Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il trucco e l'anima

I maestri della regia nel teatro russo del Novecento

Di

Editore: Einaudi

4.4
(35)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 424 | Formato: Altri

Isbn-10: 8806162470 | Isbn-13: 9788806162474 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Tascabile economico , Copertina rigida

Genere: Non-fiction

Ti piace Il trucco e l'anima?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Più che una serie di capitoli sui grandi maestri della regia, questo libro èuna sorta di romanzo-saggio sulla cultura teatrale russa del primo Novecento.Il teatro è qui il pretesto per una magica rievocazione delle tendenzedell'arte e del gusto in quel tempo. Una storia dunque, che coglie il continuooscillare dell'arte registica fra l'appariscenza sgargiante del trucco e ilsegreto scandaglio dell'anima.
Ordina per
  • 4

    La storia del teatro russo con i suoi protagonisti e le sue vicende narrata con competenza e lirismo da uno dei più importanti studiosi della cultura russa. Indispensabile per chi ama il teatro e le scuole di recitazione.

    ha scritto il 

  • 5

    “Sia dunque maledetta l’intolleranza con tutti i suoi piccoli schiavi, che fanno della Non-legge la legge suprema, con la sua giungla di borghesucci spietati, sempre pronti ad urlar «crucifige», a proteggere la tirannía, ad impancarsi a salutisti, a tutori di «virtù» conculcate.”


    Angelo Ma ...continua

    “Sia dunque maledetta l’intolleranza con tutti i suoi piccoli schiavi, che fanno della Non-legge la legge suprema, con la sua giungla di borghesucci spietati, sempre pronti ad urlar «crucifige», a proteggere la tirannía, ad impancarsi a salutisti, a tutori di «virtù» conculcate.”

    Angelo Maria Ripellino, “Il trucco e l’anima”

    I retroscena della nascita del Teatro D'Arte di Mosca. I rapporti di amicizia e la complicità artistica tra il grande maestro Stanislavskij e i suoi più stretti collaboratori come Vachtangov, l'allievo prediletto Mejerchol'd e Cechov. Un manuale di storia del teatro russo scritto poeticamente come un resoconto o memoriale pieno di partecipazione e affetto. Un inno al teatro e agli uomini che l'hanno fatto grande attraverso le loro storie, nel clima della Russia pre e post rivoluzionaria (straziante e memorabile il capitolo dove si narra la condanna a morte di Mejerchol'd e si svolge una ricostruzione dell'ultimo dialogo riconciliatore tra l'allievo ripudiato e il vecchio Maestro morente).

    ha scritto il 

Ordina per