Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Io sono il tenebroso

Di

Editore: Einaudi (I coralli)

3.9
(2716)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 254 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Spagnolo , Tedesco , Olandese

Isbn-10: 8806151045 | Isbn-13: 9788806151041 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Maurizia Balmelli

Disponibile anche come: Paperback , Altri

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Io sono il tenebroso?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Tra le giovani donne sole di Parigi, quale sarà la terza vittima del "killer delle forbici"? Nascosto nelle tenebre, l'assassino studia la prossima mossa. Non resta che affidarsi all'irresistibile carisma dei perdenti: un ex poliziotto deluso dalla vita, tre storici improvvisati detective e la vecchia Marthe, che una volta era la regina di place Maubert e ripete da sempre che "i marciapiedi del Signore sono infiniti".
Ordina per
  • 4

    I 3 evangelisti e il rospo viaggiatore

    Alla fine mi ha conquistato più per i personaggi bizzarri e la singolarità di Bufo che per la storia. Ho letto che molti a metà libro sapevano chi era il colpevole, io no e non so se sia un pregio oppure no, fatto sta che leggerò altro della Vargas per capire se mi piace o se è stata un'eccezione ...continua

    Alla fine mi ha conquistato più per i personaggi bizzarri e la singolarità di Bufo che per la storia. Ho letto che molti a metà libro sapevano chi era il colpevole, io no e non so se sia un pregio oppure no, fatto sta che leggerò altro della Vargas per capire se mi piace o se è stata un'eccezione.

    ha scritto il 

  • 5

    Vargas è una giallista noir sopraffina. Ho letto tutto d'un fiato Il sono il tenebroso in una notte insonne. La Vargas costruisce molto bene il ritmo narrativo e i personaggi e, benché abbia capito presto chi fosse l'assassino, la storia mi ha catturata molto.
    Perfetta lettura estiva, ambie ...continua

    Vargas è una giallista noir sopraffina. Ho letto tutto d'un fiato Il sono il tenebroso in una notte insonne. La Vargas costruisce molto bene il ritmo narrativo e i personaggi e, benché abbia capito presto chi fosse l'assassino, la storia mi ha catturata molto.
    Perfetta lettura estiva, ambientata peraltro in un'altrettanto estiva e calda Parigi.
    Unico neo: non ho ritrovato il mio simpatico commissario Adamsberg. Peccato.

    ha scritto il 

  • 3

    A metà libro si capisce già chi è l'assassino. Sicuramente non è il punto di forza di questo giallo. Lo sono invece i personaggi, strampalati e simpatici.

    ha scritto il 

  • 4

    Io sono il Tenebroso (titolo in lingua originale Sans feu ni lieu) è un romanzo giallo del 1997 della scrittrice francese Fred Vargas. Il titolo italiano è una citazione della poesia El Desdichado di Gérard de Nerval, poeta ottocentesco.
    Il romanzo è stato pubblicato per la prima volta nel ...continua

    Io sono il Tenebroso (titolo in lingua originale Sans feu ni lieu) è un romanzo giallo del 1997 della scrittrice francese Fred Vargas. Il titolo italiano è una citazione della poesia El Desdichado di Gérard de Nerval, poeta ottocentesco.
    Il romanzo è stato pubblicato per la prima volta nel 1997 in Francia presso l'editore Hamy, tradotto e pubblicato in Italia nel 2003 da Einaudi. Nel 2006 sempre per Einuadi è stata pubblicata una nuova edizione nella collana Stile libero Noir - Big.
    Dopo “Chi è morto alzi la mano” e “Un po' più in là sulla destra”, tornano quattro dei personaggi principali dei romanzi di Vargas i tre Evangelisti, Marc Vandoosler, Lucien Devernois, Mathias Delamarre e il vecchio zio di Marc, Armand Vandoosler.
    Due donne vengono trovate morte, uccise dalla stessa mano, con le stesse modalità. I sospetti cadono su un ritardato, Clèment, protetto da Marthe, un'ex-prostituta. Quest'ultima si rivolge a Ludwig Kehlweiler un ex-dipendente del ministero che vuole credere a Marthe e chiede ai tre Evangelisti di ospitare alla topaia Clèment, in modo che il Tedesco possa occuparsi delle indagini. Clèment Vauquer è una rarità. È talmente stupido da fare tutto quello che una voce al telefono gli ordina, senza fare domande, è così cieco da non vedere la tomba che si scava sotto i piedi. Fino a quando scopre che tutta la polizia di Parigi è sulle sue tracce e lo accusa di aver ucciso due donne. L'unica che non è sicura della sua colpevolezza è la vecchia Marthe, una ex prostituta, che aveva preso Clèment bambino sotto la sua ala, e farà di tutto per dimostrare l'innocenza del suo bambolotto. Protagonisti di "Sans feu ni lieu" (difficile da tradurre, fondamentalmente significa senza fuoco ne' casa, ma fa il verso anche a “Sans toit ni loi” della Agnès Varda ), sono, oltre al Tedesco", i tre evangelisti che vivono insieme in una casa fatiscente, per dividerne l'affitto: Marco, Luca e Matteo, di professione storici e ricercatori, non riescono ad arrivare a fine mese con i proventi del loro mestiere e perciò sono costretti a fare lavoretti e a vivere in una pseudo-comune.
    Ancora una volta soddisfatto da questa scrittrice.

    ha scritto il 

  • 4

    Louis Kehlweiler e i Tre Evangelisti sono alle prese questa volta con il Killer delle forbici, un assassino che uccide giovani donne sole strangolandole e crivellandole con colpi di forbici. I sospetti cadono su Clement, un giovane non molto sveglio che è stato visto appostato davanti alle abitaz ...continua

    Louis Kehlweiler e i Tre Evangelisti sono alle prese questa volta con il Killer delle forbici, un assassino che uccide giovani donne sole strangolandole e crivellandole con colpi di forbici. I sospetti cadono su Clement, un giovane non molto sveglio che è stato visto appostato davanti alle abitazioni delle vittime nei giorni precedenti agli omicidi. Ricercato dalla polizia, Clement, cerca rifugio da Marthe, la donna che si era occupata di lui quando era piccolo, e che crede fortemente nella sua innocenza.

    Terzo libro della Trilogia degli Evangelisti. Come negli altri libri della serie, ne ho apprezzato lo stile elegante e che non cade mai nel volgare e non è mai violento. I dialoghi sono come sempre brillanti e divertenti e i personaggi particolari e capaci di brillanti intuizioni che aiutano la risoluzione del caso. Sono questi i punti di forza dei libri della Vargas. La storia è ben strutturata e la scrittura è piacevole e divertente.

    ha scritto il 

Ordina per