In un paese bruciato dal sole

L'Australia

di | Editore: TEA
Voto medio di 962
| 147 contributi totali di cui 144 recensioni , 3 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Dopo la strepitosa "passeggiata nei boschi" degli Appalachi, Bill Bryson è partito per l'Australia: l'isola più estesa del mondo e che è anche un continente, l'unico continente che è anche una nazione, l'unica nazione che è nata come una prigione. Ar ...Continua
Velena
Ha scritto il 03/04/18
Non credo andrò mai in Australia...
...mi è bastata la lettura di tutti i pericoli presenti in quella terra!! Ragni, coccodrilli, squali, meduse...AIUTOO!! Lettura scorrevole, simpatica, a tratti grottesca. Non è una guida, non è un romanzo, non è saggio, ma tornerà utile a chiunque si...Continua
Domari
Ha scritto il 30/03/18
Bryson scrive bene, divertente, ironico, interessanti tutti i suoi cenni storici, geografici, politici- sociali e curiosità varie, ma a volte, si prolunga troppo, diventando prolisso e noioso. Interessante come guida viaggio per l'Australia. A me non...Continua
utti
Ha scritto il 28/07/17
Alla partenza manca ormai poco e la lettura di questo libro è stata un toccasana: la giusta combinazione di adrenalina ed entusiasmo per decollare con il piede giusto. Bill Bryson è pungente e acuto, ma il suo viaggio attraverso l'Australia è perfett...Continua
Gabbiano
Ha scritto il 04/07/17
SPOILER ALERT
L’Australia è ”L’unica nazione nata come prigione...È un posto duro. È vecchio”. Questa è una delle tante e diverse descrizioni/considerazioni dell’autore di questo viaggio in un tempo e in un luogo mai uguali a stessi, mai ripetitivi, perché fonte i...Continua
Ro
Ha scritto il 26/03/17
Questo libro è l'Australia. Bill Bryson racconta con ironia e senso dell'umorismo questo stupendo viaggio, fatto in due tempi, Downunder. Semplicemente meraviglioso, mi è sembra rivivere alcune situazione del mio viaggio in Australia. Stupendo, ironi...Continua

nancy
Ha scritto il Feb 10, 2014, 11:29
Guidai con quella sorta di depressione che mi prende alla fine di ogni grande viaggio.
Pag. 365
nancy
Ha scritto il Feb 10, 2014, 11:29
In The Passing of the Aborigenes, pubblicato nel 1938, lei scriveva: "il nativo australiano può resistere a tutte le avversità della natura, a crudeli siccità e immani inondazioni, orrori delle sete e digiuno imposto: ma non può resistere alla civili...Continua
Pag. 325
Misterpink
Ha scritto il Dec 03, 2010, 09:41
Forse è il mio innato pessimismo, ma ho come l'impressione che viaggiare ai nostri giorni significhi soprattutto vedere le cose quando è ancora possibile.
Pag. 336

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi