Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il vagabondo

Di

Editore: Harlequin - Mondadori (I Grandi Romanzi Storici; 447)

3.7
(6)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 314 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: A000191263 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Anna Polo

Genere: Romance

Ti piace Il vagabondo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Arizona, 1887

Julia Bennett è una compassata esperta di etichetta, Graham Corley un cacciatore di taglie che ha sempre condotto una vita nomade e priva di legami. Non potrebbero essere più diversi, eppure è proprio a lui, un vagabondo, che Julia chiede aiuto per attuare il piano che le sta a cuore. Graham dovrà spacciarsi per il suo fidanzato e sposarla, consentendole così di lasciare la sperduta cittadina di Avalanche per trasferirsi a New York, dove l'aspetta un lavoro in una rivista femminile che le consentirà di sfruttare finalmente le sue doti intellettuali. Una volta raggiunto il sospirato obiettivo, naturalmente, la loro unione sarà annullata. Dopo un'iniziale e comprensibile perplessità, Graham accetta, a patto però che Julia gli insegni a leggere e a scrivere.

Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Lettura piacevole e abbastanza scorrevole. Julia Bennet rappresenta la donna del west stufa di essere trattata come un essere senza cervello. Essere che, secondo le convenzioni, non deve pensare, non deve discutere e anzi deve obbedire a qualsiasi cosa gli uomini le impongano. Se pensa con la sua ...continua

    Lettura piacevole e abbastanza scorrevole. Julia Bennet rappresenta la donna del west stufa di essere trattata come un essere senza cervello. Essere che, secondo le convenzioni, non deve pensare, non deve discutere e anzi deve obbedire a qualsiasi cosa gli uomini le impongano. Se pensa con la sua testa allora è una persona strana da evitare!
    Julia allora decide di reagire a quella solitudine e a quella schiavitù morale per vivere la sua vita, e l'occasione arriva con la comparsa di Graham, che si ha una vita solitaria, ma che comincia a desiderare la stabilita'. Se ne vedono delle belle!

    ha scritto il