Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Introduzione alla sociologia della musica

By Theodor W. Adorno

(56)

| Paperback

Like Introduzione alla sociologia della musica ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Le dodici "lezioni" di Adorno, dedicate a chiarire il rapporto tra musica, ideologia e classi sociali, costituiscono uno dei primi, fondamentali, accostamenti teoretici al linguaggio musicale nella sua potenziale capacità sociale.

6 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    L’assunto che Adorno sia uno dei più grandi filosofi della modernità e del pensiero dittatoriale, non deve distogliere il lettore da una sana critica su di un testo, questo, ritenuto uno dei più elevati sulla musica. Questo testo non ha nulla di scie ...(continue)

    L’assunto che Adorno sia uno dei più grandi filosofi della modernità e del pensiero dittatoriale, non deve distogliere il lettore da una sana critica su di un testo, questo, ritenuto uno dei più elevati sulla musica. Questo testo non ha nulla di scientifico, anche i riferimenti all’estetica musicale tanto cari alla filosofia, si riducono ad una sterile e francamente dozzinale critica sui generi musicali. Dagli standard ritenuti da lui “musichette” alla musica jazz da lui considerata senza significato, risulta un testo vecchio, stanco, bigotto e talvolta persino irritante per un musicista come me. Libro terrificante.

    Is this helpful?

    Francesco Ranieri said on Oct 20, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un libro che decisamente deve essere contestualizzato e storicizzato. Quando lo lessi parecchi anni fa mi interessò molto, oggi gran parte di questo testo mi annoia e non la trovo più del tutto condivisibile.

    Is this helpful?

    Gabrilu said on Dec 24, 2010 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    da buon ignorantone mi posso domandare: ma adorno capiva di musica?

    Is this helpful?

    Maucat said on Jun 1, 2009 | 2 feedbacks

  • 2 people find this helpful

    Leggere delle concezioni musicali di Adorno, oggi, senza sei-sette metri di distacco è, a seconda dei casi, masochistico o dannoso. L'inadeguatezza dei suoi tipi di ascoltatore gerarchicamente ordinati (da chi capisce tutto di tutto a chi non capisce ...(continue)

    Leggere delle concezioni musicali di Adorno, oggi, senza sei-sette metri di distacco è, a seconda dei casi, masochistico o dannoso. L'inadeguatezza dei suoi tipi di ascoltatore gerarchicamente ordinati (da chi capisce tutto di tutto a chi non capisce nulla di nulla) alla società di oggi è plateale.
    Eppure, la sua sociologia musicale è rivelatrice. E di un modo di pensare che sarà pure nato vecchio ma un suo senso d'essere l'aveva, e della possibilità di un'analisi musicale che vada oltre al biografismo spicciolo, alla vivisezione del pentagramma, al labirinto degli "è così" e dei "mi piace". Un'analisi che sappia indagare le logiche storiche, economiche e sociali della musica come fenomeno culturale: le cose sono come stanno, ma quali sono i motivi?

    Is this helpful?

    wago said on Mar 10, 2008 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Adorno è difficilissimo da leggere... Ho abbandonato questo libro, ma spero di riuscire a riprenderlo presto, con più consapevolezza e un po' più di cultura.

    Is this helpful?

    Raffaella said on Aug 12, 2007 | 1 feedback

Book Details

Improve_data of this book