Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Inni alla notte

e Canti Spirituali

Di

Editore: Mondadori

4.1
(239)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8804402555 | Isbn-13: 9788804402558 | Data di pubblicazione:  | Edizione 3

Disponibile anche come: Paperback , Tascabile economico

Genere: Fiction & Literature , Philosophy , Religion & Spirituality

Ti piace Inni alla notte?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Sono piacevoli da leggere, ma non mi hanno preso emotivamente come vorrei dalla poesia. Questione di affinità, immagino. I Canti spirituali poi sono del tutto al di fuori della mia sensibilitá.

    ha scritto il 

  • 5

    Leggere gli scritti di autori morti molto giovani mi affascina sempre molto: un po’ per l’idea della morte precoce, un po’ per la curiosità di leggere come mai un autore così giovane viene ancora ricordato. E’ stato anche il caso di Novalis per me: e devo dire che leggere queste poesie mi ha fatt ...continua

    Leggere gli scritti di autori morti molto giovani mi affascina sempre molto: un po’ per l’idea della morte precoce, un po’ per la curiosità di leggere come mai un autore così giovane viene ancora ricordato. E’ stato anche il caso di Novalis per me: e devo dire che leggere queste poesie mi ha fatto capire il perché lo ricordiamo ancora. Si può dire che gli Inni alla notte mostrino il lungo e doloroso percorso compiuto dall’autore in seguito alla morte della fidanzata prima e del fratello poi. Si inizia infatti con una contrapposizione tra il mondo della luce e quello della notte, mondo in cui non è possibile ricongiungersi eternamente alle persone amate; si passa poi a cercare la notte anche nel regno della luce, e poi si arriva al terzo inno, in cui viene messa in versi la reale esperienza mistica di Novalis di fronte alla tomba della fidanzata, Sophie.

    Recensione a cura di Alessia Heartilly su http://www.amazingreaders.net/classici/inni-notte-canti-spirituali-novalis/

    ha scritto il 

  • 5

    Non ostante le "derive" religiose a me indigeste, prendo Novalis così com'è e quando leggo In gocce di rugiada voglio inabissarmi e mescolarmi alla cenere ─ sosto un momento... in una nostalgia indefinita... e mi trovo a mio agio!

    ha scritto il 

  • 4

    Se anche una sola volta ne hai conosciuto la dolcezza, non riuscirai a desiderare altro che il ritorno di una Notte eterna.
    Un fantastico abbandono della realtà terrestre, tramite il rifugio notturno (Notte/Morte) che placa ogni tumulto dell'anima, fino ad un ricongiungimento con tutto quanto sia ...continua

    Se anche una sola volta ne hai conosciuto la dolcezza, non riuscirai a desiderare altro che il ritorno di una Notte eterna. Un fantastico abbandono della realtà terrestre, tramite il rifugio notturno (Notte/Morte) che placa ogni tumulto dell'anima, fino ad un ricongiungimento con tutto quanto sia stato amato e perso. Negli Inni alla Notte si corona il mito dell'Amore, in una elevazione mistica onirico-visionaria. Scritti in parte in versi e in parte prosa ritmica, non se ne possono apprezzare appieno le raffinatezze stilistiche se, aihmé, non si conosce il tedesco. Nei Canti Spirituali, ugualmente affascinanti, il tema mistico è preponderante e, purtroppo, si viene frequentemente ricondotti ad immagini e concetti appartenenti alla cristianità.

    Rilasciato da .•.•´*`•.•. LaFigliaDelPittore .•.•´*`•.•. con licenza CC Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia. http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/it/

    ha scritto il