Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il trono di spade. Libro primo delle Cronache del ghiaccio e del fuoco.

Il Trono di Spade-Il Grande Inverno

Di

Editore: Mondadori (Oscar Grandi Bestsellers)

4.6
(5539)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 857 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Ceco , Olandese , Chi tradizionale , Polacco , Svedese

Isbn-10: 8804616350 | Isbn-13: 9788804616351 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Sergio Altieri

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Il trono di spade. Libro primo delle Cronache del ghiaccio e del fuoco.?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
In una terra fuori dal mondo, dove le estati e gli inverni possono durare intere generazioni, sta per esplodere un immane conflitto. Sul Trono di Spade, nel Sud caldo e opulento, siede Robert Baratheon. L'ha conquistato dopo una guerra sanguinosa, togliendolo all'ultimo, folle re della dinastia Targaryen, i signori dei draghi. Ma il suo potere è ora minacciato: all'estremo Nord, la Barriera - una muraglia eretta per difendere il regno da animali primordiali e, soprattutto, dagli Estranei -sembra vacillare. Si dice che gli Estranei siano scomparsi da secoli. Ma se è vero, chi sono allora quegli esseri con gli occhi così innaturalmente azzurri e gelidi, nascosti tra le ombre delle foreste, che rubano la vita, o il senno, a chi ha la mala sorte di incontrarli? La fine della lunga estate è vicina, l'inverno sta arrivando e non durerà poco: solo un nuovo prodigio potrà squarciare le tenebre. Intrighi e rivalità, guerre e omicidi, amori e tradimenti, presagi e magie si intrecciano nel primo volume della saga de "Le cronache del ghiaccio e del fuoco".
Ordina per
  • 3

    Quel genere di libro che, dopo che vi hanno tratto un film una serie tv, non vale più la pena di leggere. Denso di colpi di scena e parecchio intrigante, una volta che ne si conosce la trama non ha pi ...continua

    Quel genere di libro che, dopo che vi hanno tratto un film una serie tv, non vale più la pena di leggere. Denso di colpi di scena e parecchio intrigante, una volta che ne si conosce la trama non ha più molto altro da offrire. Molto ben fatta la caratterizzazione dei personaggi e realistici nella psicologia.

    ha scritto il 

  • 5

    L'inverno sta arrivando...

    Ah, finalmente un fantasy come si deve, senza allungature di brodo per raggiungere un milione di pagine a libro, quando, spesso, ne basterebbero 50.
    Tutto quello che c’è scritto è importante, almeno p ...continua

    Ah, finalmente un fantasy come si deve, senza allungature di brodo per raggiungere un milione di pagine a libro, quando, spesso, ne basterebbero 50.
    Tutto quello che c’è scritto è importante, almeno per me, tutto merita attenzione e una lettura accurata. Gli intrighi, i tradimenti, i giochi di potere, i valori, fanno da sfondo a questo fantastico libro ambientato in un medioevo fantastico, ben sviluppato sotto tutti i punti di vista.
    Mi sono avvicinato al romanzo dopo essermi innamorato della serie tv e non mi ha assolutamente deluso. Non mi aspettavo di meno da questa lettura. Ho anche adorato il passaggio di narrazione tra un individuo e l’altro, proprio come nella serie tv.
    La scrittura è semplice e permette di scorrere le pagine velocemente per chi ha buona memoria e si ricorda i vari intrighi e tutti gli infiniti personaggi.
    Consiglio la lettura.

    ha scritto il 

  • 5

    Non è viaggio per tremebondi. Armatevi di una lama di Valyria, una pelle di metalupo e la vostra più mordace sagacia, prima di addentrarvi nel libro. Che sia per trepidazione o stanchezza, non ne usci ...continua

    Non è viaggio per tremebondi. Armatevi di una lama di Valyria, una pelle di metalupo e la vostra più mordace sagacia, prima di addentrarvi nel libro. Che sia per trepidazione o stanchezza, non ne uscirete comunque.
    Diavolo d'un Martin, renderebbe credibile anche un drago in tutù.

    ha scritto il 

  • 4

    Ero riluttante a iniziarlo sia perché mi avevano avvertita che i capitoli dedicati ai personaggi che non si prediligono possono risultare pesanti sia perché molti ne parlano come un romanzo storico tr ...continua

    Ero riluttante a iniziarlo sia perché mi avevano avvertita che i capitoli dedicati ai personaggi che non si prediligono possono risultare pesanti sia perché molti ne parlano come un romanzo storico travestito da fantasy che di fantasy ha poco e niente. Alla fine, devo dire che sono rimasta molto soddisfatta: quello di Martin non è un fantasy tradizionale, ma non c'è nulla di male in questo, anzi: più generi ci sono più possibilità si hanno di trovare qualcosa di vicino ai nostri gusti! L'unica nota che avrei da fare è che forse in alcuni momenti avrebbe potuto optare per una narrazione più concisa: parliamo di un primo volume il cui ammontare delle pagine ammonta quasi a quello del Signore degli Anelli o a quello di un'Anna Karenina, con la differenza che si tratta di vicende tutte concluse. Tuttavia, capisco il piacere di raccontare di Martin, e se risulta stancante, basta leggerlo a piccole dosi.

    ha scritto il 

  • 3

    Buon racconto Fantasy

    È il romanzo che ha dato origine al serial televisivo “Il trono di spade”. I caratteri dei personaggi sono ben descritti e corrispondono abbastanza bene a quelli che si muovono sullo schermo TV. Marti ...continua

    È il romanzo che ha dato origine al serial televisivo “Il trono di spade”. I caratteri dei personaggi sono ben descritti e corrispondono abbastanza bene a quelli che si muovono sullo schermo TV. Martin sa raccontare e la lettura tiene desto l'interesse pagina dopo pagina. La tecnica narrativa, cioè quella di dedicare ogni capitolo a uno dei protagonisti, all'inizio sembra un po' faticosa, ma poi, una volta entrati nella vicenda, si rivela un buon sistema.

    ha scritto il 

  • 4

    Interessante!

    Spinto dalla curiosità visti i tanti riferimenti che si fanno alla serie tv e al libro, ho deciso di cimentarmi nella sua lettura e per adesso trovo che ne valga veramente la pena!

    ha scritto il 

  • 5

    Avevo sentito nominare la serie televisiva e non conoscevo quest'autore. Dopo aver visto la prima puntata della serie, mi sono decisa a comprare il libro e... non me ne sono pentita! George Martin è i ...continua

    Avevo sentito nominare la serie televisiva e non conoscevo quest'autore. Dopo aver visto la prima puntata della serie, mi sono decisa a comprare il libro e... non me ne sono pentita! George Martin è in grado di evocare in modo magnifico svariati paesaggi: dai castelli medievali, al deserto, dai caldi regni del sud alle fredda Barriera del nord.
    Il punto forte del romanzo sono in assoluto i personaggi. Insomma, se in una storia i personaggi sono ben caratterizzati (non stereotipati o piatti) allora non può non essere una bella storia. Consigliatissimo!

    ha scritto il 

  • 4

    Una piacevole scoperta

    Non mi ero mai cimentata nel genere "fantasy". Così astratto, così fuori una qualsivoglia visione realistica. Questo poi, così chiacchierato (anche grazie alla serie tv associata), che quasi ne avevo ...continua

    Non mi ero mai cimentata nel genere "fantasy". Così astratto, così fuori una qualsivoglia visione realistica. Questo poi, così chiacchierato (anche grazie alla serie tv associata), che quasi ne avevo la nausea solo a sentirlo nominare.
    Ma un regalo è un regalo e quando si tratta di libri, volente o nolente, li leggo e li completo sempre.
    E...per questo non ho affatto faticato, anzi. Avevo voglia di andare avanti.
    E in più c'è da dire che la narrazione suddivisa per personaggi è una vera chicca! Vivi la storia attraverso le loro emozioni, persona per persona.
    Insomma, approvato! Anzi dirò di più: ho già nella mia libreria il secondo volume!

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per