Il venditore di storie

di | Editore: TEA
Voto medio di 617
| 89 contributi totali di cui 65 recensioni , 24 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Nella stessa stanza d'albergo, affacciata sul mare di Amalfi, in cui Ibsenscrisse "Casa di Bambola", un uomo di nome Petter, fuggito dalla fiera dellibro per ragazzi di Bologna, convinto che qualcuno voglia ucciderlo, scrivele proprie memorie. ...Continua
Ha scritto il 24/09/16
3 stelline e mezzo
Gaarder è sempre piacevole da leggere, ma qui la storia ingrana un po' a fatica e il protagonista odioso non aiuta a rendere la lettura scorrevole. Comunque le storie nella storia sono quasi sempre deliziose e, man mano che si prosegue, la trama ...Continua
Ha scritto il 12/02/16
Libri bermuda
I libri bermuda non sono letture estive, sono libri a 3/4, libri dove per tre quarti non succede un cacchio, poi nell'altro quarto continua a non succedere un cacchio, però almeno si arriva alla fine e allora si dà un senso al niente di prima ...Continua
  • 1 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 12/11/15
All'inizio, sinceramente, il libro non mi ha coinvolto più di tanto poi, invece, quando la vicenda da introspettiva è passata al genere giallo mi sono appassionata ed ho praticamente divorato il romanzo. La fine "non fine"mi ha lasciato un pò di ...Continua
Ha scritto il 30/09/14
Questa narrazione a mio parere non prende: troppe storie, stili narrativi che continuano a disorientare nella follia del personaggio che non diventa mai saggezza.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 06/08/14
delusa
non so se si trattasse di un libro scritto dopo o prima, ma ho ritorvato la stessa identica trama in un manga su una violinista che avevo letto qualche tempo prima. Lì si parlava di musica e qui di storie, ma era fondamentalmente uguale. Gardeer è ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Sep 29, 2012, 00:01
Ma il caos ha sempre avuto una capacità tutta sua di distruggere l'armonia cosmica dall'interno.
Pag. 244
Ha scritto il Sep 28, 2012, 23:59
Una volta, però, si accorse che non ricordava più perchè piangeva. Eppure continuò a piangere, prchè si sentiva triste come prima, benchè avesse dimenticato il motivo di quella tristezza.
Pag. 226
Ha scritto il Sep 28, 2012, 23:56
La vita era indicibilmente corta...Forse era quello il motivo che mi aveva spinto a non mettere il mio nome sulla copertina di un libro. La patina di cultura, gloria e vanità svaniva al confronto della gigantesca avventura all'interno della quale ...Continua
Pag. 189
Ha scritto il Sep 28, 2012, 23:53
Certe persone imparano da se stesse molto più di quanto imparerebbero dagli altri.
Pag. 166
Ha scritto il Sep 28, 2012, 23:52
E' possibile vivere una vita degna su un pianeta di questo universo senza essere scrittori.
Pag. 146

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi