Il weekend

Voto medio di 534
| 102 contributi totali di cui 93 recensioni , 9 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
John e Marian, coppia di facoltosi quarantenni, attendono nella loro villa di campagna l'arrivo di Lyle, critico d'arte di New York, nell'anniversario della morte di Tony, fratello di John e compagno di Lyle per nove anni. Quest'ultimo si presenta pe ...Continua
Lelio940
Ha scritto il 15/04/18

è il primo libro di Peter Cameron che leggo e mi è sembrato un lungo chiacchericcio senza troppo spessore... forse dafrò all'autore un'altra opportunità

Pollapollina
Ha scritto il 27/04/17
Indubbiamente Cameron scrive bene. Ha una sua vena poetica, cesella le frasi come piccoli quadri che ti sembra di vedere davanti agli occhi. A volte anche di sentire i profumi delle scene descritte. Ma questo romanzo mi ha messo un po' di tristezza....Continua
Sandro
Ha scritto il 10/02/17
un libro di Cameron

Come tutti i libri di Cameron, si legge un frammento di vite diverse che si incontrano. Apparentemente semplice, quasi banale, ma ogni frase gocciola di malinconia e intensità. Mi commuovo a leggere i suoi libri.

Valentina Vercelli
Ha scritto il 03/01/17
Bello

Si ritrovano anche qui tutte le caratteristiche tipiche dei libri di Cameron: prosa raffinata, trama scarna, introspezione psicologica. Non succede molto e succede tutto. Bello!

Fabioblog
Ha scritto il 01/01/17
Bello e collaudato.
Dai romanzi di Cameron sai sempre cosa aspettarti: dialoghi acuti, ambienti raffinati, personaggi intelligenti, psicologie a confronto, atmosfere carezzevoli e quel pizzico di anticonformismo che tiene lontano un certo odore di stantio. Alla fine pen...Continua

Marìse
Ha scritto il Dec 14, 2014, 20:59
Ci sono cose che si perdono e non tornano indietro; non si possono riavere mai più, se non nella copia carbone della memoria. Ci sono cose a cui sembra impossibile rassegnarsi ma a cui rassegnarsi è inevitabile. Lo scorrere dei giorni leviga il dolor...Continua
Pag. 159
Marìse
Ha scritto il Dec 14, 2014, 20:49
E' strano osservare in mezzo agli altri qualcuno che hai sempre visto da solo: quel tale, come lo conosci tu, scompare e al suo posto c' una persona diversa, pi complessa. Lo guardi gravitare nella nuova compagnia, mostrare nuove sfaccettature, e n...Continua
Pag. 68
La Nebbia
Ha scritto il Aug 29, 2014, 12:53
Che si fa, pensava, quando uno è miseramente incapace di vivere la propria vita? Quando vorrebbe prenderla a bastonate, e accanircisi sopra fino a farla a pezzi?
Pag. 159
La Nebbia
Ha scritto il Aug 29, 2014, 12:51
Tony non era un noiosone. Aveva un sacco d'entusiasmo, forte e contagioso, con cui superava ogni impaccio e ravvivava ogni festa, o cena o semplice conversazione. Se c'era lui, alle feste succedeva sempre qualcosa: si ballava, si cantava, si faceva i...Continua
Pag. 125
La Nebbia
Ha scritto il Aug 29, 2014, 12:48
Chi è Lyle? si chiese. È strano osservare in mezzo agli altri qualcuno che hai sempre visto da solo: quel tale, come lo conoscevi tu, scompare e al suo posto c'è una persona diversa, più complessa. Lo guardi gravitare nella nuova compagnia, mostrare...Continua
Pag. 68

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi