Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Inseparabili

Il fuoco amico dei ricordi

Di

Editore: Mondadori

3.3
(910)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 351 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8804608803 | Isbn-13: 9788804608806 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Illustratore o Matitista: Werther Dell'Edera

Disponibile anche come: eBook , Altri

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Inseparabili?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
I protagonisti della striscia ideata da Filippo erano due pennuti vestiti da supereroi. Una versione ornitologica di Batman e Robin. A furia di guardarli, Samuel si era convinto che uno dei due goffi uccelli dal becco uncinato somigliasse a Filippo. E che l'altro, invece, somigliasse a lui. Infine si era soffermato sui costumi. Più o meno in mezzo al petto, al centro della blusa indossata da entrambi, c'era una I maiuscola.
«Perché questa?» aveva chiesto Samuel indicandola dubbioso.
«Sta per Inseparabili
«Inseparabili
«Gli "inseparabili" sono una specie di pappagalli molto particolari.»
«Perché particolari?»
«Vivono tutta la vita assieme. Uno appiccicato all'altro. Poi, quando uno dei due muore, muore anche l'altro.»
Ordina per
  • 4

    Il continuo di Persecuzione (leggerli separatamente si può, ma non se ne comprendono appieno le numerose sfumature) conferma le aspettative che derivavano dalla lettura del primo e, a mio avviso, va oltre. Ritmo serrato, scrittura eccellente, trama avvincente: un mix che gli è valso un meritatiss ...continua

    Il continuo di Persecuzione (leggerli separatamente si può, ma non se ne comprendono appieno le numerose sfumature) conferma le aspettative che derivavano dalla lettura del primo e, a mio avviso, va oltre. Ritmo serrato, scrittura eccellente, trama avvincente: un mix che gli è valso un meritatissimo Premio Strega 2012.
    I piccoli fratelli Pontecorvo sono cresciuti, uomini cui la vita presenta il conto di quanto avvenuto trent'anni prima in un crescendo di avvenimenti ed emozioni.
    Piperno si conferma uno scrittore contemporaneo un gradino al di sopra di molti e più famosi colleghi.

    ha scritto il 

  • 4

    Il seguito di Persecuzione, che però non va necessariamente letto prima. Lungo, analitico e dettagliato, come piace a me, ma molto "familiare" e scorrevole. Cupo, serio e senza speranza ma scritto bene.

    ha scritto il 

  • 4

    Anche "inseparabili", al pari del precedente "persecuzione", il primo del dittico, è un potente romanzo ben scritto che coinvolge e trascina. Ironico , emozionante, che completa la storia sciogliendo i nodi lasciati in sospeso in "Persecuzione". Bravo Alessandro Piperno. Apprezzatissimo. ...continua

    Anche "inseparabili", al pari del precedente "persecuzione", il primo del dittico, è un potente romanzo ben scritto che coinvolge e trascina. Ironico , emozionante, che completa la storia sciogliendo i nodi lasciati in sospeso in "Persecuzione". Bravo Alessandro Piperno. Apprezzatissimo.

    ha scritto il 

  • 3

    Ho sempre più difficoltà a capire i criteri con cui assegnano i premi Strega. C'è da dire che ho apprezzato la particolare abilità dello scrittore a raccontare luoghi comuni..

    ha scritto il 

  • 2

    Non mi è piaciuto...scritto molto bene, ma non mi è piaciuto il contenuto...non mi ha interessata la storia nè il suo sviluppo ma solo la modalità usata per raccontarla, scorrevole e dettagliata.

    ha scritto il 

  • 3

    Molto intenso, a volte troppo. E' l'ironia della sorte fatta libro, trama. è un libro valido a livello stilistico, l'autore domina la prosa, sa giocare bene con le parole, le sceglie bene, al di là della trama la lettura diventa un piacere e poi offre significativi spunti di riflessione che rigua ...continua

    Molto intenso, a volte troppo. E' l'ironia della sorte fatta libro, trama. è un libro valido a livello stilistico, l'autore domina la prosa, sa giocare bene con le parole, le sceglie bene, al di là della trama la lettura diventa un piacere e poi offre significativi spunti di riflessione che riguardano i rapporti tra madre e figlio, padre e fratello.

    ha scritto il 

Ordina per