Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Impariamo l'italiano

Di

Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

3.9
(173)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 208 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8817107824 | Isbn-13: 9788817107822 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida

Genere: Education & Teaching , Professional & Technical , Textbook

Ti piace Impariamo l'italiano?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Qual è il plurale di goccia o di ciliegia? Quando mettere l'apostrofo equando l'accento? Quale preposizione usare? Come distinguere il congiuntivodal condizionale? Dubbi e crucci di tal fatta spesso bloccano, con la penna amezz'aria, chi desidera scrivere in un italiano decente. Una lingua complessaper gli stranieri che la studiano, e ignota ai tanti italiani che non l'hannomai studiata davvero. Questo volume conduce il lettore fra i trabocchettidella grammatica, gli ostacoli della sintassi e i misteri dell'etimologia,spiegando regole, eccezioni ed evoluzioni della lingua.
Ordina per
  • 4

    Rispolverato per una piccola consultazione mi ha catturata già solo con i titoli dei vari capitoli:la virgola che uccide, l'articolo piccolo arto, il dolce dir niente, il linguaggio della vaselina, frasi a gettone, morte del congiuntivo...Illuminante e da ridere!

    ha scritto il 

  • 4

    In modo spiritoso, semplice e divertente, Marchi ci illustra le regole e i modi più comuni dello scrivere e del parlare italiano correttamente. Io l'ho trovato molto utile.

    ha scritto il 

  • 0

    Ho sempre detto che non c'è da vergognarsi ad essere ignoranti ma a rimanerlo. Peggio ancora quando, come me, si perde l'uso della lingua italiana. Dopo lungo peregrinare per libreria alla ricerca di un libro non molto dispendioso ma ben fatto, Trovai questo, chiamiamolo, manuale fatto da un ex m ...continua

    Ho sempre detto che non c'è da vergognarsi ad essere ignoranti ma a rimanerlo. Peggio ancora quando, come me, si perde l'uso della lingua italiana. Dopo lungo peregrinare per libreria alla ricerca di un libro non molto dispendioso ma ben fatto, Trovai questo, chiamiamolo, manuale fatto da un ex maestro e giornalista. Il libro nonostante sia degli ani '80 è ancora attualissimo, sintomo che il processo di decadimento grammaticale che affligge anche questa epoca era già in atto. Libro niente affatto accademico ma anzi molto colloquiale, spesso ne leggo alcune parti prima di andare a dormire e tra l'altro ben fatto. Lo consiglio anche perché a me sta facendo benissimo: mi sta facendo riscoprire i congiuntivi e sia l'autostima che la voglia di rompere l'anima al prossimo, corregendolo, aumenta a dismisura :P

    ha scritto il 

  • 3

    Si propone come un libro di primo approccio, quasi da scuole serali, invece è molto approfondito.
    Non mi è piaciuto che illustrasse la regola in due righe e poi riempisse l'intero capitolo di eccezioni.
    Prima di leggerlo ammiravo molto di più le "difficili" regole della grammatica italiana, ora s ...continua

    Si propone come un libro di primo approccio, quasi da scuole serali, invece è molto approfondito. Non mi è piaciuto che illustrasse la regola in due righe e poi riempisse l'intero capitolo di eccezioni. Prima di leggerlo ammiravo molto di più le "difficili" regole della grammatica italiana, ora sono solo grata di essere madrelingua e non dovermi studiare la regola e le 10 varianti.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Il libro di mia madre

    Me lo regalò perché ci teneva. Ci teneva che diventassi una persona di cultura, intelligente, istruito. Tutte le mamme, o quasi, sperano questo.

    ha scritto il