Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Indagine su un brigatista rosso: la storia di Walter Alasia

Tra cronaca e storia 9

Di

Editore: l'Unità/Sperling & Kupfer

3.9
(55)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Paperback

Isbn-10: A000076137 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri

Genere: History , Non-fiction , Political

Ti piace Indagine su un brigatista rosso: la storia di Walter Alasia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    La storia di Walter Alasia,giovane di vent'anni nel finire degli anni '70,morto in un conflitto a fuoco con le forze dell'ordine.Militante delle BR della seconda generazione dalla scuola al lavoro fin ...continua

    La storia di Walter Alasia,giovane di vent'anni nel finire degli anni '70,morto in un conflitto a fuoco con le forze dell'ordine.Militante delle BR della seconda generazione dalla scuola al lavoro fino alla lotta armata.Manzini prova a scrivere chi era questo giovane e senza giudizio cerca di capire perchè quella spinta propulsiva,quell'energia e quella sensibilità sia confluita in una dichiarazione di guerra contro lo stato anzichè in qualcosa di diverso.Un bel libro d'inchiesta,un bel racconto di vita e di morte nel periodo delle scelte totali,dove "saltare il fosso"poteva essere spesso un punto di non ritorno.

    ha scritto il 

  • 0

    15 Dicembre 1976, la polizia fa irruzione in casa Alasia in Via Leopardi a Sesto San Giovanni.
    Walter il figlio più piccolo dopo un conflitto a fuco con gli agenti cade steso a terra, morto.
    Comincia ...continua

    15 Dicembre 1976, la polizia fa irruzione in casa Alasia in Via Leopardi a Sesto San Giovanni.
    Walter il figlio più piccolo dopo un conflitto a fuco con gli agenti cade steso a terra, morto.
    Comincia così, dalla fine, la storia di Walter Alasia, giovane ex studente entrato nelle file delle Brigate Rosse.
    Il libro ripercorre la sua vita aprendo larghi scorci sugli aspetti economico, politico e sociali della produttiva provincia milanese a cavallo degli anni '60 e '70.
    Dal lavoro in fabbrica che comincia a interessare anche le donne, come la madre d Water, Ada Tibaldi, lavoratrice e sindacalista alla Sapsa, fabbrica dell'indotto Pirelli, alle prime ristrutturazioni che ieri come oggi vedevano solo nella conflittualità dei lavoratori e nel costo del lavoro i limiti alla produttività e alla competitività.
    La nascita del movimento studentesco e la formazione dei primi gruppi extraparlamentri come Lotta Contunua di cui Walter fu militante prima della scelta armata con le BR.
    Due date fanno da cornice a tutto il racconto; il 12 Dicembre 1969 e il 16 Marzo 1978, inizio della strategia della tensione con la strage di Piazza Fontana a Milano e il rapimento di Aldo Moro

    ha scritto il 

  • 3

    Una cronaca giornalistica chiara, asciutta, precisa. La storia di Walter Alasia, che a 18 anni scelse le BR e pagò con la vita questo errore. Perché lo fece? Chi o cosa lo spinse a gettare così la sua ...continua

    Una cronaca giornalistica chiara, asciutta, precisa. La storia di Walter Alasia, che a 18 anni scelse le BR e pagò con la vita questo errore. Perché lo fece? Chi o cosa lo spinse a gettare così la sua esistenza? Domande che restano invero senza risposta, ma su cui l'autore getta un po' di luce con una ricostruzione minuziosa e puntuale della vita di Walter e della sua famiglia. Sullo sfondo di una Milano operaria, che ormai è solo uno sbiadito ricordo.

    ha scritto il 

  • 3

    Scritto a ridosso degli anni nei quali Walter Alasia compì la sua parabola brigatista,quest’opera ci offre un quadro piuttosto completo e estremamente interessante sugli anni ’70 delle periferie del N ...continua

    Scritto a ridosso degli anni nei quali Walter Alasia compì la sua parabola brigatista,quest’opera ci offre un quadro piuttosto completo e estremamente interessante sugli anni ’70 delle periferie del Nord Italia,dei pensieri e movimenti che le animavano e ci fornisce una storia personale,quella di W.A.,alquanto dettagliata e completa. Per quanto,oggi,il libro possa apparire persino indulgente(specie nel clima culturale omologante e opprimente,venato da un odio radicale per tutto quello che “l’opinione comune” avverte come negativa),esso rimane una testimonianza e una lettura concreta e da non sottovalutare.

    ha scritto il