Io sono Helen Driscoll

Urania Classici Fantascienza 45

Voto medio di 779
| 165 contributi totali di cui 158 recensioni , 7 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Richard Matheson è uno dei più "grandi esploratori" della fantascienza, di cui ha percorso, senza mai ripetersi, tutti i campi possibili.Le sue storie sempre memorabili hanno affrontato ogni volta un tema diverso: dal falso robot di Acciaio al ... Continua
Ha scritto il 20/05/17
Bel racconto sui poteri telepatici, dove la trama noir di un vero e proprio "giallo" si articola su uno sfondo di socio-fantascienza.
Ha scritto il 01/04/17
Niente di che
Un libro poco originale scritto in maniera semplice. Storia davvero scontata e per nulla coinvolgente.
Ha scritto il 13/11/16
Io sono Helen Driscoll
Se il motivo della lettura è leggere qualcosa che metta ansia e suspence, allora non è il libro giusto. Se invece si considera che è stato scritto negli anni '50 è interessante leggerlo; è considerato un cult dell'horror. Lo stile di scrittura ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 26/08/16
Mai lasciarsi ipnotizzare!
Questo breve thriller paranormale è un’altra piccola perla dell’estesa produzione letteraria di Matheson. Pur essendo un’opera abbastanza breve, riesce a essere un libro completo, grazie alla capacità dell’autore di usare un ritmo veloce, ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 09/03/16
una piccola sorpresa
Ho trovato questo libro per caso e mi e' piaciuta subito la trama dal sapore retro' in quarta di copertina.Un bell'esempio di fantascienza (o meglio fantastico) degli anni d'oro di Urania.Nonostante sia stato scritto quasi 60 anni fa il testo non ...Continua
  • 2 mi piace

Ha scritto il May 13, 2016, 11:47
Sapevo che, in futuro, avrei dovuto trovare un compromesso con la parola che avevo dato. Le bugie non erano tutte uguali.
Pag. 149
Ha scritto il May 13, 2016, 11:46
E ricordai qualcosa che le avevo detto la notte dopo che Phil mi aveva ipnotizzato. Forse siamo tutti dei mostri, in fondo, avevo detto
Pag. 86
Ha scritto il Feb 15, 2011, 01:17
Il mio cervello era in iperattività. E' il solo modo in cui saprei descriverlo. I miei pensieri vi roteavano come gas surriscaldati, scintillanti e iridescenti. I ricordi andavano e venivano come lampi di luce. Mia madre, mio padre, Corky, la ...Continua
Pag. 34
Ha scritto il Feb 10, 2011, 00:45
Cominciai a scivolare via. Quando mi accorsi che mi restava solo un ultimo briciolo di coscienza, era già troppo tardi. Era come se la mia mente - o meglio, la mia volontà - fosse come una falena imprigionata nella cera d'api che si va ...Continua
Pag. 25
Ha scritto il Feb 10, 2011, 00:31
Fu allora che uscii per controllare Richard ed ebbi uno dei miei tanti momenti di adorazione notturna, in cui stavo in piedi nella semioscurità, chino sulla culla di mio figlio, a guardare il suo visetto arrossato dal sonno e mi sentivo sopraffatto ...Continua
Pag. 16

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi