Invisible Cities

Average vote of 8.685
| 24 total contributions of which 12 reviews , 12 quotes , 0 images , 0 notes , 0 video
In Invisible Cities Marco Polo conjures up cities of magical times for his host, the Chinese ruler Kublai Khan, but gradually it becomes clear that he is actually describing one city: Venice. As Gore Vidal wrote 'Of all tasks, describing the ... Continua
Ha scritto il 29/08/14
« chi comanda al racconto non è la voce: è l'orecchio »Io e Calvino non siamo quasi mai andati d'accordo, lo devo ammettere: è probabilmente una mia mancanza intrinseca e forse il mio sbaglio sta proprio nello sforzarmi di trovare qualcosa che, ..." Continua...
Ha scritto il 16/01/14
Straordinario! Ho letto questo libro in un periodo di grande confusione e mi ha aiutato a rifare ordine nella mia mente. Penso che questo basti come consiglio di lettura.Ogni volta che iniziavo a leggerlo entravo in contatto con un luogo all'interno ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • 2 commenti
Ha scritto il 28/10/13
Un gioiello, da leggere e rileggere ma non tutto d'un fiato: un poco per volta..un libro da sorseggiare! Condivido l'analisi che Pasolini fa nella postfazione.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 10/08/13
'Questo libro non mi convince, ci sono solo città.''Mica in ogni libro ci sono solo storie d'amore?'L'amore è ovunque, è intorno a noi, è sempre presente, anche quando non è visibile ad occhio nudo, questa volta l'ho trovato nel modo in cui ..." Continua...
Ha scritto il 14/09/12
hidden cities
a book of sounds, smells, colors, images moving on a chessboard of delicate dreams and slight words. a silent traveler carries our minds in distant cities, maybe worlds, through the memories of a journey without destination, without claims, without ..." Continua...

Ha scritto il Aug 08, 2009, 15:03
L'inferno dei viventi non è qualcosa ch sarà; se c'e ne è uno, quello è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e ... Continua...
Pag. 170
Ha scritto il Aug 08, 2009, 15:00
Alle volte mi basta uno scorcio che s'apre nel bel mezzo d'un paesaggio incongruo, un affiorare di luci nella nebbia, il dialogo di due passanti che s'incontrano nel viavai, per pensare che partendo da lì metterò assieme pezzo a pezzola città ... Continua...
Pag. 169
Ha scritto il Aug 08, 2009, 14:56
Io parlo parlo - dice Marco, - ma chi m'ascolta ritiene solo le parole che aspetta. Altra è la descrizione del mondo cui tu presti benigno orecchio, altra quella che farà il giro dei campanelli di scaricatori e gondolieri sulle fondamenta di casa ... Continua...
Pag. 143
Ha scritto il Aug 08, 2009, 14:52
Intenta ad accumulare i suoi carati di perfezione, Bersabea crede virtù ciò che ormai è un cupo invasamento a riempire il vaso vuoto di sè stessa: non sa che i suoi soli momenti d'abbandono generoso sono quelli dello staccare da sè, lasciar ... Continua...
Pag. 118
Ha scritto il Aug 08, 2009, 14:50
Le immagini della memoria, una volta fissate con le parole, si concellano.
Pag. 94

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi