Infinite Jest

Di

Editore: Einaudi (Stile libero Big)

4.4
(2055)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 1281 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco

Isbn-10: 8806178725 | Isbn-13: 9788806178727 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Edoardo Nesi , Annalisa Villoresi , Grazia Giua

Disponibile anche come: Tascabile economico , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Umorismo , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Infinite Jest?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
In un futuro non troppo remoto e che somiglia in modo preoccupante al nostro presente, la merce, l'intrattenimento e la pubblicità hanno ormai occupato anche gli interstizi della vita quotidiana. Il Canada e gli Stati Uniti sono una sola supernazione chiamata ONAN, il Quebec insegue l'indipendenza attraverso il terrorismo, ci si droga per non morire, di noia e disperazione. E un film perduto e misterioso, "Infinite jest", dello scomparso regista James Incandenza, potrebbe diventare un'arma di distruzione di massa...
Ordina per
  • 0

    Abbandono.

    Prima pausa a pagina 75. Ahi, ahi. Prolisso il ragazzo.

    Mi dispiace un sacco abbandonare i libri. Ma questo è pesante, prolisso, non arriva al dunque. Note su note inutili, pazzesche e assurde.
    Solo ...continua

    Prima pausa a pagina 75. Ahi, ahi. Prolisso il ragazzo.

    Mi dispiace un sacco abbandonare i libri. Ma questo è pesante, prolisso, non arriva al dunque. Note su note inutili, pazzesche e assurde.
    Solo per stomaci pesanti.

    ha scritto il 

  • 2

    Scherzo infinito

    Non è un libro. È uno scherzo. Un elenco di farmaci e loro effetti. Una telecronaca tennistica. Un insieme di note che non esplicano ma allungano ancora di più la narrazione.
    Continui a leggere ipnoti ...continua

    Non è un libro. È uno scherzo. Un elenco di farmaci e loro effetti. Una telecronaca tennistica. Un insieme di note che non esplicano ma allungano ancora di più la narrazione.
    Continui a leggere ipnotizzato come le vittime dell'intrattenimento mortale, convinto che prima o poi succeda qualcosa e un filo comune riunisca tutti questi folli personaggi. Ma non succede mai.
    Leggi all'infinito e arrivi infondo, se c'arrivi, senza capire che è finito, perché è finito, come è finito.
    Geniale in certe trovate, ma sinceramente non lo consiglio a nessuno.

    ha scritto il 

  • 5

    Questo è un libro che occuperà sempre un posto importantissimo nel mio cuore e nella mia personalissima hit dei libri più amati, insieme a tutta la produzione letteraria del compianto David Foster Wal ...continua

    Questo è un libro che occuperà sempre un posto importantissimo nel mio cuore e nella mia personalissima hit dei libri più amati, insieme a tutta la produzione letteraria del compianto David Foster Wallace.
    Lo stile personalissimo, la vastità e l'originalità delle voci che lo compongono, l'immensa capacità immaginifica dello scrittore, il linguaggio variegato e sempre brillante e lo sguardo compassionevole che permea la sua scrittura, ne fanno per me un capolavoro assoluto che consiglio a tutti quelli che amano perdersi letteralmente in un libro, che possono apprezzare uno stile forse un po' labirintico e non hanno la necessità dell'assoluta di un finale ben definito.
    Assolutamente sconsigliato a chi ama letture scorrevoli e semplici con happy end finale.

    ha scritto il 

  • 4

    pensiero infinito

    è una piacevolissima lettura.
    Si intravede la volontà di Foster di scrivere qualcosa di diverso.
    In realtà sia nei contenuti che nello stile non ho trovato niente di completamente nuovo(assenza di un ...continua

    è una piacevolissima lettura.
    Si intravede la volontà di Foster di scrivere qualcosa di diverso.
    In realtà sia nei contenuti che nello stile non ho trovato niente di completamente nuovo(assenza di un vero protagonista,mancanza di una linea temporale chiara,note a margine dell'autore ecc...)
    Quello che rende notevole il libro è proprio l'insieme che scaturisce da tutti questi espedienti.
    I problemi dei vari personaggi e dei paesi presenti nel romanzo sono poi cosi attuali e (secondo me) raccontanti con un taglio cosi realistico che ho faticato mezzo libro per capire che era un romanzo di fantascienza con molte trovate di pura fantasia.
    Mi hanno impressionato di piu altre cose dell'Autore ma sicuramente questo è un libro che segna un periodo e che ha il raro vanto di essere un'opera originale.

    ha scritto il 

  • 5

    Vogliamo la versione italiana dell'originale Hardback English

    Einaudi Stile Libero nel 2016 compie vent’anni.
    Quelli dell'Einaudi si facciano un bel regalo: La stampa di un'edizione italiana di Infinite Jest in formato, copertina rigida e sopra copertina origina ...continua

    Einaudi Stile Libero nel 2016 compie vent’anni.
    Quelli dell'Einaudi si facciano un bel regalo: La stampa di un'edizione italiana di Infinite Jest in formato, copertina rigida e sopra copertina originale (9780316920049) Little, Brown & Company:165.1 x 236.22 mm.
    Sarebbe un doppio regalo, per Einaudi e per i suoi lettori.
    Einaudi non brilla né per la coerenza del formato delle sue collane, ho almeno 3 formati diversi di Stile libero Big sul mio scaffale, né per l'attenzione che riversa ai suoi lettori per la dimensione del font.
    Se vuole essere una sfida, sarebbe una scelta editoriale vincente anche sul piano economico.
    - Non lo faranno mai!

    ha scritto il 

  • 0

    Chissà cos'ho capito...

    Un libro estenuante. Interessante a sprazzi, noioso per buona parte, nevrotico, insopportabile. Forse una rilettura sarebbe doverosa, ma perché dedicare altro tempo ad un libro così poco interessato a ...continua

    Un libro estenuante. Interessante a sprazzi, noioso per buona parte, nevrotico, insopportabile. Forse una rilettura sarebbe doverosa, ma perché dedicare altro tempo ad un libro così poco interessato ad essere letto?
    Impossibile per me la sua valutazione, giudizio sospeso.

    ha scritto il 

  • 1

    Infinite Jest non è un libro, è una sfida contro se stessi.
    Come quando hai una nausea tremenda e ti trattieni dal vomitare, come quando ti chiedono di correre ancora un po' e i polmoni ti stanno usce ...continua

    Infinite Jest non è un libro, è una sfida contro se stessi.
    Come quando hai una nausea tremenda e ti trattieni dal vomitare, come quando ti chiedono di correre ancora un po' e i polmoni ti stanno uscendo dalla bocca.
    l'ho finito per snobismo, per poter dire "l'ho letto"; perché volevo vedere se capivo tutta la genialità che viene attribuita a questo libro-per la cronaca-si ok ci sono delle cose oggettivamente geniali, considerando che è del 1996 ha sicuramente degli elementi visionari, soprattutto la parte relativa all'intrattenimento, ma per me ha lo stesso valore di quelle opere contemporanee tipo pietra con buco intitolata "nudo di donna" e tutti ad esaltarne il valore. io la genialità non l'ho capita. mi sono sentita presa in giro. ho continuato a leggere sperando che a un certo punto arrivasse da qualche parte. e invece no. E' davvero un infinite jest, uno scherzo senza fine, perché mentre lo leggevo avevo la netta impressione che non sarebbe mai finito. che avrei letto sempre e solo infinite jest senza arrivare mai da nessuna parte.
    tralascio il commento sulle proporzioni del cartaceo. probabilmente chi pubblica non legge. E' l'unica motivazione.

    ha scritto il 

  • 5

    Nella storia della letteratura ci sono opere "totali", capolavori che riescono a trasmettere il senso di un'epoca, vedi ad esempio l'Ulisse" di joyce, "i miserabili" di Hugo, infinite jest è senza dub ...continua

    Nella storia della letteratura ci sono opere "totali", capolavori che riescono a trasmettere il senso di un'epoca, vedi ad esempio l'Ulisse" di joyce, "i miserabili" di Hugo, infinite jest è senza dubbio annoverabile tra questi dinosauri perché oltre a reinventare un nuovo modo di utilizzare il verbo, oltrepassando i nessi logici alla ricerca di un vero e proprio linguaggio emotivo, ci racconta un mondo di esasperazione nevrotica in cui personaggi psicotici popolano una realtà grottesca in cui l'orrore e la depravazione vanno a braccetto con l'ironia spietata di uno scherzo infinito.
    Ci sono libri che sono come delle belle canzoni, altri li potremmo paragonare ad un album ben assortito, infinite jest è una polisinfonia con innumerevoli motivi armonici che si intersecano a sollevare il dubbio esistenziale nella vacuità di questi giorni nostri.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per
Ordina per
Ordina per