Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il volto della paura

Di

Editore: Bompiani

3.5
(119)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 250 | Formato: Altri

Isbn-10: 8845247260 | Isbn-13: 9788845247262 | Data di pubblicazione:  | Edizione 2

Traduttore: B. Conti

Disponibile anche come: Copertina rigida , Paperback

Genere: Crime , Mystery & Thrillers

Ti piace Il volto della paura?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nessuno conosce l'identità del serial killer, detto "il macellaio", che terrorizza New York: solo un uomo, un sensitivo, dichiara in una trasmissione televisiva di essere sulle tracce del mostro. E' l'inizio di un incubo.
Ordina per
  • 3

    Thriller veloce e godibile

    Fine anni '70, un serial killer, soprannominato il Macellaio, imperversa a New York stuprando e squartando giovani e belle donne. Un chiaroveggente, in diretta tv, ha una visione su un'uccisione e dunque il serial killer decide di eliminare anche lui; appena ne ha l'occasione, un venerdì notte, i ...continua

    Fine anni '70, un serial killer, soprannominato il Macellaio, imperversa a New York stuprando e squartando giovani e belle donne. Un chiaroveggente, in diretta tv, ha una visione su un'uccisione e dunque il serial killer decide di eliminare anche lui; appena ne ha l'occasione, un venerdì notte, intrappola lui e la fidanzata nel grattacielo dove lavora e inizia la rincorsa.
    Di Koontz apprezzo tantissimo la produzione dai '90 in poi; quella più vecchia, anche se ne ho letti ben pochi, mi sembra un po' meno ispirata e questo "Il volto della paura" non mi ha fatto cambiare idea.
    Buon ritmo, anche se le descrizioni "alpinistiche" sono decisamente troppe e noiose. Trama non originalissima ma, in fin dei conti, è un romanzetto godibile.

    ha scritto il 

  • 5

    una corda sopra l'abisso

    Ennesimo bellissimo libro che leggo di questo autore!


    Si tratta di un thriller molto breve e molto veloce, carico di tensione come pochi!


    Riesce a non sacrificare alla brevità la caratterizzazione dei personaggi(sempre ottima) e nemmeno il colpo di scena, non stupefacente, ma reso m ...continua

    Ennesimo bellissimo libro che leggo di questo autore!

    Si tratta di un thriller molto breve e molto veloce, carico di tensione come pochi!

    Riesce a non sacrificare alla brevità la caratterizzazione dei personaggi(sempre ottima) e nemmeno il colpo di scena, non stupefacente, ma reso molto bene!

    Consueta la bravura e la maestria di Koontz, ormai c'è solo da consigliare a tutti di leggere i suoi libri!

    ha scritto il 

  • 2

    Bloccata in un palazzo per 300 pagine...

    Conoscevo l'autore solo di fama. Ero curiosa, speravo di trovarmi davanti ad un grande thriller ma così non è stato. All'inizio mi ha fatto ben sperare. I personaggi erano ben caratterizzati, specie l'assasino, e la narrazione incalzante. Poi però già a pag 200 (su 433) c'è lo scontro tra il buon ...continua

    Conoscevo l'autore solo di fama. Ero curiosa, speravo di trovarmi davanti ad un grande thriller ma così non è stato. All'inizio mi ha fatto ben sperare. I personaggi erano ben caratterizzati, specie l'assasino, e la narrazione incalzante. Poi però già a pag 200 (su 433) c'è lo scontro tra il buono e il cattivo. Quello che di solito arriva alla fine di un libro in un crescendo di colpi di scena e di azione. Qui no, inizia a pag 200 e finisce a pag 433. Non si può trasformare lo spannung in un'intera storia. è impossibile sostenere il ritmo e infatti Koontz non ce l'ha fatta.
    I protagonisti, braccati dall'assassino all'interno di un enorme grattacielo, non fanno altro che scappare da un piano all'altra tra scale e cornicioni.
    Bah, un romanzo che dimenticherò velocemente

    ha scritto il 

  • 3

    Graham Harris era stato uno dei migliori scalatori al mondo. L'unica cosa di cui gli importasse, erano le scalate, il rischio e il trionfo. Organizzava spedizioni impegnative in Europa, Asia e Sudamerica. Ma, quando ormai le vette non avevano più segreti per lui, una caduta dalla parete sud-ovest ...continua

    Graham Harris era stato uno dei migliori scalatori al mondo. L'unica cosa di cui gli importasse, erano le scalate, il rischio e il trionfo. Organizzava spedizioni impegnative in Europa, Asia e Sudamerica. Ma, quando ormai le vette non avevano più segreti per lui, una caduta dalla parete sud-ovest dell'Everest, che lo lasciò zoppo, lo costrinse a lasciare l'alpinismo. La paura lo aveva trasformato e non riusciva ad affrontare neanche le scalate più semplici.(..)
    http://contornidinoir.blogspot.it/2013/01/dean-r-koontz-il-volto-della-paura.html

    ha scritto il 

  • 4

    Piaciuto davvero tanto, nonostante un paio di incertezze lungo la trama, perché Dean Koontz dovrebbe proprio scrivere un manuale del perfetto thriller, è impeccabile per stile ed inarrestabile nel ritmo. Da leggere!!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    ciofeca.
    più della metà del libro (per fortuna è un libro breve) racconta della fuga "alpinistica" dei due protagonisti.

    il cattivo che li insegue è un cretino e non è da solo...quindi due bei cretini che si credono per giunta dei "superuomini"...dio ce ne scampi.

    il bello è c ...continua

    ciofeca.
    più della metà del libro (per fortuna è un libro breve) racconta della fuga "alpinistica" dei due protagonisti.

    il cattivo che li insegue è un cretino e non è da solo...quindi due bei cretini che si credono per giunta dei "superuomini"...dio ce ne scampi.

    il bello è che il protagonista maschile ha dei poteri extrasensoriali che all'inizio del libro sembrano essere il filo conduttore della vicenda (e che fanno pensare anche ad un plagio da parte di stephen king) ma poi...boh!?

    ha scritto il 

Ordina per