Il venditore di storie

Di

Editore: TEA

3.6
(607)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 248 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Portoghese , Ceco , Farsi

Isbn-10: 8850205929 | Isbn-13: 9788850205929 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: G. Paterniti

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli , Filosofia

Ti piace Il venditore di storie?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nella stessa stanza d'albergo, affacciata sul mare di Amalfi, in cui Ibsenscrisse "Casa di Bambola", un uomo di nome Petter, fuggito dalla fiera dellibro per ragazzi di Bologna, convinto che qualcuno voglia ucciderlo, scrivele proprie memorie. Dotato di un'immaginazione prodigiosa, è capaced'inventare centinaia di storie. Decide così di diventare un'Aiutascrittori:vende idee e consigli a scrittori, giornalisti e commediografi a cortod'ispirazione. In breve tempo l'impresa lo rende ricco, mentre i suoi clientisfornano best seller acclamati in tutto il mondo. Ma quando tutto sembraandare a gonfie vele, il meccanismo s'inceppa e le cose si complicanoterribilmente. Qualcuno infatti vuole scoprire la sua vera identità...
Ordina per
  • 2

    Libri bermuda

    I libri bermuda non sono letture estive, sono libri a 3/4, libri dove per tre quarti non succede un cacchio, poi nell'altro quarto continua a non succedere un cacchio, però almeno si arriva alla fine ...continua

    I libri bermuda non sono letture estive, sono libri a 3/4, libri dove per tre quarti non succede un cacchio, poi nell'altro quarto continua a non succedere un cacchio, però almeno si arriva alla fine e allora si dà un senso al niente di prima quindi sembra che succeda qualcosa, ma in realtà poi ti rendi conto che in tutto il libro non è successo niente, e quel niente, tra l'altro, era anche già abbastanza scontato tremila pagine prima che finisse il libro.

    ha scritto il 

  • 3

    All'inizio, sinceramente, il libro non mi ha coinvolto più di tanto poi, invece, quando la vicenda da introspettiva è passata al genere giallo mi sono appassionata ed ho praticamente divorato il roman ...continua

    All'inizio, sinceramente, il libro non mi ha coinvolto più di tanto poi, invece, quando la vicenda da introspettiva è passata al genere giallo mi sono appassionata ed ho praticamente divorato il romanzo.
    La fine "non fine"mi ha lasciato un pò di amaro in bocca tant'è che se fosse stata diversa mi sarebbe piaciuto, nel complesso, sicuramente di più!

    ha scritto il 

  • 3

    Bisogna oltrepassare la metà del libro per capire dove si va a parare. Personaggio scomodo, al limite dell'antipatico, ma per certi versi interessante. Recensione scritta a caldo, ancora non ho capito ...continua

    Bisogna oltrepassare la metà del libro per capire dove si va a parare. Personaggio scomodo, al limite dell'antipatico, ma per certi versi interessante. Recensione scritta a caldo, ancora non ho capito se il finale mi sia piaciuto o meno. Certo non inaspettato.

    ha scritto il 

  • 3

    delusa

    non so se si trattasse di un libro scritto dopo o prima, ma ho ritorvato la stessa identica trama in un manga su una violinista che avevo letto qualche tempo prima. Lì si parlava di musica e qui di st ...continua

    non so se si trattasse di un libro scritto dopo o prima, ma ho ritorvato la stessa identica trama in un manga su una violinista che avevo letto qualche tempo prima. Lì si parlava di musica e qui di storie, ma era fondamentalmente uguale. Gardeer è uno scrittore di piccoli capolavori, e quindi probabilmente "mi è andata male" e basta. Ma non posso dare un giudizio completamente positivo perchè sapendo dove andava a parare la storia mi sono persa tutta la suspence.

    ha scritto il 

  • 3

    Libro ricco di storie nella storia, é uno di quei libri che ho ceduto immediatamente dopo la lettura.. ci sono libri che non sono scritti per stare al caldo di una libreria ma per essere letti e per v ...continua

    Libro ricco di storie nella storia, é uno di quei libri che ho ceduto immediatamente dopo la lettura.. ci sono libri che non sono scritti per stare al caldo di una libreria ma per essere letti e per viaggiare di lettore in lettore...

    ha scritto il 

  • 3

    Niente da eccepire dalla bravura di Gaarder, di cui però ho apprezzato decisamente di più La ragazza delle arance. Ho trovato il romanzo a tratti noioso, seppure possa risultare originale l'idea di un ...continua

    Niente da eccepire dalla bravura di Gaarder, di cui però ho apprezzato decisamente di più La ragazza delle arance. Ho trovato il romanzo a tratti noioso, seppure possa risultare originale l'idea di un romanzo guarnito di racconti. L'atmosfera hitchcockiana, però, mi è parsa inverosimile e inadeguata, abbastanza prevedibile il finale.

    ha scritto il 

  • 4

    Quando si dice "restare con l'amaro in bocca".
    Dal venditore di storie ci si può aspettare di tutto.
    Tante trame che si intrecciano in una sola, andando a comporre un'opera completa e mai monotona.
    Mi ...continua

    Quando si dice "restare con l'amaro in bocca".
    Dal venditore di storie ci si può aspettare di tutto.
    Tante trame che si intrecciano in una sola, andando a comporre un'opera completa e mai monotona.
    Mi sono appassionata moltissimo al capitolo dedicato a Maria, ho letto tutte quelle pagine con estrema voglia di conoscere il seguito, neanche si trattasse di leggere me stessa tra quelle lettere.
    Il ragno incastra ogni lettore nella propria tela, facendoci ricadere in un mondo ricco di avventure diverse.
    Non può, però, non stupirci -lasciandoci ad un finale "incompleto" ove solo l'immaginazione può condurre ad una vera fine.

    ha scritto il 

Ordina per