Immagini di cristallo

Voto medio di 182
| 36 contributi totali di cui 27 recensioni , 9 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Scritti negli anni Trenta, questi cinque racconti giovanili di Kawabata rivelano già lo stile nitido e sensuale dello scrittore giapponese. Soprattutto troviamo in queste pagine una descrizione della femminilità: Kawabata sa cogliere la rete dei gest ...Continua
Ha scritto il 09/02/16
I racconti giovanili di un maestro
Videorecensione:
https://www.youtube.com/watch?v=eqR7xrknPRs

Un Kawabata ancora fortemente acerbo, alla ricerca dello stile meraviglioso che lo renderà famoso e che gli farà conquistare il premio Nobel (se ne intuiscono, comunque, i germ
...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 13/12/14
Le figure femminili di Kawabata Yasunari attraverso cinque racconti degli Anni Trenta.
Qualche difficoltà, in un contesto di eventuale lettura improntata al disimpegno, è data dalla possibilità di non riuscire a distinguere “chi dice cosa”, all’interno dei dialoghi tra le varie “mescitrici di sake”: O-Yuki, O-Toki, O-Taki, O-Tani, O-Ki ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 11/10/14
Qualche cedimento ce l'hanno anche i migliori
Ha scritto il 05/09/14
Reading
Io che vi leggo un piccolo pezzo: http://urlof.tumblr.com/post/96606643794/lettura-tratta-da-ritorno-da-izu-immagini-di
Ha scritto il 04/05/14
I ghiaccioli del mulino splendevano al chiarore lunare. Il ponte di assi ricoperto di ghiaccio risuonava con timbro metallico sotto gli zoccoli dei cavalli. Era un inverno rigido e i tenebrosi contorni delle montagne parevano lame affilate. ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Mar 12, 2010, 08:45
"Si considerava un saggio viandante che conosceva l’ora dell’addio."
Ha scritto il Mar 12, 2010, 08:44
"Con il trascorrere degli anni aveva appreso a dimenticare ogni cosa non appena saliva su un treno."
Ha scritto il Mar 12, 2010, 08:44
"D’altronde egli era ormai avvezzo a considerare il treno come un luogo in cui dimenticare. O meglio, il treno faceva sfumare in lui il senso di realtà della vita. Ogni volta che saliva su un treno aveva l’impressione di affidare se stesso a qualcosa ...Continua
Ha scritto il Sep 20, 2009, 21:01
Purifica il tuo sacrificio. Perchè un sacrificio sia armonioso e perfetto è necessario che nel sacrificarsi si dimentichi il proprio sacrificio.
Pag. 75
Ha scritto il Sep 20, 2009, 20:59
SEbbene fosse una vagabonda, aveva deciso di morire in quel villaggio dove si era rovinata la salute
Pag. 16

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi