I lettori italiani sanno fare i loro conti, e conoscono bene la quantità di risate che Alan Bennett riesce a scatenare quando maneggia uno spunto anche elementare (la sgradita visita di topi d'appar­tamento, ad esempio), o ritrae personaggi familiari ...Continua
♥ƸӜƷ♥...
Ha scritto il 01/02/18
Ricevuto in regalo

Ricevuto in regalo per il mio Compleanno da Saryna. ♥_____ ♥( Febbraio 2018)

Jurigiordani1
Ha scritto il 17/01/18
Un testo in equilibrio fra la vita e la morte. Leggendo una commedia che ha come protagonisti due figure monumentali come Auden e Britten, ci si aspetta di incontrare i personaggi come appena scesi dal piedistallo. Bennett, invece, grazie all’espedie...Continua
utti
Ha scritto il 09/03/17
Questa volta ho peccato di fiducia. Bennet per me è una garanzia, storie brevi e brillanti con un pizzico di sarcasmo o ironia: ero certa di andare sul sicuro. Forse se avessi fatto più attenzione in libreria mi sarei accorta che, per godermelo appie...Continua
Anna S.
Ha scritto il 31/01/16
Leggere un testo teatrale è quasi più bello che vederlo rappresentato. E il piacere è ancora più godibile quando il messaggio, lo stile e la struttura non sono così semplici come ci si potrebbe aspettare vista la nomea di leggerezza che ammanta l'aut...Continua
Giok91
Ha scritto il 27/09/14
risate per pochi
ho letto questo testo teatrale aspettandomi molto. spettacolo dentro lo spettacolo non è di facile lettura devo dirlo. due grandi personaggi auden e britten che sono però solo personaggi interpretati da altri attori rendendo le cose molto complicate....Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi