Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Io che da morto vi parlo

Passioni, delusioni, suicidio del professor Adolfo Parmaliana

Di

Editore: Longanesi

3.8
(12)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 220 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8830427128 | Isbn-13: 9788830427129 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Biography , Crime , Mystery & Thrillers

Ti piace Io che da morto vi parlo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il 2 ottobre 2008 si ammazza in Sicilia Adolfo Parmaliana, cinquantenne professore di chimica industriale all’università di Messina, considerato uno dei massimi esperti internazionali nella ricerca delle nuove fonti di energia rinnovabile. All’impegno accademico Parmaliana ha unito per trent’anni un accanito impegno civile. Iscritto giovanissimo al Pci, ha difeso le ragioni della legalità, della correttezza, del buongoverno nella sua piccola patria, Terme Vigliatore, un paesino che si trova a pochissimi chilometri da Barcellona Pozzo di Gotto, zona franca dei grandi boss di Cosa Nostra, da Santapaola a Provenzano, fondamentale snodo del Gioco Grande, lì dove confluiscono e s’intrecciano mafia, massoneria, alta finanza, pezzi rilevanti delle Istituzioni. Così il piccolo professore amante dei libri, dei vestiti eleganti, della Juve e idolatrato dai suoi allievi diventa, quasi a sua insaputa, un testimone scomodo da zittire, soprattutto dopo che le sue denunce hanno portato allo scioglimento del Comune di Terme per infiltrazioni mafiose. Emarginato dal suo stesso partito, subisce la vendetta di quel Partito Unico Siciliano che lui per anni ha indicato quale connivente con il peggio della società. Il suicidio, spiegato da una terribile lettera d’accusa alla magistratura locale, appare, allora, l’unico strumento per non darla vinta ai persecutori e riaffermare la superiorità del Bene sul Male.
Ordina per
  • 3

    Sono pagine che ho letto con non poca difficoltà, ma la figura dell'uomo Parmaliana riesce ugualmente ad emergere e a rappresentare un esempio di rara onestà.

    ha scritto il 

  • 0

    Il professor Parmialiana, moderno Don Chisciotte contro i mulino a vento della partitocrazia, degli inciuci e degli scambi di poltrone, intelligentissimo ricercatore invidiatoci da moltissimi Paesi, civillisima persona in una incivilissima Sicilia (potremmo coniare un nuovo neologismo: insicilivi ...continua

    Il professor Parmialiana, moderno Don Chisciotte contro i mulino a vento della partitocrazia, degli inciuci e degli scambi di poltrone, intelligentissimo ricercatore invidiatoci da moltissimi Paesi, civillisima persona in una incivilissima Sicilia (potremmo coniare un nuovo neologismo: insicilivizzare), persona sensibilissima (e qui mi viene a mente un Primo Levi)che, abbandonato praticamente da tutti, fatta eccezione per pochissimi cari, si toglierà la vita. Comprare e leggere questo libro signifa anche non dimenticare persone come il Professor Parmaliana.

    ha scritto il