Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Invisible Monsters

Di

Editore: Arnoldo Mondadori (Piccola Biblioteca Oscar)

3.9
(5404)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 238 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Spagnolo , Tedesco

Isbn-10: 8804521368 | Isbn-13: 9788804521365 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Manuel Rosini

Disponibile anche come: Tascabile economico , Altri

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Gay & Lesbian

Ti piace Invisible Monsters?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Shannon McFarland, si ritrova mutilata della mascella in seguito a una misteriosa fucilata. Il suo partner, il poliziotto Manus, la lascia per mettersi con la bambolona texana Evie. Allora Shannon, insieme alla Principessa Brandy Alexander, inizia un folle e picaresco viaggio, mossa dall'intento di vendicarsi.
Ordina per
  • 4

    Il racconto inizia dalla fine, poi si sposta avanti e indietro nel tempo, per poi tornare alla fine. Un libro dal ritmo acceso, in cui nulla è ciò che sembra e chiunque può diventare chi vuole... ...continua

    Il racconto inizia dalla fine, poi si sposta avanti e indietro nel tempo, per poi tornare alla fine. Un libro dal ritmo acceso, in cui nulla è ciò che sembra e chiunque può diventare chi vuole...

    ha scritto il 

  • 4

    Estremo.

    Secondo libro di Palahniuk che leggo dopo Rabbia. Ancora una volta mi portato in giro per senza meta fino a farmi pensare di abbandonare le lettura per poi snocciolare sapientemente dei colpi di scena ...continua

    Secondo libro di Palahniuk che leggo dopo Rabbia. Ancora una volta mi portato in giro per senza meta fino a farmi pensare di abbandonare le lettura per poi snocciolare sapientemente dei colpi di scena che culminano in un finale dove nulla e' come sembrava.

    ha scritto il 

  • 4

    Dammi Palahniuk. Flash.

    Ebbene il mio primo Palahniuk, ma non l'ultimo. Flash. I suoi capitoli sparpagliati e mescolati ci cibano lentamente per ricostruire la storia. Passano veloci come uno scatto fotografico. Flash. Mi so ...continua

    Ebbene il mio primo Palahniuk, ma non l'ultimo. Flash. I suoi capitoli sparpagliati e mescolati ci cibano lentamente per ricostruire la storia. Passano veloci come uno scatto fotografico. Flash. Mi sono sentito Shane. Mi sono sentito Shannon. Mi sono sentito Brandy. Flash

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    0

    pseudo opinione scritta male e con spoiler (siete avvertiti), solo per ricordarmi in futuro cosa ho provato nel leggerlo

    Come ho finito per leggerlo? consigliato da un'amica barra ottime opinioni lette su internet
    Well well well, lo stile di narrazione è molto particolare, non riesco a paragonarlo a nessun altro autore ...continua

    Come ho finito per leggerlo? consigliato da un'amica barra ottime opinioni lette su internet
    Well well well, lo stile di narrazione è molto particolare, non riesco a paragonarlo a nessun altro autore letto finora, in particolare ho adorato i momenti stile "servizio fotografico" (dammi emozioni, FLASH), decisamente POTENTI, super-efficaci; era da molto che non leggevo un libro e ho faticato ad abituarmi alla lettura, non è uno stile facile da approcciare se si è un po' arrugginiti.
    Per cui all'inizio l'ho trovato faticoso ma è diventato sempre più coinvolgente, fino ad arrivare ad un finale veramente esplosivo, ricco di rivelazioni ( da shannon che si è sparata da sola, a evie che prima era un ragazzo, a mannus che ha molestato il fratello da adolescente, ecc), mi è piaciuto il rapporto ritrovato tra fratelli e mi è dispiaciuta la loro separazione finale, vabeh, non si può avere tutto da un libro.
    Visto quello che avevo sentito riguardo Invisible Monsters ero convinta che sarebbe stato uno di quei libri che ti lasciano il segno, invece non è stato così; voglio dire, sicuramente è ricco di messaggi e blablabla, ma, al di fuori della storia in sè, non mi ha scioccato, non mi ha sconvolto, non l'ho sentito mio ecco.
    Comunque consigliato

    ha scritto il 

  • 4

    Imposible de catalogar

    Chuck Palahniuk es un escritor irreverente. Esta obra nos va a sorprender, a hacer reír y llorar y sobre todo no va a dejar que nos aburramos leyéndola.
    Su narrativa es muy especial, saltos continuos ...continua

    Chuck Palahniuk es un escritor irreverente. Esta obra nos va a sorprender, a hacer reír y llorar y sobre todo no va a dejar que nos aburramos leyéndola.
    Su narrativa es muy especial, saltos continuos en el tiempo en las que la protagonista va narrando su historia y la de los personajes que la rodean.
    Es imposible de catalogar. Es una novela satírica, dramática y a veces llega al esperpento o lo grotesco. Pero está genial.
    Si buscas leer algo distinto y original, y que te sorprenda a cada paso de página este es tu libro.
    Hay tantos monstruos invisibles...

    ha scritto il 

  • 4

    é il primo libro di Palahniuk che leggo. Inizialmente ho detto "non prenderò mai più un suo libro", lo trovavo noioso e scritto in modo "strano". Appena iniziano ad arrivare i primi colpi di scena mi ...continua

    é il primo libro di Palahniuk che leggo. Inizialmente ho detto "non prenderò mai più un suo libro", lo trovavo noioso e scritto in modo "strano". Appena iniziano ad arrivare i primi colpi di scena mi sono subito ricreduta: quest'autore è un genio, un pazzo, è un grande! In genere capisco sempre dove di vuole andare a parare, immagino sempre il finale dei libri, e nonostante ciò non mi deludono. Di questo libro non ho immaginato un bel niente, è stata tutta una sorpresa, fino all'ultima pagina. Geniale!

    ha scritto il 

  • 1

    INUTILE

    Primo ed utlimo libro di Palahniuk. Spazzatura... uno di quei libri che ti fa venire voglia di smettere di leggere, non so come possano pubblicare certe porcherie! soldi e carta buttati al vento! ...continua

    Primo ed utlimo libro di Palahniuk. Spazzatura... uno di quei libri che ti fa venire voglia di smettere di leggere, non so come possano pubblicare certe porcherie! soldi e carta buttati al vento!

    ha scritto il 

  • 4

    All'inizio non mi entusiasmava molto, ma poi andando avanti è stato un susseguirsi di colpi di scena, incastrati perfettamente nella struttura narrativa, come sempre palahniukiana, scientifica, coordi ...continua

    All'inizio non mi entusiasmava molto, ma poi andando avanti è stato un susseguirsi di colpi di scena, incastrati perfettamente nella struttura narrativa, come sempre palahniukiana, scientifica, coordinativa. Flash. Flash.
    Il finale sono arrivata a capirlo già un po' prima di arrivarci, forse perchè è tipico di Palahniuk ribaltare tutta la storia alla fine.
    Ha anche una certa morale di fondo, e l'ho apprezzata.

    ha scritto il 

  • 5

    "Questo è quello che adoro del fuoco, che mi ucciderebbe con la stessa rapidità di chiunque altro. Che non può sapere che sono sua madre. E' così bello e potente e superiore a ogni sentimento per chiunque, ecco cosa amo del fuoco."

    Palahniuk è un genio. Chi ha scritto una metafora sulla vita così cruda e feroce non può essere nient'altro. Ha capito cosa c'è sotto la pelle delle persone, sa che tutto quello che facciamo è un erro ...continua

    Palahniuk è un genio. Chi ha scritto una metafora sulla vita così cruda e feroce non può essere nient'altro. Ha capito cosa c'è sotto la pelle delle persone, sa che tutto quello che facciamo è un errore.

    ha scritto il 

Ordina per