Intervista con la storia

Con le nuove interviste a Giulio Andreotti, Giorgio Amendola, William Colby, Otis Pike, Yamani, Santiago Carrillo, Alvaro Cunhal, Mario Soares, Arcivescovo Makarios

Di

Editore: Rizzoli (Biblioteca Universale, L130)

4.2
(38)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 655 | Formato: Paperback

Isbn-10: A000113540 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Storia , Non-narrativa

Ti piace Intervista con la storia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    coraggio

    L'avevo letto nel 1980 e quei momenti li ho visti anche se non con l'immediatezza e il dettaglio proprio dell'informazione di oggi. Guardavo, vivevo questi avvenimenti con un certo distacco per la man ...continua

    L'avevo letto nel 1980 e quei momenti li ho visti anche se non con l'immediatezza e il dettaglio proprio dell'informazione di oggi. Guardavo, vivevo questi avvenimenti con un certo distacco per la mancanza di comprensione anche a causa dei segreti sempre coltivati. Oggi rileggendo queste pagine quante cose ho capito degli attuali problemi a livello mondiale, sia economici che politici e religiosi....Si può condividere o meno il suo pensiero ma, che coraggio aveva Oriana!

    ha scritto il 

  • 4

    Una lezione di giornalismo (l'unico alll'altezza è Terzani, col particolare non irrilevante che lui è stato coerente per tutta la vita....

    Lo consiglio anche ai nuovi lettori come lezione di storia vi ...continua

    Una lezione di giornalismo (l'unico alll'altezza è Terzani, col particolare non irrilevante che lui è stato coerente per tutta la vita....

    Lo consiglio anche ai nuovi lettori come lezione di storia vista sul campo

    ha scritto il 

  • 0

    Dobbiamo fare un discorso su Oriana Fallaci. Mi sembra strano che tra tutti i miei amici e vicini solo un paio abbiano i suoi libri in libreria. Mi puzza tanto di autocensura. Io adesso metto qui quel ...continua

    Dobbiamo fare un discorso su Oriana Fallaci. Mi sembra strano che tra tutti i miei amici e vicini solo un paio abbiano i suoi libri in libreria. Mi puzza tanto di autocensura. Io adesso metto qui quelli che ho letto, senza giudizio, perché sospetto che in quei libri ci fosse la stessa aggressività, la stessa ipertrofia dell'io che l'hanno portata alle sue odiose posizioni razziste post-11 settembre. Ma non posso dimenticare che quando li ho letti, a 14-16 anni, a quei libri avrei dato quattro, cinque, dieci stellette.

    ha scritto il