Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il vecchio che leggeva romanzi d'amore

Di

Editore: Guanda (Le Fenici tascabili)

3.9
(5758)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 132 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Inglese , Francese , Tedesco , Portoghese , Polacco , Greco

Isbn-10: 8882463958 | Isbn-13: 9788882463953 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Ilide Carmignani

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri , Tascabile economico , Copertina morbida e spillati , CD audio , eBook

Genere: Fiction & Literature , Science & Nature , Travel

Ti piace Il vecchio che leggeva romanzi d'amore?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il vecchio Antonio José Bolivar vive ai margini della foresta amazzonicaequadoriana. Antonio vi è approdato dopo molte disavventure che non gli hannolasciato molto: i suoi tanti anni, la fotografia sbiadita di una donna che fusua moglie, i ricordi di un'esperienza - finita male - di colono bianco ealcuni romanzi d'amore che legge e rilegge nella solitudine della sua capannasulla riva del grande fiume. Ma nella sua mente, nel suo corpo e nel suo cuoreè custodito un tesoro inesauribile, che gli viene dall'aver vissuto "dentro"la grande foresta, insieme agli indios shuar: una sapienza particolare, unaccordo intimo con i ritmi e i segreti della natura che nessuno dei famelicigringos saprà mai capire.
Ordina per
  • 4

    Contenuto e rapido ma molto efficace esempio di realismo magico, "Il vecchio che leggeva romanzi d'amore" è un concentrato di saggezze espresse con amabilità, che coniuga con equilibrio eco-antropolog ...continua

    Contenuto e rapido ma molto efficace esempio di realismo magico, "Il vecchio che leggeva romanzi d'amore" è un concentrato di saggezze espresse con amabilità, che coniuga con equilibrio eco-antropologia e sentimentalismo, avventura e comicità.

    ha scritto il 

  • 4

    Inno alla foresta e ai suoi abitanti

    Inferiore secondo me ad altri testi di Sepulveda, ma come sempre scritto benissimo e uttt'latro che banale. Dedicato a Chico Mendes, narra di un vecchio che ha vissuto con gli indios nella foresta e c ...continua

    Inferiore secondo me ad altri testi di Sepulveda, ma come sempre scritto benissimo e uttt'latro che banale. Dedicato a Chico Mendes, narra di un vecchio che ha vissuto con gli indios nella foresta e che, sapendo un pochino leggere, passa il tempo libero immergendosi nella lettura di romanzi d'amore. Ma in realtà il libro racconta del suo rapporto misterioso con la natura, imparato dalgi indios con cui ha vissuto, parla della violenza umana che richiama la violenza animale, della distruzione della foresta e dei sui ritmi, incompresi a chi arriva da fuori ma ben conosciuti da chi ci ha sempre vissuto. Un breve romanzo d'avventura e di accusa verso chi agisce contro la legge della foresta per pura sete di guadagno.

    ha scritto il 

  • 3

    Moderno e romantico

    Il libro parte a rilento, ma la storia del vecchio che legge romanzi d'amore e che dà la caccia a un tigrillos nella foresta amazzonica non tarda a coinvolgere e sorprendere. La narrazione di Sepulved ...continua

    Il libro parte a rilento, ma la storia del vecchio che legge romanzi d'amore e che dà la caccia a un tigrillos nella foresta amazzonica non tarda a coinvolgere e sorprendere. La narrazione di Sepulveda ha un andamento moderno e romantico insieme, alterna scene potenti a descrizioni minute, forti sensazioni a placide immagini naturalistiche. Rinfrescante.

    ha scritto il 

  • 4

    "Possedeva l'antidoto contro il terribile veleno della vecchiaia. Sapeva leggere."

    Sepulveda, per me, è una garanzia. Quando sono alla ricerca di una lettura dal successo sicuro, punto sempre su di lu ...continua

    "Possedeva l'antidoto contro il terribile veleno della vecchiaia. Sapeva leggere."

    Sepulveda, per me, è una garanzia. Quando sono alla ricerca di una lettura dal successo sicuro, punto sempre su di lui. Ha uno stile semplice e diretto che conquista il lettore, e le storie che narra, dalle più bambinesche (che bambinesche non sono) alle più adulte, sono delle perle rare. "Il vecchio che leggeva romanzi d'amore" ha avuto l'unica pecca di allontanarsi spesso da quello che il titolo anticipa, ma rimane comunque una lettura godibile e piacevole.

    ha scritto il 

  • 4

    non farsi sviare dal titolo, i romanzi d'amore c'entrano ma relativamente, la storia di questo "vecchio" è piena di sogni e mi ha cullata come ascoltando una fiaba una fiaba

    ha scritto il 

  • 5

    Perché si legge se non per sognare posti nuovi? Perché si legge se non per il gusto di dare il giusto peso a ogni sillaba? E perché non leggere libri d'amore, di quelli che ci fanno capire chi sono i ...continua

    Perché si legge se non per sognare posti nuovi? Perché si legge se non per il gusto di dare il giusto peso a ogni sillaba? E perché non leggere libri d'amore, di quelli che ci fanno capire chi sono i buoni e chi sono i cattivi fin dalla prima pagina?
    Una storia dolce-amara di una vita che nei libri trova compimento. Una meraviglia da leggere senza mai prendere fiato.

    ha scritto il 

  • 5

    Il vecchio che leggeva...

    Bello e avvincente questo lungo racconto di Sepulveda, che altro non è se non un grandissimo ed accorato grido d’allarme per quella che è la continua ed inarrestabile distruzione sistematica della for ...continua

    Bello e avvincente questo lungo racconto di Sepulveda, che altro non è se non un grandissimo ed accorato grido d’allarme per quella che è la continua ed inarrestabile distruzione sistematica della foresta amazzonica, continuamente attaccata dalla sconsiderata azione degli uomini che si fermeranno solo quando avranno finito la loro edificante opera.
    Il vecchio del racconto impersona a meraviglia lo spirito della foresta, e i romanzi d’amore che legge sono pensieri dedicati alla foresta stessa: un ambiente unico ed inimitabile nella sua multiforme originalità, che andrebbe tutelato e rispettato in tutti i suoi aspetti invece di essere sottoposto ad attacchi sconsiderati di ogni tipo.
    Molte belle le pagine dove vengono descritti i vari habitat che si incontrano nella foresta, estremo grido di un ambiente che cerca soltanto di sopravvivere alla stoltezza umana.
    Memorabile alla fine il duello tra l’uomo e la bestia feroce, in una inaudita sfida tra intelligenze superiori, che si affrontano solo perché sanno che non possono avere altra scelta…

    ha scritto il 

Ordina per