Impero

Viaggio nell'Impero di Roma seguendo una moneta

Di

Editore: Mondolibri

4.2
(585)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 508 | Formato: Copertina rigida

Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Paperback , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Storia , Viaggi

Ti piace Impero?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Come si viveva nell'Impero Romano? Che tipo di persone avremmo incontrato nelle sue città? Come sono riusciti i romani a creare un Impero così grande, unendo popolazioni e luoghi così diversi?
Il libro che avete in mano è, idealmente, la prosecuzione di Una giornata nell'antica Roma.
Lì si raccontava la vita quotidiana nella capitale attraverso lo scandire delle 24 ore.
Ora immaginate di alzarvi la mattina seguente e di partire per un viaggio attraverso tutto l'Impero.
Per compiere questo viaggio straordinario basterà seguire un sesterzio.
Soffermandoci sulle persone che via via entrano in possesso della moneta, scopriremo i loro volti, le loro sensazioni, il loro modo di vivere, le loro abitudini, le loro case.
Passeremo così dalle mani di un mercante a quelle di uno schiavo, da una prostituta fino all'Imperatore.
Vivremo in prima persona le atmosfere dei luoghi, gli odori dei vicoli di Alessandria d'Egitto, i rumori degli scalpellini in una bottega di Atene, il fragore dei combattimenti tra legionari e barbari ai confini della Germania, i profumi delle signore a passeggio per Milano, il clamore delle corse delle quadrighe nel Circo Massimo...
Il viaggio ovviamente è ipotetico, ma del tutto verosimile. I personaggi che incontreremo sono realmente vissuti in quel periodo e in quei luoghi.
I loro nomi sono veri e svolgeranno effettivamente quel mestiere.
Tutto è il frutto di un lungo lavoro di ricerca su stele tombali, iscrizioni e testi antichi.
Allo stesso modo, pressocchè tutte le battute che sentirete pronunciare da tali personaggi sono "originali": provengono infatti dalle opere di famosi autori latini come Marziale, Ovidio o Giovenale.
E tappa dopo tappa, scoprendo il "dietro le quinte" dell'Impero, ci accorgeremo di quanto il mondo dei romani, la prima grande globalizzazione della storia, fosse in fondo molto simile alla nostra.
Ordina per
  • 5

    Lettura coinvolgente, un po' una puntata di Ulisse scritta. Attraverso un sesterzio che passa di mano in mano, Alberto Angela ci fa scoprire l'impero romano e oltre, dal centro ai confini. Il libro è ...continua

    Lettura coinvolgente, un po' una puntata di Ulisse scritta. Attraverso un sesterzio che passa di mano in mano, Alberto Angela ci fa scoprire l'impero romano e oltre, dal centro ai confini. Il libro è scritto in modo molto scorrevole, con un tono ed esempi 'moderni'. Credo proprio che comprerò e leggerò anche gli altri libri di Alberto Angela :3

    ha scritto il 

  • 3

    piacevole lettura divulgativa attraverso le regioni dell'Impero Romano, salta all'occhio subito quanto fosse pericoloso all'epoca qualsiasi tipo di viaggio. In un'epoca ossessionata dai viaggi stile a ...continua

    piacevole lettura divulgativa attraverso le regioni dell'Impero Romano, salta all'occhio subito quanto fosse pericoloso all'epoca qualsiasi tipo di viaggio. In un'epoca ossessionata dai viaggi stile all inclusive-last minute fa specie vedere la poca voglia che avevano i romani di muoversi.

    ha scritto il 

  • 3

    Alberto Angela racconta la storia in maniera semplice. Non ha il piglio dei grandi storici, ma ha il pregio di saper divulgare e di rendersi appetibile al grande pubblico. Il libro ha qualche difetto, ...continua

    Alberto Angela racconta la storia in maniera semplice. Non ha il piglio dei grandi storici, ma ha il pregio di saper divulgare e di rendersi appetibile al grande pubblico. Il libro ha qualche difetto, come la ripetizione quasi compulsiva di alcuni concetti o la descrizione degli incontri tra uomini e donne con uno stile quasi da romanzo "Harmony". D'altra parte ci sono anche cose decisamente piacevoli che conferiscono all'opera la necessaria credibilità: mi riferisco sia all'utilizzo di stralci di autori antichi o di iscrizioni trovate su tombe o, ancora, alla traduzione dei graffiti (alcuni sono delle vere chicche!). Al netto dei difetti rilevati, quindi, non posso che ritenere "Impero" una lettura piacevole, consigliata sia a chi è digiuno di storia romana e non ha alcuna voglia di sorbirsi qualche mattone blasonato, sia a chi, magari più esperto, desideri rinverdire le proprie conoscenze regalandosi un quadro d'insieme della vita nel II secolo d.C.

    ha scritto il 

  • 5

    Un vero libro anche se "barbaro"

    In un saggio che ho letto quest'estate Baricco definisce barbari (e nemmeno troppo libri!) tutti i testi nati da una costola televisiva: vengono letti per la voglia di far continuare la trasmissione v ...continua

    In un saggio che ho letto quest'estate Baricco definisce barbari (e nemmeno troppo libri!) tutti i testi nati da una costola televisiva: vengono letti per la voglia di far continuare la trasmissione vista in tv...ma se il programma è "Ulisse", che c'è di male?! =)
    "Impero" è un po' come se fosse una puntata del programma extended version: fatti spiegati in modo ineccepibile, con dovizia di particolari ma senza risultare mai-mai-mai noiosi. Ci si sente calati in prima persona nel mondo romano con un pacatissimo divulgatore a fianco che ci spiega tutto dalla sua stessa voce.
    Che posso dire: un libro intelligente, scritto bene e con una marea di informazioni. Cosa si può volere di più?!

    ha scritto il 

  • 0

    Un bel libro!

    Un libro che avevo preso più per curiosità che per convinzione.
    Leggendo però sono rimasto coinvolto dal modo di avvicinarsi alla storia così stimolante ed appassionante. Sento di essermi arricchito ...continua

    Un libro che avevo preso più per curiosità che per convinzione.
    Leggendo però sono rimasto coinvolto dal modo di avvicinarsi alla storia così stimolante ed appassionante. Sento di essermi arricchito in conoscenza ed anche in riflessioni facendo dei parallelismi con tanti aspetti della Roma di oggi. La sorpresa è stata quella di costatare tanti aspetti comuni con i tempi attuali come la la pulizia la confusione, quasi tutto questo tempo sono trascorsi in vano.Stupisce anche scoprire come per tanti aspetti gli antichi romani stavano anni luce avanti alla cosiddetta era moderna come ad esempio la distribuzione mensile di grano ai cittadini romani nel bisogno, Per non parlare poi della organizzazione delle strade, dell'esercito, del modo di combattere, di commerciare, di gestire i paesi conquistati.
    Un bel libro che non annoia ma incuriosisce pagina dopo pagina. Lo consiglio.

    ha scritto il 

  • 2

    Letto quasi per dovere avendo già letto "Una giornata dell'antica Roma". Noioso, con poche informazioni nuove. Se nel libro precedente mi aveva fatto sorridere l'aver trovato gli stessi tic stilistici ...continua

    Letto quasi per dovere avendo già letto "Una giornata dell'antica Roma". Noioso, con poche informazioni nuove. Se nel libro precedente mi aveva fatto sorridere l'aver trovato gli stessi tic stilistici dei documentari televisivi di Angela, qui non li ho trovati e a volte delle descrizioni di paesaggi, tramonti, incontri quasi romanzati, poetici che stonano in un libro che cerca di essere una cronaca fedele dei tempi romani. Mi domando chi ha veramente scritto questo, o il precedente.

    ha scritto il 

  • 4

    Che dire? Sono sorpreso, non mi aspettavo di essere coinvolto così profondamente in un saggio sulla romanità, per quanto romanzato. Invece questo libro si è rivelato molto più interessante del previst ...continua

    Che dire? Sono sorpreso, non mi aspettavo di essere coinvolto così profondamente in un saggio sulla romanità, per quanto romanzato. Invece questo libro si è rivelato molto più interessante del previsto, ed effettivamente mi ha quasi aperto un mondo, fornendomi una quantità incredibile di informazioni e curiosità, e rivelandomi cose dell'antico impero romano che mai avrei sospettato. Insomma, Alberto Angela è riuscito pienamente nel suo intento, vale a dire quello di catapultare il lettore in una dimensione particolare, da cui poter osservare con attenzione la società romana imperiale, in maniera molto più dettagliata di un qualsiasi servizio di Superquark o Passaggio a Nord-Ovest.
    Un libro da leggere, e, perchè no, anche da rileggere per rispolverare qualche nozione particolare, che fa sempre piacere ricordare.

    ha scritto il 

  • 0

    Questo libro è un po’ come rivedere le numerose puntate sulla antica Roma dei vari programmi di Alberto Angela, sembra addirittura di sentire la sua voce leggerlo per noi, con una differenza, libero ...continua

    Questo libro è un po’ come rivedere le numerose puntate sulla antica Roma dei vari programmi di Alberto Angela, sembra addirittura di sentire la sua voce leggerlo per noi, con una differenza, libero dai tempi televisivi può approfondire come desidera i vari argomenti.
    Riemerge così la sua prima e più grande passione: l’ antropologia.
    Si perché qui più che la Storia di Roma e del suo impero, e vi sarà molto da leggere anche per i palati più fini, si privilegia il racconto delle persone e delle loro storie di vita che abitarono i vari punti del grande impero.
    Per quanto durerà la lettura ci si sente un viaggiatore del tempo accanto al compagno di viaggio di turno, punto d' unione una moneta.
    Ed è questo l’ intento dell’ autore con continui rimandi ed esempi, tal volta coraggiosi , se non azzardati, tra l’ epoca antica e i nostri giorni, con le storie e tal volta con i suoi epiloghi di uomini, donne, bambini,che magari con nomi diversi dal libro,sono realmente esistiti.
    Compreso il nostro Sesterzio.

    ha scritto il 

Ordina per