Il torto del soldato

Voto medio di 843
| 179 contributi totali di cui 148 recensioni , 31 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
"Sono decisa a raccontare questa mia vicenda a beneficio di chi potrà capirla meglio di me" Spero in un lettore che possa un giorno spiegarmela". È una donna a lasciarsi raccontare. Ed è la sua storia di figlia, quella che racconta. Il padre, tanto a ...Continua
Fabrizio Ghisio
Ha scritto il 15/04/18
Pura verità
Ho scoperto da poco Erri De Luca come pittore di parole, fino a poco tempo fa era principalmente il sostenitore di "cause", un intellettuale, forse uno degli ultimi della sua generazione. Essenziale creatore di disegni che in alcuni passaggi pur nei...Continua
Pino
Ha scritto il 23/01/18
null

Due storie parallele che si incrociano a metà libro. Carino, ma nulla di particolare....mi aspettavo qualcosa di più che non c'è stato.

Vito Ostuni
Ha scritto il 02/01/18
Erri De Luca è una magnifica rivelazione. Peccato averlo scoperto solo ora. Ma non è mai troppo tardi. Questo testo come potrei definirlo, un thriller? Una dichiarazione d'amore? Un romanzo storico? Non credo sia possibile catalogarlo. La vera arte è...Continua
Stevenpipini
Ha scritto il 13/12/17

non so...non l'ho capito....

Marco R.
Ha scritto il 03/05/17
una buona lettura, un buon amico
Letto quasi tutto d'un fiato, per poi rileggerne la prima parte. Vale la pena leggerlo e rileggerlo anche a varie profondità. In questo libro ci ho visto anche un buon esercizio, osservare quello che ci circonda e crearne delle storie. Da queste ne p...Continua

Katia
Ha scritto il Nov 15, 2016, 23:21
Mi prese invece la disperazione di un uomo che aveva un pozzo di inchiostro da intingere e gli fu sigillato con un pezzo di piombo nel cervello. Non è morta una lingua se anche uno solo al mondo la muove tra il palato e i denti, la legge, la borbott...Continua
Manuela
Ha scritto il Feb 18, 2016, 20:19
"È un senso prodigioso, l'udito, riceve attraverso i muri, il buio, alle spalle. In confronto alla vista è un radar vicino a un paio di occhiali. Perciò il silenzio rende segreta una persona, più che se invisibile."
millericcioli
Ha scritto il Oct 30, 2012, 08:31
Il puro, la purezza: sono stati la divinità nazista, il loro traguardo della perfezione. La razza, lo spazio dovevano essere bonificati dal contagio di comunità inferiori. Così la purezza ha scavato le fosse comuni e intasato i forni crematori.
Pag. 34
millericcioli
Ha scritto il Oct 30, 2012, 08:30
Kabbalà viene da un verbo che significa ricevere. Non è permesso né possibile prendersela da sé, da autodidatta.
Pag. 30
millericcioli
Ha scritto il Oct 30, 2012, 08:30
Mio padre conobbe il mistero di una lettera ebraica che messa davanti a un verbo al futuro, lo trasforma in tempo passato. Pare che tale dote non esista in nessun’altra grammatica del mondo. L’ebraico antico tratta il tempo come il ferro da calza col...Continua
Pag. 29

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi