In un paese bruciato dal sole

L'Australia

Di

Editore: TEA

4.1
(898)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 366 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Spagnolo , Coreano

Isbn-10: 8850202849 | Isbn-13: 9788850202843 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Stefano Viviani

Disponibile anche come: Copertina rigida , Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Umorismo , Viaggi

Ti piace In un paese bruciato dal sole?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Dopo la strepitosa "passeggiata nei boschi" degli Appalachi, Bill Bryson è partito per l'Australia: l'isola più estesa del mondo e che è anche un continente, l'unico continente che è anche una nazione, l'unica nazione che è nata come una prigione. Armato di tanto tempo, del suo immancabile diario di viaggio e di inesauribile ironia e curiosità, Bryson ha attraversato in treno l'interno desertico, ha guidato nelle città e lungo le strade costiere, ha camminato e navigato, e si è fermato a parlare più o meno con tutti quelli che ha incontrato. Ayers Rock e la Grande barriera corallina, il bush e la spinifex, i serpenti velenosi e i canguri, Sydney e Canberra, gli aborigeni, i vecchi hippy e i surfisti in cerca della grande onda... il "catalogo australiano", insomma, è completo, e non poche saranno anche le sorprese. Tutto raccontato con la partecipazione emotiva, l'allegria stilistica e lo straordinario umorismo che hanno fatto di Bryson lo scrittore di viaggi più letto al mondo.
Ordina per
  • 5

    First book of him I got the chance to read. Just awesome. It's funny. And makes you really wanna get the first flight towards Australia. Seriously! I'm setting off.

    ha scritto il 

  • 5

    Un lungo viaggio...

    Ho trovato questo libro divertente ed istruttivo. Bryson oltre alle sue (dis)avventure fa delle incursioni nella storia, zoologia, geografia (e chi più ne ha, più ne metta) di questo vasto, immenso p ...continua

    Ho trovato questo libro divertente ed istruttivo. Bryson oltre alle sue (dis)avventure fa delle incursioni nella storia, zoologia, geografia (e chi più ne ha, più ne metta) di questo vasto, immenso paese che vive nell'immaginario di tanti europei. Anche se il libro è stato pubblicato nel 1999 e quindi molte cose potrebbero essere cambiate, credo che possa essere un'ottima base di partenza per chi voglia organizzare un viaggio o semplicemente voglia saperne di più sull'Australia.

    ha scritto il 

  • 2

    E' possibile provare nostalgia per un posto dove non si è mai stati?

    (evidentemente si, dalla seconda elementare, quando al prescuola trovai un libriccino sull'immigrazione in Australia) ...continua

    E' possibile provare nostalgia per un posto dove non si è mai stati?

    (evidentemente si, dalla seconda elementare, quando al prescuola trovai un libriccino sull'immigrazione in Australia)

    ha scritto il 

  • 4

    Dell'Australia non ne sappiamo proprio niente, e Bill Bryson è magnifico nel raccontarci tutto quello che dobbiamo sapere (e dovremmo pure vedere dal vivo, sicuro).

    Bush cos'è? Non lo capiremo mai.

    Mo ...continua

    Dell'Australia non ne sappiamo proprio niente, e Bill Bryson è magnifico nel raccontarci tutto quello che dobbiamo sapere (e dovremmo pure vedere dal vivo, sicuro).

    Bush cos'è? Non lo capiremo mai.

    Motivi, motivi per partire, e poi boom! Altri dodici animali brutalmente letali che ti fanno venir voglia di fuggire ancora più lontano di dove sei adesso (a me basta il ragno dei cunicoli, un grosso e raccapricciante nope).

    I coccodrilli però fanno paura anche agli australiani.

    Aborigeni.

    Monotremi.

    Ne sapete qualcosa dell'incendio che ha distrutto un'area grande quanto l'Italia? Lo immaginavo.

    L'Australia è primitiva e arcaica, ma poi svolti l'angolo (ovvero duemila chilometri) ed è di nuovo pulita, fresca e cortese.

    ha scritto il 

  • 5

    Down Under

    Il libro perfetto per approcciarsi all'Australia. Bryson è bravissimo come sempre a mescolare (auto)ironia, capacità narrativa. Mi ha accompagnato proprio in occasione del mio viaggio in terra di Oz, ...continua

    Il libro perfetto per approcciarsi all'Australia. Bryson è bravissimo come sempre a mescolare (auto)ironia, capacità narrativa. Mi ha accompagnato proprio in occasione del mio viaggio in terra di Oz, leggendo e rileggendo i vari capitoli in base alla zona che stavo visitando. Sebbene ci siano inevitabili imprecisioni rispetto alla complessità del continente che racconta, è ideale per cogliere sfumature e amare ancora di più gente e luoghi folli e meravigliosi.

    ha scritto il 

  • 5

    Consigliato a chi vuole andare in Australia ma anche a chi non ci andrà!

    Leggere Bryson è sempre un piacere, amo il suo modo di scrivere e ogni volta mi fa venire una gran voglia di mettermi in viaggio.

    ha scritto il 

  • 4

    Un bellissimo libro non c'è che dire, anche se un po' "lungo" a volte. Mi piace l'autoironia del romanzo e come presenta l'Australia: sia le parti belle che le parti brutte. Ti fa venir voglia di visi ...continua

    Un bellissimo libro non c'è che dire, anche se un po' "lungo" a volte. Mi piace l'autoironia del romanzo e come presenta l'Australia: sia le parti belle che le parti brutte. Ti fa venir voglia di visitarla, anche se è potenzialmente mortale... Credo che abbia descritto almeno un centinaio di possibili morti di cui puoi morire in Australia (ragni, serpenti, coccodrilli, squali, meduse...). Una cosa che mi è rimasta impressa è il fatto dell'esistenza delle Stromatoliti, delle rocce viventi, che esistevano già circa 3 miliardi di anni fa.

    ha scritto il 

Ordina per