Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Invisible Monsters

Di

Editore: Arnoldo Mondadori (Piccola Biblioteca Oscar)

3.9
(5496)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 238 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Spagnolo , Tedesco

Isbn-10: 8804521368 | Isbn-13: 9788804521365 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Manuel Rosini

Disponibile anche come: Tascabile economico , Altri

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Gay & Lesbian

Ti piace Invisible Monsters?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Shannon McFarland, si ritrova mutilata della mascella in seguito a una misteriosa fucilata. Il suo partner, il poliziotto Manus, la lascia per mettersi con la bambolona texana Evie. Allora Shannon, insieme alla Principessa Brandy Alexander, inizia un folle e picaresco viaggio, mossa dall'intento di vendicarsi.
Ordina per
  • 4

    Monstruos invisibles no es un gran libro, del mismo modo que Palahniuk no es un gran autor. Tiene ideas. Tiene mala leche. Tiene falta de escrúpulos. Pero escribe con la necesidad permanente de sorpre ...continua

    Monstruos invisibles no es un gran libro, del mismo modo que Palahniuk no es un gran autor. Tiene ideas. Tiene mala leche. Tiene falta de escrúpulos. Pero escribe con la necesidad permanente de sorprender al lector. Es (línchenme sus respectivos fans) el Nolan de la literatura. Este camino sin embargo es como una adicción. Como el mono de la heroína. Más, más, más… El lector desarrolla una tolerancia casi inmediata a la sorpresa. Necesitan por tanto sus libros de cada vez más juegos de artificio, más medias verdades, más ocultación. Pronto se convierten en libros repletos de mentiras. La línea que separa la sorpresa del fraude es demasiado frágil. Y un lector engañado es un lector que se siente imbécil. Pero no es solo eso. La vorágine de ases bajo la manga, de conejos bajo la manga se van volviendo cada vez menos creíble. Van convirtiéndose en un bosque que cubren las frases interesantes, las reflexiones que, desnudas, darían de por sí para leer el libro. Palahniuk es un poco como Rubén Darío. Más allá de la pomposidad hay un escritor, que no es magnífico (me refiero a Palahniuk), pero que es escritor. Sin embargo, cuando pensamos en Rubén Darío se nos viene inmediatamente a la cabeza el empalagamiento de la princesa.

    Monstruos invisibles es una denuncia. O mejor dicho: una crítica. Palahniuk se saca al bazooka de su estilo para golpear la falsedad de nuestra sociedad. Es manifiesto que la historia que narra se adentra en el mundo de las modelos, pero qué son ellas, al fin y al cabo, sino el producto y a la vez espejo de la sociedad. Todos querríamos ser tan guapos, tan esbeltos y admirados como ellos. Y por ello, nos sacrificamos. La única diferencia estriba en los límites del sacrificio. Nosotros dejamos de comer durante los meses previos al verano para caber en el ideal de un traje de baño. Ellas dejan de comer para caber un ideario. Nosotros nos incrementamos las tallas del pecho o nos implantamos pelo o nos retocamos la nariz. Ellas (o ellos) lo hacen todo cuando dejan de ser jóvenes.

    Este sería el resumen intrínseco de Monstruos invisibles. Aunque realmente no viene a decir una palabra que vaya en esta dirección. Prefiere exagerar los roles y los resultados del quirófano.

    Pese a que cada vez más, Palahniuk se aproxima al “más difícil todavía” seguiremos leyéndolo. Una lectura muy apropiada para el verano.

    ha scritto il 

  • 4

    4 e mezzo

    Pura follia, uno schiaffo alla convenzionalità del mondo, dei canoni estetici, di ciò che è veramente giusto o sbagliato. Una ricerca di se stesse a partire dalla mutilazione del volto, dalla trasfigu ...continua

    Pura follia, uno schiaffo alla convenzionalità del mondo, dei canoni estetici, di ciò che è veramente giusto o sbagliato. Una ricerca di se stesse a partire dalla mutilazione del volto, dalla trasfigurazione del corpo, dall'errore, dalla fuga dalla precedente vita per gettarsi nel caos di una vita allo sbando, delirante e capire così chi sei davvero. Per tutta la vita ti insegnano sempre a fare la cosa giusta ma qual è davvero la cosa giusta? Siamo sicuri di vivere così una vita vera, scelta da noi e non costruita da qualcun altro, dalla società stessa ? Sono in adorazione. 4 stelle e mezzo.

    ha scritto il 

  • 4

    mi stava deludendo, mi sembrava il solito chuck, scrittura "strappata", storia assurda, salti temporali.
    e invece...e invece lo srotolarsi della storia mi ha fatto trovare ancora una volta il genio di ...continua

    mi stava deludendo, mi sembrava il solito chuck, scrittura "strappata", storia assurda, salti temporali.
    e invece...e invece lo srotolarsi della storia mi ha fatto trovare ancora una volta il genio di quell'uomo.
    gran bel romanzo, questa volta, oltre al solito attacco frontale a qualcosa ( in questo caso la bellezza umana con la sua caducità ) ha intrecciato una storia che pare un "giallo".

    ha scritto il 

  • 4

    Frasi dal libro

    “Amatemi, amatemi, amatemi, amatemi, amatemi, amatemi, sarò chiunque vogliate che io sia. Usatemi. Cambiatemi. Posso essere magra con le tette grosse e i capelli gonfi. Smontatemi. Rifatemi come volet ...continua

    “Amatemi, amatemi, amatemi, amatemi, amatemi, amatemi, sarò chiunque vogliate che io sia. Usatemi. Cambiatemi. Posso essere magra con le tette grosse e i capelli gonfi. Smontatemi. Rifatemi come volete, basta solo che mi amiate.”
    https://frasiarzianti.wordpress.com/2015/06/08/invisible-monsters-chuck-palahniuk/

    ha scritto il 

  • 2

    I mostri invisibili della nostra società secondo Palahniuk

    Sinceramente questo libro del grande Palahniuk non sono riuscito a seguirlo granchè bene, si sa, il suo stile risulta un po' pesante ai più, ma oltretutto, proprio questo libro non segue una logica te ...continua

    Sinceramente questo libro del grande Palahniuk non sono riuscito a seguirlo granchè bene, si sa, il suo stile risulta un po' pesante ai più, ma oltretutto, proprio questo libro non segue una logica temporale, così da deviare il lettore dalla trama del libro e riportandolo nei pensieri della propria realtà. Cosa che non è molto gradita, in fondo si legge proprio per essere trasportati in altre realtà. I temi affrontati sono un po' di nicchia: chirurgia plastica per gente senza viso, gay e transessuali, sempre affrontati utilizzando espressioni nude e crude, che contraddistinguono l'autore.

    "Quasi sempre dici a te stessa che stai amando qualcuno mentre invece lo stai solo usando. È amore solo in apparenza."

    ha scritto il 

  • 5

    Urla: "Aspetta!". Brandy urla: "Lo faccio solo perchè è l'errore più grande che penso di poter fare. E' stupido e autodistruttivo, e se lo chiedi a qualcuno, chiunque ti dirà che ho torto. Ecco perchè ...continua

    Urla: "Aspetta!". Brandy urla: "Lo faccio solo perchè è l'errore più grande che penso di poter fare. E' stupido e autodistruttivo, e se lo chiedi a qualcuno, chiunque ti dirà che ho torto. Ecco perchè devo andare fino in fondo".
    Brandy dice: "Ma non capisci? Perchè siamo stati educati a vivere la vita nel modo giusto. A non fare errori". Brandy dice:" "Mi dico che più grande sembra l'errore, e migliori possibilità avrò di essere libera di vivere una vita vera".
    Come Cristoforo Colombo che veleggiava verso il disastro sul limitare del mondo.
    Come Fleming e il suo stampo per il pane.
    "Le nostre vere scoperte vengono dal caos," urla Brandy "dall'andare nella direzione che sembra sbagliata e stupida e sciocca".

    ha scritto il 

  • 4

    Squinternato, brutale e incredibilmente amaro: è Palahniuk, nel pieno della sua folle creatività, inesorabile nel mettere a nudo il lato nero che alberga nell'animo umano.

    ha scritto il 

  • 3

    Non è lui, sono io.

    Probabilmente si meriterebbe qualcosina in più, la storia mi ha presa, l'ho letto d'un botto ma, già lo sapevo, tra me e lo stile di scrittura di Palaniuk non c'è feeling.
    Non amo il continuo saltare ...continua

    Probabilmente si meriterebbe qualcosina in più, la storia mi ha presa, l'ho letto d'un botto ma, già lo sapevo, tra me e lo stile di scrittura di Palaniuk non c'è feeling.
    Non amo il continuo saltare avanti e indietro nella linea temporale che, all'inizio, mi ha creato non poche difficoltà nella lettura.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Incredibile

    Letto una seconda volta,per quanto mi riguarda miglior libro di Chuck insieme a Fight Club.Crudo,realistico,e incredibilmente triste.
    " Amo Seth Tomas così tanto che lo devo distruggere.Farò ammenda p ...continua

    Letto una seconda volta,per quanto mi riguarda miglior libro di Chuck insieme a Fight Club.Crudo,realistico,e incredibilmente triste.
    " Amo Seth Tomas così tanto che lo devo distruggere.Farò ammenda più che a sufficienza adorando la regina suprema. Seth non mi amerà mai. Nessuno mi amerà mai più. "

    ha scritto il 

Ordina per