Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il trono di spade

Le cronache del ghiaccio e del fuoco - Vol. 1

Di

Editore: Mondadori

4.4
(5754)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 444 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8804494069 | Isbn-13: 9788804494065 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Sergio Altieri ; Illustrazione di copertina: Luca Tarlazzi

Disponibile anche come: Copertina rigida

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Il trono di spade?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
In una terra fuori dal mondo, dove le estati e gli inverni possono durare intere generazioni, sta per esplodere un immane conflitto. Sul Trono di Spade, nel Sud caldo e opulento, siede Robert Baratheon. L'ha conquistato dopo una guerra sanguinosa, togliendolo all'ultimo, folle re della dinastia Targaryen, i signori dei draghi. Ma il suo potere è ora minacciato: all'estremo Nord, la barriera - una muraglia erettta per difendere il regno da animali primordiali, e soprattutto, dagli Estranei - sembra vacillare. Si dice che gli Estranei siano scomparsi da secoli. Ma se è vero, chi sono allora quegli esseri con gli occhi così innaturalmente azzurri e gelidi, nascosti tra le ombre delle foreste, che rubano la vita, o il senno, a chi ha la mala sorte di incontrarli?
Ordina per
  • 4

    Anni fa avevo interrotto la lettura di questa serie per aspettare che uscisse tutta: era infatti uno strazio aspettare per anni ogni nuovo libro e quando ciò avveniva dovevo puntualmente rileggermi qu ...continua

    Anni fa avevo interrotto la lettura di questa serie per aspettare che uscisse tutta: era infatti uno strazio aspettare per anni ogni nuovo libro e quando ciò avveniva dovevo puntualmente rileggermi quelli indietro...
    L'uscita della serie televisiva mi costringe a intraprendere l'opera di rilettura prima del previsto, per evitare il rischio di rovinarmi qualche sorpresa non ancora letta.
    E devo dire che è stato piacevole riprendere questo primo libro: nonostante l'ottima qualità, la serie televisiva ha infatti dovuto sacrificare molta parte della ricchezza del romanzo. Poco fantasy in queste pagine e molto romanzo storico: Martin ha detto di essersi ispirato alla guerra delle due rose tra i Lancaster e gli York e sembra infatti di aggirarsi nel nostro medioevo piuttosto che in qualche reame fatato.

    ha scritto il 

  • 5

    Intrigante

    Faccio parte di quella (forse) ristretta cerchia di persone che non ha ancora visto il telefilm. Mai, neanche una scena, neanche per sbaglio. Non conoscevo nulla di questo (primo) libro, sapevo solo c ...continua

    Faccio parte di quella (forse) ristretta cerchia di persone che non ha ancora visto il telefilm. Mai, neanche una scena, neanche per sbaglio. Non conoscevo nulla di questo (primo) libro, sapevo solo che "Il trono di spade" fosse sulla bocca di tutti.
    Quindi mi sono lanciata: ho pensato che una storia che avesse avuto cosi' tanto successo non potesse passare inosservata.
    Al primo capitolo sono rimasta stranita: mi chiedevo che razza di storia fosse mai quella.
    Secondo capitolo: nuova storia, nuovi nomi, stavo quasi per abbandonare.
    Terzo capitolo: scatta qualcosa. Mi rendo conto della "genialita'" nel far progredire la storia cambiando punto di vista ad ogni capitolo e introducendo cosi' sempre piu' personaggi (o, per meglio dire, casate).
    Una storia ben strutturata e abilmente scritta.
    Insomma, mi fiondo sul secondo volume!

    ha scritto il 

  • 3

    Il primo di dodici

    Inizio il viaggio nel fantastico mondo di Martin, dei Sette regni e della regina dei draghetti che tanto ho imparato ad amare dalla serie tv.
    400 pagine che scorrono veloci, lo stile narrativo è migli ...continua

    Inizio il viaggio nel fantastico mondo di Martin, dei Sette regni e della regina dei draghetti che tanto ho imparato ad amare dalla serie tv.
    400 pagine che scorrono veloci, lo stile narrativo è migliore di quello che pensavo. Fino a questo, che poi è metà del primo volume, il racconto ha guidato perfettamente la serie tv.

    ha scritto il 

  • 2

    non riesco a farmelo piacere

    Ok, sono un lettore che ci è arrivato a seguito della serie HBO, e a un certo punto ho voluto provare la scrittura originale di Martin. E qui, per me, sta il problema, la scrittura. Didascalico, senza ...continua

    Ok, sono un lettore che ci è arrivato a seguito della serie HBO, e a un certo punto ho voluto provare la scrittura originale di Martin. E qui, per me, sta il problema, la scrittura. Didascalico, senza picchi o modulazioni, con un'aggettivazione banale e descrizioni piatte dei personaggi, molto stereotipate (può darsi che evolvano, negli altri libri, ma già nel primo le pagine sono tante e le possibiltàinfinite, volendo. I dialoghi brillanti di Tyrion e Varis sono un po' pochino, nell'insieme, e il fattore fantasy scarso e poco originale.
    (a me è venuto automatico il confronto con Darkover - ma sempre 7 regni ci devono essere?!? O_O -, ed ecco, in confronto penalizza ulteriormente Martin).
    Alka fine preferisco la maggiore "vivacità" dei personaggi della serie tv.

    ha scritto il 

  • 4

    Il mio primo Martin

    Libro eccezionale scritto con grande maestria nel punto di vista di 8 personaggi :

    Lord Eddard Stark, Protettore del Nord e lord di Grande Inverno, in seguito insignito della carica di Primo Cavaliere ...continua

    Libro eccezionale scritto con grande maestria nel punto di vista di 8 personaggi :

    Lord Eddard Stark, Protettore del Nord e lord di Grande Inverno, in seguito insignito della carica di Primo Cavaliere del Re
    Lady Catelyn Stark, di Casa Tully, moglie di Eddard Stark
    Sansa Stark, figlia maggiore di Eddard e Catelyn Stark 11 anni
    Arya Stark, figlia minore di Eddard e Catelyn Stark 9 anni
    Bran Stark, secondo figlio maschio di Eddard e Catelyn Stark 7 anni
    Jon Snow, figlio bastardo di Eddard Stark, avuto da una donna di cui lui si è sempre rifiutato di parlare 14 anni coetanio di Robb primo figlio d iEddard e Catelyn Stark ,Snow sono i bastardi chiamati al nord.
    Tyrion Lannister, fratello della regina Cersei e figlio di lord Tywin Lannister
    Daenerys Targaryen, Nata dalla Tempesta, la principessa della Roccia del Drago ed erede Targaryen al trono attraverso il fratello Viserys

    Ottimo inizio davvero in questo libro ci sono tantissimi intrighi e matasse da sbrogliare mi ha coinvolto in tutte le sue pagine e l'ho letteralmente divorato....sicuramente a breve inizierò a leggere il secondo libro peccato che Martin sia un po' lento nel concludere la saga che si comporrà di 7 libri......

    ha scritto il 

  • 0

    Recensione di Dario R. I D

    Entro in casa e mi lascio cadere su una sedia, distrutto dall’ ennesima giornata di scuola.
    Svogliatamente prendo un libro dallo zaino e comincio a sfogliarne le pagine cercando gli esercizi per doman ...continua

    Entro in casa e mi lascio cadere su una sedia, distrutto dall’ ennesima giornata di scuola.
    Svogliatamente prendo un libro dallo zaino e comincio a sfogliarne le pagine cercando gli esercizi per domani, ma matematica non vuole proprio andar giù!
    Così, mentre ispeziono con lo sguardo perso la camera in cerca di una distrazione, mi cade l’occhio su un libro: sulla copertina è disegnato un enorme trono forgiato con centinaia di spade e, sullo sfondo, tre draghi che danzano nel cielo.
    Incuriosito apro il libro e comincio a leggere dapprima lentamente, ma accelerando sempre di più, divorando righe, pagine, capitoli che mi catapultano in un mondo sconosciuto fatto di guerre sanguinose, antiche potenze magiche e arcani misteri.

    Nel continente occidentale di Westeros è in corso una battaglia per stabilire la legittimità del trono di spade e incoronare il nuovo sovrano dei Sette Regni. Una guerra terribile e crudele che verrà ricordata come la Guerra dei Cinque Re; uno scontro tra antiche e nobili casate: da che parte sceglierete di stare?
    Il Trono di Spade è un’epopea fantastica nel mondo di George R.R. Martin, un viaggio che vi porterà a percorrere i sette regni e le sconfinate terre occidentali, in cui vi calerete nei panni di molti personaggi diversi e scoprirete forse anche qualcosa di voi che ignoravate.
    Vi ritroverete a reggere il fardello del regno del Nord nelle vesti del cavaliere d’onore NedStark , oppure a danzare alla corte di palazzo nelle lussureggianti città del Sud, tra spezie aromatiche e sete colorate.
    Sarete catapultati sulla Grande Barriera a difendere l’umanità dai pericoli del mondo sconosciuto, spalla a spalla coi guardiani della notte o cavalcherete insieme ai barbari Dothraki e alla splendida principessa esiliata Daenerys Targaryen nelle lande dell’ ovest.
    Vi troverete infine nella capitale tra inganni, passioni fatali e complotti da cui dovrete guardarvi le spalle.
    Che il Gioco del Trono abbia inizio!

    ha scritto il 

  • 4

    Ne vale la pena!

    Gran bel libro, non gli ho dato il massimo del punteggio solo perchè si capisce che i prossimi saranno anche meglio, mentre questo ha l'arduo compito di iniziare la storia e quindi introdurre personag ...continua

    Gran bel libro, non gli ho dato il massimo del punteggio solo perchè si capisce che i prossimi saranno anche meglio, mentre questo ha l'arduo compito di iniziare la storia e quindi introdurre personaggi e intestazione. Ne consiglio caldamente la lettura.

    ha scritto il 

  • 3

    Rapita dalla serie TV tratta da 'Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco' di Martin, ho deciso di intraprendere la lettura dei libri che l'avevano ispirata. Nutrivo altissime aspettative nei confronti di ...continua

    Rapita dalla serie TV tratta da 'Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco' di Martin, ho deciso di intraprendere la lettura dei libri che l'avevano ispirata. Nutrivo altissime aspettative nei confronti di un autore che è stato etichettato come 'novello Tolkien' e ne sono rimasta delusa. La storia è avvincente, i personaggi ben descritti, gli intrecci accattivanti, ma la qualità di scrittura non possiamo certo considerarla degna dell'appellativo di 'alta letteratura'! Colpa del traduttore? Probabile, ma non certo, laddove anche le strutture minime della frase create ad arte per impressionare il lettore risultano terribilmente banali.
    Riconosco a Martin il merito di essere un grandioso cantastorie, un uomo dall'immaginazione fervida e stupefacente, ma sul fatto che possa anche essere uno 'scrittore di livello' nutro le mie perplessità.

    Buona lettura.

    ha scritto il 

Ordina per