Il testamento

Di

Editore: Mondolibri

3.6
(1752)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 487 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale , Tedesco , Francese , Olandese , Polacco , Ceco , Portoghese

Isbn-10: A000198724 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Tullio Dobner

Disponibile anche come: Paperback , Tascabile economico , Altri

Genere: Narrativa & Letteratura , Legge , Mistero & Gialli

Ti piace Il testamento?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Troy Phelan è un grande magnate americano, la cui fortuna viene valutata 11 bilioni di dollari. Dopo aver apparentemente lasciato come legittimi eredi le sue tre ex mogli e i suoi sette figli, si uccide. Ma pochi istanti prima del suicidio, l'anziano miliardario esibisce il suo ultimo testamento secondo il quale l'enorme eredità spetterà a una sconosciuta figlia illegittima, Rachel Lane, missionaria in Brasile. Toccherà all'avvocato Nate, in crisi a causa dell'alcol e del recente divorzio, difendere i diritti di Rachel contro i soprusi dei presunti eredi.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Qualcosa che vale più dei miliardi

    «Tu sei una brava persona, vero, Nate?»
    «No, per la verità non lo sono. Faccio molte cose brutte. Sono debole e fragile, e non ho voglia di parlarne. Non sono venuto qui per trovare Dio. È già stata a ...continua

    «Tu sei una brava persona, vero, Nate?»
    «No, per la verità non lo sono. Faccio molte cose brutte. Sono debole e fragile, e non ho voglia di parlarne. Non sono venuto qui per trovare Dio. È già stata abbastanza dura trovare te. La legge mi impone di consegnarti quei documenti.» «Io non firmerò documenti e non prenderò il denaro.»

    E' proprio un racconto ben fatto, la felicità da dove viene? E' sufficiente correre dietro ai soldi perdendo per strada tutto il resto: gli affetti familiari, la salute, la pace, la stima di sé... Con parole semplicissime e fatti coraggiosi una donna aiuta il protagonista a riflettere e a cambiare. Un messaggio di speranza molto attuale, e non solo per gli avvocati... Nate trova la pace, e Dio lo restituisce a se stesso con il perdono.

    ha scritto il 

  • 1

    Una noia mortale...

    Grisham cosa mi hai combinato? In questo libro proprio non ti ho riconosciuto!! Mi sono annoiata mortalmente, descrizioni noiosissime... Da te mi aspetto incalzanti legal thriller, non infinite descri ...continua

    Grisham cosa mi hai combinato? In questo libro proprio non ti ho riconosciuto!! Mi sono annoiata mortalmente, descrizioni noiosissime... Da te mi aspetto incalzanti legal thriller, non infinite descrizioni della natura Brasiliana...

    ha scritto il 

  • 4

    7/10

    Un libro 'diverso' rispetto a quelli tipici di Grisham perché molte pagine sono dedicate più ad un'avventura che a questione legali. Un libro molto più introspettivo rispetto ai soliti con, però, il d ...continua

    Un libro 'diverso' rispetto a quelli tipici di Grisham perché molte pagine sono dedicate più ad un'avventura che a questione legali. Un libro molto più introspettivo rispetto ai soliti con, però, il difetto di dare poco spazio alla causa vera e propria, motivo per cui, di solito, si sceglie di leggere Grisham.
    Sorvolo sulla grande importanza data alla Fede che può piacere o non piacere.

    ha scritto il 

  • 4

    Una storia di redenzione, un po' atipica rispetto ai legal thriller di Grisham. Somiglia più a un romanzo d'avventura che a un giallo. Come al solito la scrittura è scorrevole, i personaggi ben deline ...continua

    Una storia di redenzione, un po' atipica rispetto ai legal thriller di Grisham. Somiglia più a un romanzo d'avventura che a un giallo. Come al solito la scrittura è scorrevole, i personaggi ben delineati. E il tifo per i buoni è alto

    ha scritto il 

  • 3

    per grisham le trame sono talvolta pretesti per raccontare personaggi che ti restano poi attaccati addosso, con le loro cadute e le loro rivincite, a combattere contro la vita per non soccombere. Nate ...continua

    per grisham le trame sono talvolta pretesti per raccontare personaggi che ti restano poi attaccati addosso, con le loro cadute e le loro rivincite, a combattere contro la vita per non soccombere. Nate e Rachel sono due nuovi personaggi che resteranno con me.

    ha scritto il 

  • 5

    4,5 * (per essere precisi). Un romanzo su più fronti. Un legal.thriller piacevole e un libro d'avventura. E un pizzico di religiosità. Insomma un libro interessante che mi ha portato a scoprire una zo ...continua

    4,5 * (per essere precisi). Un romanzo su più fronti. Un legal.thriller piacevole e un libro d'avventura. E un pizzico di religiosità. Insomma un libro interessante che mi ha portato a scoprire una zona del mondo che non conoscevo: Corumbà e il Pantanal.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per