Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Ingmar Bergman

Di

Editore: Il Castoro

3.9
(65)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 192 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8880335928 | Isbn-13: 9788880335924 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , eBook

Ti piace Ingmar Bergman?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nuova edizione con fotogrammi per il maestro del cinema svedese.Tra i massimi autori del cinema mondiale, dedito a una continua interrogazione sulla condizione umana, regista-filosofo ma anche grande narratore e poeta per immagini, è stato il punto di riferimento per generazioni di spettatori e cineasti.Tra i suoi film: Il settimo sigillo (1956), Il posto delle fragole (1957), Il silenzio (1962), Persona (1965), Sussurri e grida (1970), Scene da un matrimonio (1972), Fanny e Alexander (1982).Con 167 fotogrammi b/n. Il Castoro Cinema n° 156.
Ordina per
  • 5

    Il cinema di Bergman si sa,non è mai stato facile.Troppe metafore,troppi metasignificati,troppa religiosità,troppa spiritualità,tutti elementi che confondono lo spettatore medio.Ma per chi sa "decifra ...continua

    Il cinema di Bergman si sa,non è mai stato facile.Troppe metafore,troppi metasignificati,troppa religiosità,troppa spiritualità,tutti elementi che confondono lo spettatore medio.Ma per chi sa "decifrare"l'enigma bergmaniano,non può non ammirare le atmosfere rarefatte,l'impulso morale nelle sue storie,il trattare sempre temi universali con disinvoltura e maestria.Questo libro illumina la vita e le opere di questo grande maestro del cinema mondiale,con lucidità e serietà,e ci porta ad amare ancora di più questo tipo di cinema che risulta ormai classico nel senso positivo del termine(imperituro).

    ha scritto il 

  • 5

    Monografia sui film di Ingmar Bergman

    « In realtà io vivo continuamente nella mia infanzia: giro negli appartamenti nella penombra, passeggio per le vie silenziose di Uppsala, e mi fermo davanti alla ...continua

    Monografia sui film di Ingmar Bergman

    « In realtà io vivo continuamente nella mia infanzia: giro negli appartamenti nella penombra, passeggio per le vie silenziose di Uppsala, e mi fermo davanti alla Sommarhuset ad ascoltare l'enorme betulla a due tronchi, mi sposto con la velocità a secondi, e abito sempre nel mio sogno: di tanto in tanto, faccio una piccola visita alla realtà »

    (Frase dell'autobiografia La lanterna magica)

    ha scritto il