Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

In nome del popolo

Il problema democratico

By Valentina Pazé

(11)

| Paperback | 9788842096528

Like In nome del popolo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

La democrazia non godeva di buona fama nell’antichità, neppure nella città che le aveva dato i natali. L’avversione di gran parte degli intellettuali ateniesi nei confronti del governo ‘dei molti’ derivava dall’opinione per lo più negativa che gli sc Continue

La democrazia non godeva di buona fama nell’antichità, neppure nella città che le aveva dato i natali. L’avversione di gran parte degli intellettuali ateniesi nei confronti del governo ‘dei molti’ derivava dall’opinione per lo più negativa che gli scrittori antichi avevano del popolo, assimilato a una massa ignorante e irrazionale, facile preda delle lusinghe dei demagoghi. Nell’età moderna il giudizio nei confronti della democrazia muta, ma i dubbi sulla capacità del popolo di autogovernarsi si ripropongono, alimentati dai non pochi casi di pessime decisioni assunte dai cittadini nell’esercizio della sovranità: dalla elezione di Luigi Napoleone a presidente della Repubblica, nel 1848, al voto che conduce al potere Hitler, nel 1933, all’irresistibile ascesa, nel corso del XX e XXI secolo, di improbabili ‘uomini della provvidenza’ che, in nome del popolo, si ergono al di sopra della legge e dello stato di diritto. Il volume si sofferma su alcuni di questi episodi, identificando quattro distinte dimensioni del problema dell’incompetenza del popolo, esemplificate dalle figure del demos, della plebe, dei subalterni e degli ‘stupidi’. Tali figure fanno la loro comparsa in epoche diverse, suscitando la paura e l’ostilità dei ceti colti e aristocratici, ma provocando sconcerto anche in chi crede nel valore dell’eguaglianza politica, ma non si nasconde il problema delle insufficienti capacità critiche dei cittadini-elettori. L’affermarsi del costituzionalismo, che sottrae i diritti fondamentali alla volontà delle maggioranze, fornisce un primo argine protettivo contro le degenerazioni populistiche della democrazia. Ma un contributo offrono anche le teorie che affrontano di petto il problema dell’‘educazione del cittadino’, in grado di elevare la qualità delle decisioni democratiche.

1 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    democrazia, cos'è?

    un libro indispensabile per chi vuole introdursi nel dibattito sul concetto di democrazia. diamo trppo per scontato di essere tutti democretici, salvo poi declinare in modi difformi questa nostra volontà supposta democratica. la Pazè ha il merito d ...(continue)

    un libro indispensabile per chi vuole introdursi nel dibattito sul concetto di democrazia. diamo trppo per scontato di essere tutti democretici, salvo poi declinare in modi difformi questa nostra volontà supposta democratica. la Pazè ha il merito di fornire materiali chiari e documentati. non esaurisce, ovviamente, la discussione, ma è un buon inizio

    Is this helpful?

    dashiell said on Jul 21, 2011 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (11)
    • 5 stars
    • 4 stars
  • Paperback 192 Pages
  • ISBN-10: 8842096520
  • ISBN-13: 9788842096528
  • Publisher: Laterza
  • Publish date: 2011-05-01
Improve_data of this book