Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il treno per Helsinki

Di

Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

3.5
(71)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 268 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8817202738 | Isbn-13: 9788817202732 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Il treno per Helsinki?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    "L'amore come lo intendo io è un lavoro di precisione un delicato prodotto artigiano da eseguire in solitudine... Si lavora per il piacere di lavorare. Senza aspettare verifiche ricompense. Inutile illudersi sui rapporti a due a tre ognuno è solo nel suo guscio di noce dentro un mare in tempesta. ...continua

    "L'amore come lo intendo io è un lavoro di precisione un delicato prodotto artigiano da eseguire in solitudine... Si lavora per il piacere di lavorare. Senza aspettare verifiche ricompense. Inutile illudersi sui rapporti a due a tre ognuno è solo nel suo guscio di noce dentro un mare in tempesta. Deve imparare a navigare. Tutto qui. La navigazione anche in un guscio di noce può essere un'arte assai pregiata... la vista di un altro guscio con un'altra anima disperata che si arrabatta per tenersi a galla può darti un senso di calore di felicità. Ma niente altro. Non cercate di raggiungerla. Soprattutto non pensare di montare sulla noce. Affondereste in due..."
    http://brutto-carattere.blogspot.com/2011/12/il-treno-per-helsinki.html

    ha scritto il 

  • 4

    Libro molto bello della Maraini, ambientato negli anni della contestazione, in cui si respira un'aria di cambiamento ma anche di smarrimento. In alcuni libri la Maraini ricorda molto le tematiche e lo stile di Moravia (alcuni malignano che i romanzi di quest'ultimo li scrivesse lei).

    ha scritto il 

  • 4

    Dida, amata da tutti ma alla fine rimasta sola, è lei il personaggio che mi è rimasto più impresso, pur non essendo la protagonista principale. Di lei non sono riuscita a capire fino in fondo il suo mondo. Al contrario degli altri protagonisti che vengono descritti nel loro intimo, Dida sorvola s ...continua

    Dida, amata da tutti ma alla fine rimasta sola, è lei il personaggio che mi è rimasto più impresso, pur non essendo la protagonista principale. Di lei non sono riuscita a capire fino in fondo il suo mondo. Al contrario degli altri protagonisti che vengono descritti nel loro intimo, Dida sorvola su tutti. Miele un dolce silenzio, in segreto vive la sua vita tra due sponde e poi Armida, strugente il passaggio della sua gravidanza. In tutto il libro ci saranno si è no due virgole!

    ha scritto il