Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Intrigo scolastico

Di

Editore: E/O

3.5
(49)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 177 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8876418660 | Isbn-13: 9788876418662 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Nello Giugliano

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Intrigo scolastico?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nick Hornby srive su Tom Perrotta: "II fatto che, superato l'iniziale turbamento, abbia divorato il libro [...] è indicativo dell'ammirazione che nutro per Perrotta e di quanto mi interessi quel che ha da dire sugli aspetti degli Stati Uniti che qui da noi sconcertano di più. [...] 'L'insegnante di astinenza sessuale' è un romanzo intelligente, divertente, riflessivo e partecipe". Con "Intrigo scolastico" Perrotta riporta il lettore nel mondo della scuola e di quella democrazia americana capace, a sorpresa, di produrre un Barack Obama. Nel liceo di Winwood è tempo di nominare il rappresentante di istituto, una forma di democrazia in provetta. Perrotta racconta lo scontro tra l'ambiziosa e ambigua Tracy Flick, pronta a tutto pur di vincere le elezioni, e Paul Warren, il popolare atleta del liceo. Lo scontro si farà ancor più intenso con la sorprendente candidatura di Tammy, la sorella di Paul, outsider nella corsa al voto e nella vita, che oltre ai problemi tipici dell'adolescenza fatica a gestire e a vivere la propria omosessualità.
Ordina per
  • 3

    Partiamo dai...

    ...protagonisti: il Prof. amato e comprensivo, lo Sportivo bello, bravo e affatto arrogante, la Prima della classe antipatica e arrogante, l'Outsider che non sa cosa fare di sé stessa. Stereotipati? Forse sì ma a conti fatti per niente, il film USA ce lo hanno insegnato, il liceo non è mai verame ...continua

    ...protagonisti: il Prof. amato e comprensivo, lo Sportivo bello, bravo e affatto arrogante, la Prima della classe antipatica e arrogante, l'Outsider che non sa cosa fare di sé stessa. Stereotipati? Forse sì ma a conti fatti per niente, il film USA ce lo hanno insegnato, il liceo non è mai veramente finito e quello che vivi lì non te lo dimenticherai mai. Questo è il racconto delle incredibili dinamiche che ne possono scaturire, se davvero è rappresentativo degli Stati Uniti si spiegano un sacco di cose.

    ha scritto il 

  • 4

    Uno dei primi romanzi, se non il primo in assoluto, dell'ottimo Tom Perrotta. La vicenda l'ho trovata interessante, i personaggi sono tutti molto particolari ma sempre credibili, avrei preferito qualche pagina in più per approfondire alcuni fatti.

    ha scritto il 

  • 4

    Tempo di elezioni (scolastiche)

    Sullo sfondo delle elezioni scolastiche, le vicende incrociate di studenti e insegnanti di un qualunque istituto superiore.
    Toni beffardi, tra disincanto e ironia, per catturare ambizioni, desideri e storture dell'American Way of Life: è la provincia profonda, dove tutto è attutito e insiem ...continua

    Sullo sfondo delle elezioni scolastiche, le vicende incrociate di studenti e insegnanti di un qualunque istituto superiore.
    Toni beffardi, tra disincanto e ironia, per catturare ambizioni, desideri e storture dell'American Way of Life: è la provincia profonda, dove tutto è attutito e insieme più stridente.
    Molto godibile, comunque: lo consiglio.

    ha scritto il 

  • 2

    Sarà che gli adolescenti di questa storia sono un po' così, come quelli che hanno visto genova, sarà l'atmosfera un pizzichino dimessa, sarà che avevo mangiato qualcosa che non andava, il fatto è che appena sono entrata in questo libro mi sono persa. Persa nei lunghi corridoi della scuola che sta ...continua

    Sarà che gli adolescenti di questa storia sono un po' così, come quelli che hanno visto genova, sarà l'atmosfera un pizzichino dimessa, sarà che avevo mangiato qualcosa che non andava, il fatto è che appena sono entrata in questo libro mi sono persa. Persa nei lunghi corridoi della scuola che sta preparando le elezioni del rappresentante studentesco, persa in un intrigo poco intrigante, persa nei lunghi pensamenti e ripensamenti, con pochi stimoli e pochi colpi di scena. Doveva essere un giallo e invece è un rosino pallido pallido, come la mia faccia di convalescente allo specchio.

    ha scritto il 

  • 5

    La bassezza della competizione scolastica

    Per chiunque lavori nella scuola, il mostro della competizione- tra alunni, tra insegnanti, tra alunni e insegnanti- è un drago a sette code con cui fronteggiarsi quotidianamente; qui però l'autore la porta alle estreme conseguenze mettendo in scena il teatro delle elezioni del rappresentante deg ...continua

    Per chiunque lavori nella scuola, il mostro della competizione- tra alunni, tra insegnanti, tra alunni e insegnanti- è un drago a sette code con cui fronteggiarsi quotidianamente; qui però l'autore la porta alle estreme conseguenze mettendo in scena il teatro delle elezioni del rappresentante degli studenti in un 'normale' liceo americano.
    Non potrebbero scontrarsi personalità più diverse: dalla bella e antipaticissima 'miss perfezione' sogno erotico di compagni ed insegnanti, al campione di football bonaccione e poco sveglio, alla border line in conflitto con la propria identità sessuale.
    Alla fine le vite di tutti i partecipanti allo show vengono a corrodersi e a frantumarsi senza pietà alcuna in un finale che non vede vincitori, ma solo sconfitti.

    ha scritto il 

  • 4

    Quando non vedi l'ora di riaprire il libro che hai lasciato la sera prima... significa che hai tra le mani un libro che cattura. Un romanzo simpatico e coinvolgente, tutto giocato sulla presenza di più voci che raccontano la stessa vicenda. La scuola è solo un pretesto perché è la società con le ...continua

    Quando non vedi l'ora di riaprire il libro che hai lasciato la sera prima... significa che hai tra le mani un libro che cattura. Un romanzo simpatico e coinvolgente, tutto giocato sulla presenza di più voci che raccontano la stessa vicenda. La scuola è solo un pretesto perché è la società con le sue meschinerie, le sue ambizioni, i suoi slanci a essere qui rappresentata.
    Tutto quello che accade negli anni del liceo sembra così assoluto, così importante, questo ce lo ricordiamo tutti, e l’Autore ha la capacità di farci vivere gli eventi con gli occhi e le emozioni dei protagonisti.
    CONTINUA QUI: http://www.libriconsigliati.it/2010/12/intrigo-scolastico-di-tom-perrotta/

    ha scritto il 

  • 3

    Consiglio questa piacevole lettura, serena e interessante
    Facendola seguire dall'altro libro, di Tom Perrotta ,L'insegnante di astinenza sessuale E/o, libro di maggior spessore e intreccio piu complesso.

    ha scritto il 

  • 4

    Tom si scalda i muscoli.....

    In questo agile racconto lungo Perrotta si scalda i muscoli e si preprara a scrivere 'Bravi bambini' che usicrà qualche anno più tardi.
    Ho trovato molti spunti tematici e stilistici che Perrotta ha poi ampliato e approfondito nel romanzo:la noia dei sobborghi americani, il microcosmo del li ...continua

    In questo agile racconto lungo Perrotta si scalda i muscoli e si preprara a scrivere 'Bravi bambini' che usicrà qualche anno più tardi.
    Ho trovato molti spunti tematici e stilistici che Perrotta ha poi ampliato e approfondito nel romanzo:la noia dei sobborghi americani, il microcosmo del liceo, la crisi esistenziale e la crisi di coppia con i tentativi di evasione verso un'agognata quanto velleitaria felicità. Il tema delle elezioni scolastiche al liceo e le bassezze e meschinerie che si nascondono dietro questo 'esercizio di democrazia' è un bello spunto su cui riflettere anchese preferisco non correre troppo con la fantasia immaginando cosa potrebbe succedere qui da noi se avessimo qaulcosa di simile!
    La divisone in capitoli in cui ogni singolo personaggio dice la sua sul medesimo avvenimento e in prima persona si legge volentieri anche se sembra l'escamotage di uno scrittore alle prime armi che non sa gestire bene i diversi punti di vista dei personaggi.

    ha scritto il 

  • 4

    Sottolineo

    Io sottoineo i libri quando ci sono frasi che mi piace riprendere dopo un po' di tempo (molto spesso sono così profonde che non mi ricordo neanche perchè le avevo sottolineate: chissà a cosa pensavo tot mesi fa? Boh?). Questo libro: neanche una sottolineatura. E' che fila via veloce come una frec ...continua

    Io sottoineo i libri quando ci sono frasi che mi piace riprendere dopo un po' di tempo (molto spesso sono così profonde che non mi ricordo neanche perchè le avevo sottolineate: chissà a cosa pensavo tot mesi fa? Boh?). Questo libro: neanche una sottolineatura. E' che fila via veloce come una freccia senza concedere nulla alla filosofia. Ed è un pregio. Perchè ci mette nelle condizioni di osservare lasciando ad ognuno di portarsi a casa ciò che vuole: divertimento, suspance, critica alla classe media americana, nostalgia dei tempi del liceo (quante balle si ha in testa a quell'età, direbbe Guccini), ecc. ecc.
    Perrotta, per me, è una bella sorpresa. Un libro avvincente, divertente e uno stile da scrittore con le gonadi. Mica ciufoli.

    ha scritto il 

  • 4

    divertimento intelligente

    Divertente Perrotta.Sa scrivere delle umane pochezze dei suoi protagonisti come un entomologo.Mi fa pensare che questa è l'America,non so se sia davvero così ma me lo fa credere.

    ha scritto il 

Ordina per