Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Infected

By

Publisher: Hodder & Stoughton General Division

3.6
(161)

Language:English | Number of Pages: 464 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Spanish , Chi traditional , Italian , Dutch , French , German

Isbn-10: 0340963530 | Isbn-13: 9780340963531 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Mass Market Paperback , eBook , Others

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Do you like Infected ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
They dropped from the atmosphere like microscopic snow. Billions of seeds, smaller than specks of dust, spiralling down from the heavens. A few survived, and began to grow. Now three people face a race against time. Dew Phillips, an agent with a classified unit of the CIA, and Margaret Montoya, a government biologist, must try to stop a modern plague that drives its victims to insanity, murder and suicide. And Perry Dawsey, an ex-footballer in a dead-end job, must race to find a cure for the rash that has appeared on his arm. And his back. And his neck. And which is getting bigger. And then the voices start. Scott Sigler is the new voice in new horror - his UK debut is a terrifying, menacing thriller about millions of alien parasites infecting the general population, driving the victims to murder and suicide...and waiting to hatch...
Sorting by
  • 4

    Assolutamente inquietante...

    Un libro che ritenevo un medical thriller si è, invece, rivelato un miscuglio, spesso raffazzonato, di fantascienza e horror. In alcuni punti raggiunge apici a dir poco disgustosi, cruenti anche per chi ha una buona quantità di "pelo sullo stomaco".
    A metà libro mi sono chiesto cosa diavolo ...continue

    Un libro che ritenevo un medical thriller si è, invece, rivelato un miscuglio, spesso raffazzonato, di fantascienza e horror. In alcuni punti raggiunge apici a dir poco disgustosi, cruenti anche per chi ha una buona quantità di "pelo sullo stomaco".
    A metà libro mi sono chiesto cosa diavolo stessi leggendo. Per fortuna ho avuto la forza (soprattutto la possibilità) di provare ad arrivare alla fine.
    Sembra la versione cartacea di un horror fantascientifico tipo "L'invasione degli ultracorpi". Ci sono momenti anche assolutamente ridicoli dove ti chiedi da quale mente malata sia uscito un testo del genere.
    Forse ho esagerato con le 4 stelline, ma alla fine ero davvero curioso di capirci qualcosa e di sapere come andava a finire.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    「中情局的人一輩子都在搞機密或破解別人的機密,如果中情局總部還設了秘密房間,把機密藏起來不讓這些人知道,那麼這秘密一定是天大的最高機密。」
    「小子,你要有意志力,沒有意志力的話,別人會將你踩在腳底下。不許讓人把道西家的人踩在腳下。」

    活著,就永遠會面對死亡的恐懼。而面對死亡的恐懼還不夠,面對「未知而且可能導致死亡」的恐懼尤甚,在搞不清楚的情況之下,還不如一槍斃命比較快活....漫長疼痛的折磨,少有人承受的了,本書主角算是做到了,雖然受到了外星病毒的攻擊,仍然一個一個解決了「七大奇觀」,雖然這過程比起自殘有過之而不及,尤其是最後那一個...全要靠意志力!

    said on 

  • 4

    E' il primo di una trilogia...

    Aspetto il seguito, con la speranza che i personaggi e la trama restino appetibili come nel primo romanzo.
    Il ritmo è serrato, la trama scorrevole e i personaggi sono ben delineati. Consiglio la lettura agli amanti della fantascienza e dell'horror, perché i due generi sono interconnessi.
    ...continue

    Aspetto il seguito, con la speranza che i personaggi e la trama restino appetibili come nel primo romanzo.
    Il ritmo è serrato, la trama scorrevole e i personaggi sono ben delineati. Consiglio la lettura agli amanti della fantascienza e dell'horror, perché i due generi sono interconnessi.
    Buona lettura.

    said on 

  • 5

    Pollice verde

    Questa volta è diverso: non un esperimento governativo segreto sulla mutazione genetica sfuggito ad ogni controllo, non una malattia trasmessa agli uomini da pipistrelli delle foresta amazzonica, non nanotecnologia con microscopici robot che si insinuano nel corpo umano, non la peste nera, non en ...continue

    Questa volta è diverso: non un esperimento governativo segreto sulla mutazione genetica sfuggito ad ogni controllo, non una malattia trasmessa agli uomini da pipistrelli delle foresta amazzonica, non nanotecnologia con microscopici robot che si insinuano nel corpo umano, non la peste nera, non entità malefiche provenienti dagli inferi, non eterei fantasmi vendicativi. Nulla di tutto ciò ma qualcosa di molto, molto più subdolo, pericoloso e, se vogliamo dirla tutta, che desta anche un po’ di simpatia almeno all’inizio con quelle ingenue vocine. Scott Sigler si pone di diritto tra Crichton e King: dal primo ha preso le capacità per le descrizioni rigorosamente scientifiche, dal secondo l’immaginazione per le situazioni più terrificanti il tutto condito da una sottile ironia. Non che con questo viene meno la tensione per il lettore ma rendono, diciamo, la narrazione più umana e accettabile. Anche se la prosa non è eccelsa la lettura scorre veloce, è essenziale, piacevole e coglie nel segno. Efficace e tremenda la descrizione del bruco che viene mangiato vivo, dall’interno. dalle larve delle vespe. Basterebbe solo questo passaggio per non far dormire di notte i lettori più sensibili. Forse, e sottolineo forse, un po’ troppo accelerato il finale ma è solo un piccolo neo. Contagio è il primo di una trilogia che promette scintille, tante emozioni e lunghe notti insonni.

    said on 

  • 3

    “Si trattava soltanto di uno strano sfogo, tutto qui, sarebbe andato dal dottore e avrebbe risolto il problema. Ci sarebbero volute in paio di iniezioni, ma probabilmente non sarebbe stato peggio degli esami della gonorrea e della sifilide a cui si era sottoposto all'università.”


    Ma ...continue

    “Si trattava soltanto di uno strano sfogo, tutto qui, sarebbe andato dal dottore e avrebbe risolto il problema. Ci sarebbero volute in paio di iniezioni, ma probabilmente non sarebbe stato peggio degli esami della gonorrea e della sifilide a cui si era sottoposto all'università.”

    Ma Perry Dawsey non si recò mai dal dottore, e le cose andarono peggio, molto peggio!
    Una mattina come tante, Perry, si alzò per andare al lavoro e a intervalli di tempo venne assalito da fitte di prurito in vari punti del corpo. Convinto che fosse una semplice eruzione cutanea e maledicendo il lunedì, si diresse in ufficio. In tre anni non aveva mai perso un giorno di lavoro, e non era mai arrivato in ritardo. Non sarebbe stato un po' di prurito a fermarlo. Certo per lui le cose sarebbero dovute andare diversamente. Lui era il Terrificante Perry Dawsey, il miglior linebacker delle prime dieci squadre universitarie. Riusciva a dominare una partita con la sua ferocia. Ma un entrata scorretta mise la parola fine ai suoi sogni di gloria, e oggi si ritrova a fare il tecnico informatico per una società.
    Il prurito degenerò talmente tanto da impedirgli la concentrazione al lavoro e il suo capo lo invitò a starsene a casa e riposare un po'. Fu lì che cominciò il suo incubo....
    Margaret Montoya è un ispettore del Centro di coordinamento delle malattie infettive di Cincinnati. Un giorno viene incaricata di esaminare un cadavere a Royal Oak, in Michigan, che sembra essere affetto da un agente infettivo sconosciuto. Dopo quest'evento la CIA e la Presidenza degli Stati Uniti la coinvolgono con suo stupore in un'indagine su cui mantenere il più assoluto silenzio. Al primo caso se ne aggiungono altri. Il diffondersi della notizia avrebbe gettato la popolazione nel panico. “Una malattia che potenzialmente avrebbe fatto sembrare l'Ebola e l'Aids insignificanti come un banale raffreddore.”
    La cosa più sconvolgente per Margaret è che solitamente i cadaveri aspettano pazientemente di essere esaminati, ma questi no. La loro decomposizione è più rapida, uno di questi si è letteralmente dissolto davanti ai suoi occhi. In questo modo è praticamente impossibile capire cos'è che sta uccidendo queste persone. Quello che le servirebbe è una vittima viva da analizzare. Ma come trovare una persona infetta senza divulgare la notizia e gettare il paese nel panico?
    Thriller e fantascienza si fondono perfettamente in Contagio di Scott Sigler edito da Fanucci.
    Ben scritto, personaggi azzeccati, una trama che coinvolge e incuriosisce...fino alla penultima pagina. Penultima si, perché arrivata all'ultima avrei volentieri scaraventato il libro dalla terrazza per il nervoso, se non fosse che 450 pagine avrebbero potuto far molto male alla mia vicina del piano terra. Ma le sorprese non finiscono qui, perché io sono una che legge tutto, e la scoperta più bella l'ho fatta dopo aver finito di leggere i ringraziamenti, e quello che sospettavo ha avuto conferma! C'è già un secondo volume pronto, non so se sarà l'ultimo o se si tratta di una serie, perciò in guardia lettore...non finisce qui!

    said on 

  • 5

    Finalmente

    Finalmente arriva anche Scott Sigler in Italia, e soprattutto finalmente la Fanucci non si sbaglia e comincia la pubblicazione dal primo libro, sperando che poi pubblichi presto il seguito che è ancora più bello di questo....paladino del fanta-horror a tinte forti Scott Sigler è un vero e propri ...continue

    Finalmente arriva anche Scott Sigler in Italia, e soprattutto finalmente la Fanucci non si sbaglia e comincia la pubblicazione dal primo libro, sperando che poi pubblichi presto il seguito che è ancora più bello di questo....paladino del fanta-horror a tinte forti Scott Sigler è un vero e proprio caso multimediale all'estero infatti i suoi libri vemgono prima diffusi tramite podcast e poi vengono pubblicati quasi sempre a tiratura limitata e solo alla fine in paperback. Godimento assicurato dall'inizio alla fine...

    said on 

  • 3

    極度血腥的科幻恐怖小說,非常有好萊塢生化危機/異形或殭屍電影的風格。
    能在平面文字中塑造出非常恐怖緊張的感覺是這本薄薄的小說很棒的優點,大力推薦給想要刺激一下感官的人~

    said on 

  • 4

    Kafkiano, Veloce,Spietato.

    Una ventata d'aria fresca.
    Un romanzo descrittivo e cattivissimo, non ti molla, ha un'impostazione narrativa godibile e un pò commerciale,però bisogna premiare l'autore per aver miscelato bene la fase dell'infezione rendendola un dramma personale che rende protagonista assoluto l'infettato, ...continue

    Una ventata d'aria fresca.
    Un romanzo descrittivo e cattivissimo, non ti molla, ha un'impostazione narrativa godibile e un pò commerciale,però bisogna premiare l'autore per aver miscelato bene la fase dell'infezione rendendola un dramma personale che rende protagonista assoluto l'infettato, e fino all'ultimo non si sa quale piega definitiva prenda il tutto.
    Un romanzo consigliato più ai fan dell'horror che della fantascienza, perchè è il secondo a farla da padrone, tanto tantissimo sangue tra le righe.
    Si parla di una trilogia, benissimo, ora aspettiamo il secondo.
    Ottima prova narrativa di mix di generi.

    said on