Io e te

Di

Editore: Einaudi (Stile Libero Big)

3.5
(7822)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 117 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Francese , Tedesco , Olandese

Isbn-10: 880620680X | Isbn-13: 9788806206802 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: eBook , Copertina rinforzata scuole e biblioteche

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Adolescenti

Ti piace Io e te?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Barricato in cantina per trascorrere di nascosto da tutti la sua settimana bianca, Lorenzo, un quattordicenne introverso e un po' nevrotico, si prepara a vivere il suo sogno solipsistico di felicità: niente conflitti, niente fastidiosi compagni di scuola, niente commedie e finzioni. Il mondo con le sue regole incomprensibili fuori della porta e lui stravaccato su un divano, circondato di Coca-Cola, scatolette di tonno e romanzi horror. Sarà Olivia, che piomba all'improvviso nel bunker con la sua ruvida e cagionevole vitalità, a far varcare a Lorenzo la linea d'ombra, a fargli gettare la maschera di adolescente difficile e accettare il gioco caotico della vita là fuori. Con questo racconto di formazione Ammaniti aggiunge un nuovo, lancinante scorcio a quel paesaggio dell'adolescenza di cui è impareggiabile ritrattista. E ci dà con Olivia una figura femminile di fugace e struggente bellezza.
Ordina per
  • 4

    Ho letto questo libro in due ore. Non mi capita spesso di dimenticare tutto il resto fino ad arrivare alll'ultima pagina e scoprire come va a finire. Ammaniti, invece, ha questo potere su di me. Mi er ...continua

    Ho letto questo libro in due ore. Non mi capita spesso di dimenticare tutto il resto fino ad arrivare alll'ultima pagina e scoprire come va a finire. Ammaniti, invece, ha questo potere su di me. Mi era già successo anni fa leggendo "Ti prendo e ti porto via".
    "Io e te" scorre veloce. Una settimana nascosto in cantina, in compagnia di una persona apparsa inaspettatamente, cambia la vita di Lorenzo, un adolescente tanto fantasioso quanto disadattato. In sette giorni imparerà a relazionarsi con gli altri e ad affezionarsi alla sua ospite inattesa. Un romanzo di formazione dal finale crudo (ma in fondo in fondo temuto) che lascia il segno nell'anima del lettore.

    ha scritto il 

  • 0

    La storia raccontata da Ammaniti è molto semplice: Lorenzo, un adolescente introverso e disadattato, mente ai suo genitori fingendo di esser stato invitato da alcuni compagni di scuola a passare la se ...continua

    La storia raccontata da Ammaniti è molto semplice: Lorenzo, un adolescente introverso e disadattato, mente ai suo genitori fingendo di esser stato invitato da alcuni compagni di scuola a passare la settimana bianca a Cortina. Una volta raccontata la bugia, non riesce più a tornare indietro e l’unica soluzione per lui sarà quella di nascondersi nella cantina del condominio per tutta la durata della settimana. I suoi piani non vanno come previsto, perché all'improvviso nella cantina entra una persona che Lorenzo non vede da molto tempo e che in pochi giorni gli cambierà la vita aiutando finalmente a crescere. In sole 116 pagine, con uno stile semplice e scorrevole l’autore riesce ad affrontare diverse tematiche e a trasformare il breve racconto in un vero romanzo di formazione. Consigliatissima la lettura, il finale è crudo e d’impatto, anche se si legge nel giro di un giorno, ti entra dentro.

    ha scritto il 

  • 3

    L'ho appena finito di leggere.Sono sconvolta.È un libro bellissimo.La scrittura di Ammaniti è molto semplice,scorrevole e diretto.Il finale è crudo, ti lascia senza fisto.Consigliatissimo.

    ha scritto il 

  • 4

    Un romanzo breve. Una cantina. Due protagonisti. Un mondo: quello degli adolescenti, del sentimento di inadeguatezza, della fuga dalla famiglia, della ricerca del sè vero, della scoperta dei legami pi ...continua

    Un romanzo breve. Una cantina. Due protagonisti. Un mondo: quello degli adolescenti, del sentimento di inadeguatezza, della fuga dalla famiglia, della ricerca del sè vero, della scoperta dei legami più intimi

    ha scritto il 

  • 5

    Stupendo!

    Semplicemente magnifico, in poche pagine Ammaniti è riuscito a racchiudere le tematiche della droga, dell'amicizia, dell'affetto, dell'amore, della solidarietà, della sofferenza e di tutti i problemi ...continua

    Semplicemente magnifico, in poche pagine Ammaniti è riuscito a racchiudere le tematiche della droga, dell'amicizia, dell'affetto, dell'amore, della solidarietà, della sofferenza e di tutti i problemi che gli adolescenti e non possono ritrovarsi ad affrontare.

    ha scritto il 

  • 3

    Poco originale ma ben scritto

    Il tema delle isole che si incontrano e si aiutano a vicenda a superare la loro solitudine non è originale. Molti libri e film lo hanno proposto con varianti più o meno efficaci, anche tratte da stori ...continua

    Il tema delle isole che si incontrano e si aiutano a vicenda a superare la loro solitudine non è originale. Molti libri e film lo hanno proposto con varianti più o meno efficaci, anche tratte da storie vere.
    Tuttavia io apprezzo molto gli scrittori che sanno condensare il loro racconto in un romanzo breve, circoscriverlo e trattarlo in modo compiuto senza tralasciare i dati fondamentali perché il lettore possa identificare chiaramente un inizio, uno svolgimento ed un finale. La brevità e la capacità di sintesi sono per me pregi fondamentali non solo nella letteratura.
    Ammaniti mostra ancora un volta il suo stile scorrevole, la capacità di tenere il lettore in tensione e soprattutto la bravura a condensare il racconto in poche pagine, senza inutili riempitivi che sviino l’attenzione dal centro della storia.

    ha scritto il 

  • 3

    io e te

    Personaggi alla Ammaniti, caratterizzati da disagio psicosociale. Buona caratterizzazione dei personaggi, specie Lorenzo, adolescente incompreso, sofferente e solo. Finale a sorpresa, dove ho versato ...continua

    Personaggi alla Ammaniti, caratterizzati da disagio psicosociale. Buona caratterizzazione dei personaggi, specie Lorenzo, adolescente incompreso, sofferente e solo. Finale a sorpresa, dove ho versato una lacrimuccia... certo il pathos non è ai livelli di "come dio comanda" o "ti prendo e ti porto via", ma anche questo è comunque da leggere !

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per
Ordina per