Inseparabili

Il fuoco amico dei ricordi

Voto medio di 1038
| 207 contributi totali di cui 201 recensioni , 6 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
I protagonisti della striscia ideata da Filippo erano due pennuti vestiti da supereroi. Una versione ornitologica di Batman e Robin. A furia di guardarli, Samuel si era convinto che uno dei due goffi uccelli dal becco uncinato somigliasse a Filippo. ...Continua
david
Ha scritto il 23/04/18
Alessandro Piperno - Inseparabili
Alessandro Piperno scrive bene, anzi benissimo. Il secondo episodio del dittico Inseparabili parte molto bene, solito modo di narrare alla Philip Roth, con continui salti temporali estremamente ben gestiti ed incastrati tra loro. I due fratelli hanno...Continua
trALEmieletture
Ha scritto il 14/05/17
.....e quindi?
A dispetto del titolo, direi che è un libro da cui mi separo ben volentieri. Va bene la ricerca di un linguaggio lettarario forbito, quasi di altri tempi direi, però se la storia raccontata risulta insulsa, priva di una sua anima e di un suo "perchè"...Continua
Ornella Mancin
Ha scritto il 16/04/17
Dopo "Persecuzione" ho voluto leggere il seguito. E in effetti è un seguito a tutti gli effetti : la storia completa e rende più chiara la prima parte ma come la prima parte risulta prolissa e per lo più inefficace. I personaggi , tutti della borghes...Continua
Ezechiele
Ha scritto il 28/01/17

La scrittura vuole essere letteraria, ma in realtà è solo parecchio e inutilmente "anticata" (come si fa con certi mobili di nessun valore).

Kate R.
Ha scritto il 21/09/16
Deludente...

Ho letto il libro 'fidandomi' delle critiche e invece...ha disatteso le mie aspettative.


Valentina Carpineti
Ha scritto il Oct 19, 2012, 13:25
Dicono che il miglior modo per liberarsi dal rospo che ti soffoca sia sputarlo fuori. Dicono che non ci sia niente di più demistificante della pura, schietta espressione. Parla, e un secondo dopo starai meglio. Apristi, e ti sentirai una bomba...
Pag. 327
Valentina Carpineti
Ha scritto il Oct 19, 2012, 13:22
Basta frequentare se stessi con assiduità per capire che, se gli altri ti somigliano, be', allora degli altri non c'è da fidarsi.
Pag. 11
Gabril - chiuso...
Ha scritto il Apr 03, 2012, 16:23
Basta frequentare se stessi con assiduità per capire che, se gli altri ti somigliano, bè, allora non c'è da fidarsi.
Pag. 11
CyberSimo
Ha scritto il Mar 28, 2012, 13:10
Questo virilismo nelle convinzioni, si era colto a pensare Semi, era davvero anacronistico. Non c'era più nessuno al mondo che si vantasse tanto delle sue prodezze e che tenesse in così alta considerazione la propria persona. Era quasi una maleducazi...Continua
Pag. 128
CyberSimo
Ha scritto il Mar 28, 2012, 13:08
Il dono più grande fatto da Dio al fondamentalista è l'ottusità: sta proprio lì il gusto, nell'attenersi coerentemente a certi saldissimi principi. A tutti i costi.
Pag. 78

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi