Il vagabondo

Voto medio di 31
| 9 contributi totali di cui 8 recensioni , 1 citazione , 0 immagini , 0 note , 0 video
Mulder, colto e agiato olandese nullafacente a Parigi, vive un’ordinata routine di rituali quotidiani tra il suo elegante appartamento borghese e le immutabili passeggiate serali, finché l’incontro con un cane, che gli cade ai piedi fuggendo da ...Continua
Ha scritto il 03/06/15
SPOILER ALERT
Be the person your dog thinks you are.
"Si, in effetti ho una fede solida, ma non in tutto. Credo nella speranza, perchè non ci rimane altro. Credo nell'immaginazione degli esseri umani. In qualche geniale inventore che espande le nostre menti e amplia i sentieri battuti per rendere ...Continua
Ha scritto il 31/08/10
un olandese agiato e sfaccendato a parigi, un cane, un incendio e l'incontro inevitabile con la povertà e la vita di chi è costretto a vivere nell'ombra, senza diritti e documenti. una storia cupa e grigia, quasi piatta nel raccontare drammi ...Continua
Ha scritto il 03/05/10
Contiene molte delle mie passioni, questo libro: l'integrazione razziale e culturale, i cani, Parigi, il buon cibo e il buon vino.Con distacco nordico, quasi con vergogna delle emozioni, l'autore dipana la storia del protagonista che si sente ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 08/01/10
Non eccezionale. Gli africani a Parigi, dolore, diversità, rabbia, senso di colpa, e via discorrendo. Pennac queste cose le dice meglio.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 12/12/09
un tentativo di parlare dell'attualità, dei clandestini, di entrare nel loro mondo. Tentativo incompiuto però. Poteva essere meglio.

Ha scritto il Jun 09, 2015, 14:11
In un certo senso il dolore è un segnale di guarigione
Pag. 141

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi