Io uccido

Le strade del giallo n. 23

Voto medio di 14906
| 1716 contributi totali di cui 1652 recensioni , 60 citazioni , 1 immagine , 3 note , 0 video
Ha scritto il 05/05/17
In assouto il mio libro preferito... l'ho divorato...
  • Rispondi
Ha scritto il 14/04/17
SPOILER ALERT
ci sono rimasta male. Viste le critiche positive mi aspettavo di più, l'ho trovato lento, allungato con descrizioni e storie collaterali per me noiose che spesso saltavo per ritornate al 'succo del discorso', mi ha dato l'idea di esser volutamente ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 13/04/17
scorrevole, piacevole, con la voglia di scoprire il finale......
  • Rispondi
Ha scritto il 18/03/17
Un pò sopravvalutato, trama che non brilla certo per originalità, scrittura buona, libro buono. Non peggio di altri ma nemmeno niente di speciale
  • Rispondi
Ha scritto il 28/02/17
SPOILER ALERT
Una piacevole scoperta...
Premetto che non amo il genere giallo e dopo le prime pagine non mi aspettavo granché da questo libro. Ho iniziato per curiosità visto che negli anni è diventato un fenomeno letterario e Faletti è stato tanto decantato come scrittore proprio con ..." Continua...
  • Rispondi

Ha scritto il Mar 06, 2017, 18:39
Nella vita ci sono cose che ti cerchi e altre che ti vengono a cercare. Non le hai scelte e nemmeno le vorresti, ma arrivano e dopo non sei più uguale. A quel punto le soluzioni sono due: o scappi cercando di lasciartele alle spalle o ti fermi e le ... Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il Oct 27, 2016, 14:29
Quelle scene lo avevano sempre fatto sorridere. Il filo rosso o il filo verde. La vita di milioni di persone dipendeva dal fatto che l'eroe della storia fosse daltonico o meno...
Pag. 481
  • Rispondi
Ha scritto il Oct 27, 2016, 14:29
Nessuno poteva imporsi di non amare più. E soprattutto nessuno poteva imporsi di amare ancora. Non bastava la volontà, per quanto ferrea: ci voleva la benedizione del caso, di quella somma di cose che migliaia di anni di esperienze e chiacchiere e ... Continua...
Pag. 430
  • Rispondi
Ha scritto il Oct 27, 2016, 14:27
Sembrava che la natura, lentamente, stesse intessendo un delicato e paziente lavoro a maglia per ricoprire la ferita che gli uomini le avevano inferto.
Pag. 412
  • Rispondi
Ha scritto il Oct 27, 2016, 14:23
Era normale che quel bisogno fisiologico arrivasse al momento meno opportuno, secondo la logica distruttiva della casualità, che appena può rompere i coglioni agli esseri umani lo fa.
Pag. 286
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Aug 11, 2016, 17:39
Uno dei pochi thriller che ho divorato. Storia avvincente
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 26, 2014, 12:54
Ti chiedi a volte come mai, se il tempo passa così in fretta, ci sono dei momenti in cui sembra non passare mai...
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 26, 2014, 12:52
La musica e' l'unica promessa mantenuta, la musica e' l'unica scommessa vinta. lo aveva detto a qualcuno, una volta, che la musica e' tutto, che l'inizio e la fine del viaggio, che la musica e' il viaggio stesso. Lo hanno ascoltato ma non gli hanno ... Continua...
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi