Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Io uccido

Le strade del giallo n. 23

Di

Editore: Gruppo Editoriale L'Espresso

3.8
(10860)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 690 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Portoghese , Inglese

Isbn-10: A000054125 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida , Tascabile economico , Altri

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Io uccido?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 0

    Forse con qualche pagina in meno...

    Una Bella storia ed anche piuttosto originale. Alcune pagine descrittive un po' pesanti e ripetitive, forse una sforbiciatina per renderlo un po' meno lungo non ci sarebbe stata male.

    ha scritto il 

  • 3

    Almeno 200 pagine di troppo

    Manca il lavoro di labor limae di almeno un 200 pagine. Ho rischiato di abbandonarlo dopo la "scoperta" dell'assassino (e mancava ancora molto alla fine del libro). Thriller ben costruito e raccontato con una scrittura fluida, semplice ma ricca di metafore azzeccate.

    ha scritto il 

  • 4

    Le persone non sono mai come sembrano!!

    Veramente eccezionale questo thriller psicologico di Giorgio Faletti, che ci racconta una storia sconvolgente e che lascia il segno nell'animo del lettore.. Già la citazione che sta all'inizio del libro ha il sapore sinistro della distruzione dell'uomo...la riporto integralmente, perchè mi ha mol ...continua

    Veramente eccezionale questo thriller psicologico di Giorgio Faletti, che ci racconta una storia sconvolgente e che lascia il segno nell'animo del lettore.. Già la citazione che sta all'inizio del libro ha il sapore sinistro della distruzione dell'uomo...la riporto integralmente, perchè mi ha molto impressionato: ("Per la strada va la morte, incoronata di fiori d'arancio appassiti. Canta e canta una canzone sulla sua chitarra bianca...e canta e canta e canta." Federico Garcia Lorca). Quest'immagine già mette i brividi; è la storia di un serial killer , che una notte manda un messaggio telefonico a un'emittente radiofonica, spiegando che lui non può dormire, perchè il suo male lo divora. E continua dicendo "Io uccido" ed è l'inizio di una serie di omicidi efferati e compiuti apparentemente senza ragione...Nonostante l'impegno costante della polizia, occorrerà molto tempo prima che l'intricata matassa si dipani e il colpevole venga assicurato alla giustizia.
    Nel frattempo molte persone avranno perso la vita e anche alcuni poliziotti saranno stati sacrificati per amore della ricerca della verità.
    Il finale inatteso e imprevedibile ci fornisce un'utile lezione di vita: attenti a chi ci mettiamo accanto, spesso il serial killer si nasconde nei panni del vicino di casa, dell'amico o del collega di lavoro.
    Consiglio questo libro a tutti coloro che sono appassionati di gialli, di thriller escludendo ovviamente i paurosi e le persone ipersensibili..."la follia che genera follia" potrebbe suscitare a coloro dei brutti sogni...
    Consigliato, pur con le riserve che ho espresso.
    Saluti.
    Ginseng666

    ha scritto il 

  • 2

    Decisamente sopravalutato

    Libro decisamente sopravalutato. Nell'ambito dei gialli/thriller la trama non è certo originale. Il numero di pagine del libro potrebbe essere tranquillamente dimezzato senza compromettere nulla. In generale però, a parte la fatica per la lunghezza del libro, un buon thriller.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Io uccido

    Un bel libro.
    Originale per 3/4, mi ha un po' deluso il finale perché pensavo Faletti sapesse dare un tocco di unicità ad un libro di questo genere (che a me piace abbastanza)..invece si conclude come la grande maggioranza dei polizieschi.peccato.
    Da leggere in estate.

    ha scritto il 

  • 4

    Non sono un'appassionata del genere thriller, ma ho trovato questa storia veramente coinvolgente. Mi ha travolta in pieno, l'unica pecca è secondo me la storia d'amore... non credo fosse necessaria per lo svolgimento della storia e penso contribuisca a rendere il libro come tutti gli altri. Ormai ...continua

    Non sono un'appassionata del genere thriller, ma ho trovato questa storia veramente coinvolgente. Mi ha travolta in pieno, l'unica pecca è secondo me la storia d'amore... non credo fosse necessaria per lo svolgimento della storia e penso contribuisca a rendere il libro come tutti gli altri. Ormai la parte romantica è presente ovunque. Ma nonostante ciò sono stata travolta, catturata dai personaggi e i loro pensieri. Veramente stupendo.

    ha scritto il 

  • 4

    Avvincente

    Ha il merito di non essere per niente pesante e di avvincere molto. L'idea centrale degli omicidi e dell'assassino è originale.
    Difetto: psicologia personaggi abbastanza piatta.
    Lo comprai subito appena uscì e non me pentii. Un buon thriller.

    ha scritto il 

  • 2

    Deludente

    Il libro parte a mio parere molto bene, bella l'ambientazione e l'idea di base dei delitti. Purtroppo poi va via via calando fino alla fine. I personaggi, in particolare modo quelli legati agli ambienti di polizia, sono troppo stereotipati, sicuramente immediato e' il rimando ai film americani. E ...continua

    Il libro parte a mio parere molto bene, bella l'ambientazione e l'idea di base dei delitti. Purtroppo poi va via via calando fino alla fine. I personaggi, in particolare modo quelli legati agli ambienti di polizia, sono troppo stereotipati, sicuramente immediato e' il rimando ai film americani. E poi la mielose storia romantica per percorre la seconda parte del romanzo e davvero qualche cosa di stonato, che ci si poteva tranquillamente evitare.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per