Il tubino nero

di | Editore: Barbès
Voto medio di 49
| 21 contributi totali di cui 6 recensioni , 15 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Dicembre 1969. La rivista “Vogue” commissiona all’autrice di Bonjour tristesse, considerata una delle scrittrici più scandalose della letteratura francese, un intero numero della più importante rivista di moda. La Sagan accetta, trasformando il numer ...Continua
Elisa
Ha scritto il 09/06/10

la Sagan ed un numero di Vogue datato Dicembre 1969.
deliziose istantanee sul mondo della moda ed il costume dell'epoca.

Araihc
Ha scritto il 24/02/10

Mezz'ora, perfetto da leggere in qualche sala d'attesa, alternativa evoluta di una rivista femminile.

Celeste Galanti
Ha scritto il 12/02/10

lo leggi in un pomeriggio.Molto glam, una "chicchina" della Sagan

Violadelpensiero©
Ha scritto il 22/11/09
Non passa mai di moda...
Il tubino nero, proprio come -e solo come- la persona dentro l'abito... dietro l'abito. Ma non si possono sfoggiare in ogni occasione, con chiunque. "Un uomo non vi ama per un abito. Vi ama per un appuntamento mancato, per una parola, per uno sguardo...Continua
LittleBee
Ha scritto il 18/09/09
S-fatato

Dopo, chi ancora snobba i magazine femminili per le riviste culturali, dovrà ricredersi.


Violadelpensiero©
Ha scritto il Nov 22, 2009, 10:51
Ridere. Fare ridere. Ridere con se stessi. Ritornare alla parte più naturale di questa persona privata, che frequentiamo così poco e che siamo noi, far scattare qualcosa che è l'infanzia, l'adolescenza e la vecchiaia insieme, qualcosa che unisce la n...Continua
Pag. 84
Violadelpensiero©
Ha scritto il Nov 22, 2009, 10:45
[Rudolf Nureyev] Se dovessi cercare una definizione per questo uomo, o più precisamente trovare un atteggiamento che lo definisse ai miei occhi, un atteggiamento simbolico, non troverei niente di meglio che questo: un uomo semi nudo nella sua calzama...Continua
Pag. 70
Violadelpensiero©
Ha scritto il Nov 22, 2009, 10:42
[Rudolf Nureyev] (...) aveva compiuto questo movimento con una velocità e una precisione felina, nello specchio il riflesso stesso della virilità e della grazia erano confusi in un corpo solo, e continuava ad avere questo sguardo freddo -interessato,...Continua
Pag. 68
Violadelpensiero©
Ha scritto il Nov 22, 2009, 10:37
[Rudolf Nureyev] Va dovunque, di città in città, è l'uomo degli aerei, degli hotel, dei treni, è l'uomo che non si ferma mai, e la sua vita privata, così come il suo corpo, obbediscono al ritmo che lui gli impone. Molti amici e nessun amico, molto am...Continua
Pag. 65
Violadelpensiero©
Ha scritto il Nov 22, 2009, 10:31
[Rudolf Nureyev] (...) verso le due della mattina ci ritrovammo sulle ampie poltrone Club nella hall dell'albergo, stanchi, un po' delusi, senza sapere, almeno nel mio caso, se di me o di lui. E' allora che gli chiesi, credo, se lui amava le persone,...Continua
Pag. 61

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi