Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il tiranno

Di

Editore: Mondadori

3.8
(1601)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 424 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco , Francese

Isbn-10: 8804546255 | Isbn-13: 9788804546252 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida , Paperback

Genere: Biography , Fiction & Literature , History

Ti piace Il tiranno?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Dionisio, poco più che ventenne, combattente dell'esercito siracusano, ècostretto ad assistere allo spaventoso massacro di Selinunte, splendida cittàgreca al confine con la provincia cartaginese, a causa delle titubanze delgoverno democratico. Lo sdegno e la rabbia alimentano in lui tre ferreeconvinzioni: le democrazie sono inefficienti; i cartaginesi sono i mortalinemici dell'ellenismo e devono essere sradicati dalla Sicilia; l'unico uomo ingrado di condurre a termine una tale impresa è lui stesso. Dionisio vuoletrasformare la Sicilia in un'isola greca, e per realizzare il suo progetto èdisposto a travolgere qualunque ostacolo. Inizia così l'avventura di un uomoche costituì il più grande esercito dell'antichità.
Ordina per
  • 3

    E' la storia di Dionisio, greco di Siracusa che armato di coraggio e voglia di combattere dedica la sua vita alla liberazione della Sicilia dai cartaginesi. Quando ancora un subalterno vede cadere Selinunte, Agrigento e altre città, Dionisio decide di abbattere la democrazia che vige nelle città ...continua

    E' la storia di Dionisio, greco di Siracusa che armato di coraggio e voglia di combattere dedica la sua vita alla liberazione della Sicilia dai cartaginesi. Quando ancora un subalterno vede cadere Selinunte, Agrigento e altre città, Dionisio decide di abbattere la democrazia che vige nelle città greche e con un colpo di mano diventa un vero e proprio tiranno. Sempre pronto a ingaggiare battaglia (si scontrerà anche con Reggio e Messina, città greche) Dionisio strapaga i mercenari stranieri pur di giungere al proprio obiettivo così che non viene mai davvero amato dal suo popolo ma solo dai suoi più fedeli amici e dal fratello Leptines. Riuscirà nel suo intento? Manfredi è legato alla biografia di Dionisio per cui non riesce a dare troppo spazio alla fantasia. E' in pratica una cronistoria di tutte le battaglie affrontate dai siracusani. Forse non è il libro più bello di Manfredi ma... quanto c'è da imparare!

    ha scritto il 

  • 5

    La mia conoscenza storica non è tale da poter discernere se il contenuto del libro sia del tutto fedele ai fatti storici narrati, posso solo dire che la narrazione è molto coinvolgente e mi è piaciuta, mi accontento di ciò, se fosse pure aderente in modo scientifico ai fatti sarebbe eccezionalmen ...continua

    La mia conoscenza storica non è tale da poter discernere se il contenuto del libro sia del tutto fedele ai fatti storici narrati, posso solo dire che la narrazione è molto coinvolgente e mi è piaciuta, mi accontento di ciò, se fosse pure aderente in modo scientifico ai fatti sarebbe eccezionalmente bello.

    ha scritto il 

  • 4

    Bello e ben scritto, soprattutto la prima parte.
    Peccato che, ad un certo punto, vengano snocciolate troppe battaglie e un po' troppo velocemente, insieme ai numerosi soldati di Dionisio ci è rimasta anche la mia quinta stellina!

    ha scritto il 

  • 3

    un bell'affresco di un periodo non molto noto della grecia antica con risvolti anche attuali nella debolezza delle democrazie che sfociano in regimi totalitari.
    Parte bene il racconto con una giusto mix tra storia e romanzo per poi deviare alla fine troppo verso il genere storico.

    ha scritto il