Inutile Tentare Imprigionare Sogni

Voto medio di 124
| 42 contributi totali di cui 31 recensioni , 11 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
All'istituto tecnico Alberghetti non suona la campanella. Una sirena da contraerea urla la fine dell'ultima ora. Confittoni è preoccupato: ha un intorto con una tipa di ragioneria e non può certo presentarsi con quella felpa piena di scheletri e simb ...Continua
Marco (ora su...
Ha scritto il 09/04/17
Riconosco in questo racconto l'aria di tutti gli ITIS del mondo, dileggiata ed esagerata, ma quella è. Una commedia sull'adolescenza, raccontata in modo scanzonato da un Cavina sempre piacevole, che fa ricordare a volte la tenerezza dei poeti romagno...Continua
Ivan Bavuso
Ha scritto il 13/10/15
In questo romanzo, d'ambientazione scolastica, si ritrova tutto un universo di personaggi tratteggiati con cinico sarcasmo, ma anche ammantati di un neoromanticismo che è la tara di un libro evocativo. La fauna che popola i corridoi di carta e inchi...Continua
Agata
Ha scritto il 14/07/15

Divertente come Cavina sa essere, e al contempo con una profondità che intenerisce.

Cesare Gallotti
Ha scritto il 28/09/14

Del 2013.
Cavina torna a raccontare di adolescenti e fa bene. Ritrova la poesia e l'ironia perduta (la sincerità non si è mai messa in discussione).

Silvano Squizzato
Ha scritto il 19/08/14

Un buono spaccato dell'ambiente provinciale di una scuola secondaria, talvolta difficile sia per i ragazzi che i docenti. Il racconto scorre agevolmente su note autobiografiche da parte dello scrittore.


Sidner
Ha scritto il Sep 09, 2013, 11:38
Uno non si immagina neanche tutto quello che c'è prima della sua nascita. Crede sempre che al mondo gli diano corrente solo dopo che è nato. Come se prima non girasse nemmeno.
Pag. 212
Sidner
Ha scritto il Sep 09, 2013, 11:37
Il corteo partiva alle nove. Aspettavano che arrivassero quelli di agraria e del Persolino, che avevano gli istituti di collina. Che arrivassero senza massacrarsi prima. Quelli del tecnico agrario e del professionale per l'agricoltura non andavano d'...Continua
Pag. 193
Sidner
Ha scritto il Sep 09, 2013, 11:35
Figna stava facendo quel suo trucco con la cartina. Riusciva a rollarsi le canne con una mano sola, nel tempo che serviva ad arrivare dal cancello dell'Alberghetti fino al semaforo all'incrocio con corso Garibaldi.
Pag. 186
Sidner
Ha scritto il Sep 08, 2013, 22:04
Creonti Vecchio a suo tempo si era giocato la bottega di alimentari a scala quaranta. Era per quello che la sua testa e le sue mani non avevano ancora smesso di tremare dal dispiacere. Perdere un negozio a poker avrebbe avuto un suo fascino, quasi...Continua
Pag. 105
Sidner
Ha scritto il Sep 08, 2013, 22:02
Il lato oscuro della forza scorreva impetuoso nelle sue vene, ed era un genere di spontanea ignoranza a cui le adolescenti non sapevano resistere.
Pag. 87

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi