Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Io scrivo

Manuale di sopravvivenza creativa per scrittori esordienti

By Simone Maria Navarra

(44)

| Paperback | 9788895724553

Like Io scrivo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Un manuale di sopravvivenza creativa per gli autori emergenti, che vogliono migliorare la loro scrittura e, magari, trovare anche un editore disposto a pubblicarli...

Cari scrittori emergenti, ammettete con voi stessi che, se non iniziate mai a Continue

Un manuale di sopravvivenza creativa per gli autori emergenti, che vogliono migliorare la loro scrittura e, magari, trovare anche un editore disposto a pubblicarli...

Cari scrittori emergenti, ammettete con voi stessi che, se non iniziate mai a scrivere, se non riuscite ad andare oltre a un paio di pagine o se vi bloccate per un mese ogni tre righe, forse scrivere non vi piace così come credete. Forse, in fin dei conti, diventare un autore di romanzi non è davvero il sogno della vostra vita. Se poi doveste rendervi conto di odiare letteralmente la parola scritta questo potrebbe dire che, nell'intimo del vostro spirito, non si nasconde uno scrittore ma un editore. In questo caso la prima cosa che dovete chiedervi è: ho intenzione di pubblicare anche autori emergenti? Se così fosse, vi mando subito qualcosa di mio da leggere.

Io scrivo è un libro intelligente, divertente e dissacrante, che pur rivelandosi una vera miniera di consigli utili per ogni autore alle prime armi che intende affinare la propria tecnica per arrivare a pubblicare, non perde l'occasione per indagare nel vasto mondo dell'editoria, con i suoi trabocchetti e i suoi percorsi difficili, e in quello, forse ancora più ampio ed eterogeneo, degli scrittori in cerca di editore, apparentemente disposti a tutto pur di pubblicare. Proprio come Simone Maria Navarra!

13 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 2 people find this helpful

    A volte è persino un po' troppo pessimista e decisamente drastico, ma non metto in dubbio che le cose nel mondo della letteratura stiano davvero così (purtroppo).
    Davvero ben fatto e in alcuni punti proprio divertente!

    Is this helpful?

    тσρσℓιηαмαятα said on Dec 10, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    www.operanarrativa.com

    Un simpatico manuale di sopravvivenza per autori emergenti. L'autore prende spunto da un blog che ha curato per anni e ne fa un libro, divertente e autoironico. Una guida piacevole per tutti, autori e non, emergenti o affermati, giusto per vedere cos ...(continue)

    Un simpatico manuale di sopravvivenza per autori emergenti. L'autore prende spunto da un blog che ha curato per anni e ne fa un libro, divertente e autoironico. Una guida piacevole per tutti, autori e non, emergenti o affermati, giusto per vedere cosa si nasconde spesso dietro le frustrazioni di uno scrittore. Un bravo all'autore, che ha saputo rapirmi per qualche ora!

    Is this helpful?

    Andrea Franco said on Jul 13, 2010 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Io scrivo. Manuale di sopravvivenza creativa per scrittori esordienti non è, come gioca a suggerire il titolo, un manuale di scrittura creativa, ma un manuale creativo per scrittori. Scrittori esordienti, nella fattispecie.
    Lo sappiamo, di volumetti ...(continue)

    Io scrivo. Manuale di sopravvivenza creativa per scrittori esordienti non è, come gioca a suggerire il titolo, un manuale di scrittura creativa, ma un manuale creativo per scrittori. Scrittori esordienti, nella fattispecie.
    Lo sappiamo, di volumetti che intendono fornire consigli di scrittura, dritte su come pubblicare un libro, liste di case editrici per emergenti e invettive contro l'editoria a pagamento ce ne sono a bizzeffe. Di testi che vogliono sostituirsi a un corso di scrittura creativa ne esistono altrettanti.
    Quello di Simone Maria Navarra però, bisogna riconoscerlo, è una cosa un po' diversa. Nato come versione cartacea del blog "Lo scrittore emergente", raccoglie sì resoconti di più e meno frustranti esperienze in campo editoriale, consigli su come scrivere, come farsi pubblicare e come decidere se si vuol fare lo scrittore per davvero. Però non è, come tanti altri ahimè sono, un libro spocchioso e un po' trito in stile "l'esordiente incompreso, contro tutti": è autoironico, scanzonato e lascia spazio anche a contenuti un po' alternativi, come le graziose "rubriche" I libri che non mi pubblicherebbero se li avessi scritti io (titoli divenuti celebri e celebratissimi che, con ogni probabilità, un editore giudicherebbe impubblicabili se gli giungessero da un autore sconosciuto).

    No, non è il volume definitivo sulla vita dei giovani romanzieri; no, non insegna come mettere insieme un bestseller e sì, l'autore l'ha scritto con l'intento di fare un po' di pubblicità a se stesso (e non ne fa mistero). Ma più di una volta mi ha fatto ridere di gusto e per questa ragione mi prendo la responsabilità di consigliarlo.

    http://autoriesordienti.blogspot.com/2010/03/io-scrivo-…

    Is this helpful?

    Correzionebozze said on Mar 31, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Si sente che l'autore è uno scrittore fallito che non è mai riuscito a farsi pubblicare (a parte questo libretto qui) :-P
    In alcune parti le frustrazione che traspare è un po' fastidiosa.
    Però è anche molto leggero divertente, alcuni passaggi fanno p ...(continue)

    Si sente che l'autore è uno scrittore fallito che non è mai riuscito a farsi pubblicare (a parte questo libretto qui) :-P
    In alcune parti le frustrazione che traspare è un po' fastidiosa.
    Però è anche molto leggero divertente, alcuni passaggi fanno proprio ridere.

    Is this helpful?

    -Anya- said on Mar 15, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Io scrivo ergo io uccido

    Conosco da tempo l’attività dell’associazione culturale Delos e apprezzo l’ottimo lavoro svolto dalla rivista Writers Magazine Italia che da poco ha redazionato la preziosissima guida 2009 agli editori che possono definirsi come tali per impegno e pr ...(continue)

    Conosco da tempo l’attività dell’associazione culturale Delos e apprezzo l’ottimo lavoro svolto dalla rivista Writers Magazine Italia che da poco ha redazionato la preziosissima guida 2009 agli editori che possono definirsi come tali per impegno e professionalità. Ed in perfetta linea editoriale proprio con i progetti scritturali della Delos, ecco che “Io scrivo” di Simone Maria Navarra diventa un saggio singolare ma di assoluta pubblica utilità per chi voglia intraprendere l’arduo compito di diventare uno scrittore professionista. Dell’autore ho avuto l’opportunità di recensire su Musicaos diretto da Luciano Pagano, il suo lavoro “ Mozart di Atlantide”, un e-book, di cui ho apprezzato storia, contenuti e scrittura. Poi ho scoperto nel tempo che Navarra è un autore (almeno in rete) di numerosi racconti e romanzi, tanto da risultare piuttosto prolifico. Che il mestiere delle parole lo conosca bene, questo è fuori discussione, che mantenga l’ironia e l’autoironia propria della freschezza di chi è abituato a scrivere in Internet e frequentare blog e forum dedicati alla scrittura è fuori discussioni. Ovviamente tutto ciò non basta per rendere un libro interessante e apprezzabile in ogni suo aspetto. Infatti l’autore in questione conosce bene il sistema della scrittura e dei meccanismi psicologici dell’esordio, sa di cosa parla quando scrive sulle patologie dell’attesa dopo che si è dato il proprio lavoro finito ad amici, parenti, conoscenti e forse ad un comitato di lettura di una casa editrice, e conosce le diverse “specie” di autori esordienti dall’artista incompreso a quello che accumula opere su opere ma non le fa leggere a nessuno per paura che qualcuno copi il suo capolavoro; dalla sua attività militante di autore “esordiente” è riuscito a farsi un’idea dei processi di selezione che inducono un editore ad investire su di un autore sconosciuto (e infatti propone in “Io scrivo” una serie di esempi con tanto di schede di lettura e recensioni di grandi scrittori e delle loro opere da Tolkien ad Ernest Hemingway con l’obiettivo di dimostrare che se questi lavori fossero stati scritti da un esordiente nessuno li avrebbe mai trasformati in un prodotto editoriale); dalla sua esperienza di blogger propone una serie di aneddoti sull’etica dello scrittore in Rete, su cosa non si debba mai scrivere nei forum tematici, e di come potenziare in fatto di visite, il proprio sito sui principali motori di ricerca. Il libro è suddiviso in capitoli, che portano l’esordiente passo dopo passo dal momento in cui decide di voler scrivere al momento in cui sorge la speranza che gli venga pubblicato il suo lavoro. Un lavoro davvero completo, divertente e puntuale nella trattazione degli argomenti che intende trattare. Se è vero che la penna uccide più della spada, la copertina (anche se richiama “Io uccido” di Giorgio Faletti) ne è un esempio lampante.

    Is this helpful?

    Donnocaos said on Feb 11, 2010 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (44)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Paperback 150 Pages
  • ISBN-10: 8895724550
  • ISBN-13: 9788895724553
  • Publisher: Delos Books
  • Publish date: 2009-04-01
Improve_data of this book