Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Io uccido

Di

Editore: Baldini Castoldi Dalai (Romanzi e racconti)

3.8
(11083)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 682 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Chi tradizionale , Francese , Inglese , Portoghese

Isbn-10: 8884907918 | Isbn-13: 9788884907912 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida , Tascabile economico , Altri

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Io uccido?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Un dee-jay di Radio Monte Carlo, durante una trasmissione notturna, riceve la telefonata delirante di un uomo che dice di essere un assassino. L'incidente è archiviato come uno scherzo di pessimo gusto, ma il giorno dopo un pilota di Formula Uno e la sua compagna vengono trovati morti e orrendamente mutilati sulla loro barca. A seguire le indagini è il commissario Hulot, affiancato dall'investigatore Frank Ottobre, ex agente dell'FBI.
Ordina per
  • 3

    El argumento principal me ha gustado, la historia policíaca está bastante bien, algún que otro fleco muy cogido con pinzas, pero en general bien.

    Ahora, también he de decir que le sobra como medio lib ...continua

    El argumento principal me ha gustado, la historia policíaca está bastante bien, algún que otro fleco muy cogido con pinzas, pero en general bien.

    Ahora, también he de decir que le sobra como medio libro. El autor se pierde en repeticiones insanas de frases, párrafos y escenas. La historia secundaria la quitaría completamente, me parece muy rebuscada y sinceramente, muy forzada, además de que hace que le pierdas estima al protagonista, al menos desde mi punto de vista.

    Como novela negra bien, como novela regular.

    ha scritto il 

  • 3

    Pagina 71 e le caramelle mou.

    La scrittura è piacevole, non l'ho trovato prolisse ed ho terminato il libro in due giorni. Non male però mi dicono sia una scopiazzatura di libri ben più famosi, confermate?

    ha scritto il 

  • 3

    Ho iniziato da poco a leggere libri thriller. Il libro con cui ho cominciato è stato "La stella del diavolo" di Jo Nesbo. Dopo averlo terminato, sotto consiglio di mia madre, ho deciso di iniziare "Io ...continua

    Ho iniziato da poco a leggere libri thriller. Il libro con cui ho cominciato è stato "La stella del diavolo" di Jo Nesbo. Dopo averlo terminato, sotto consiglio di mia madre, ho deciso di iniziare "Io uccido" di Giorgio Faletti.
    L'inizio l'ho trovato subito interessante per via dell'ambientazione: non ho mai letto libri ambientati a Montecarlo. Ammetto di aver impiegato un pochino di tempo nel terminarlo per via di alcune parti un po' "morte", alternate però a parti ricche di suspense.
    Ho trovato meravigliosa la descrizione dei personaggi: nonostante alcuni fossero secondari, rispetto ai protagonisti, l'autore è riuscito a caratterizzarli senza doversi dilungare in descrizioni infinite.

    ha scritto il 

  • 5

    Un giallo coinvolgente

    Nella sicura cittadina di Montecarlo, iniziano una serie di macabri omicidio preannunciati dallo stesso assassino con una telefonata a Radio Monte Carlo. La polizia di Montecarlo, in collaborazione co ...continua

    Nella sicura cittadina di Montecarlo, iniziano una serie di macabri omicidio preannunciati dallo stesso assassino con una telefonata a Radio Monte Carlo. La polizia di Montecarlo, in collaborazione con le altre polizie locali ed un agente dell'FBI, si lancia subito all'inseguimento del serial killer, mentre si susseguono e si intrecciano le vicende dei numerosi personaggi.
    "Io uccido" di Giorgio Faletti è uno dei migliori esempi della letteratura thriller. Splendido giallo, coinvolgente fino al midollo. Meraviglioso intreccio di eventi e personaggi, con una caratterizzazione psicologica incredibile. Consigliato a chi ama il genere, ma anche a chi no.

    ha scritto il 

  • 3

    Senza smentire la grandezza e la bravura di Faletti (che in Italia è innegabile che sia stato uno dei pionieri del genere thriller) trovo che la parola giusta per descrivere Io uccido sia "dilatato". ...continua

    Senza smentire la grandezza e la bravura di Faletti (che in Italia è innegabile che sia stato uno dei pionieri del genere thriller) trovo che la parola giusta per descrivere Io uccido sia "dilatato". La narrazione scorre bene, non è che ci siano parti superflue o fatti forzatamente trascinati per pagine e pagine senza un motivo. Semplicemente è tutto dilatato e così una vicenda che sarebbe potuta stare in 300-400 pagine ne occupa quasi il doppio.
    Questo libro era una tappa obbligatoria, ma sfortunatamente mi ha lasciata insoddisfatta.

    ha scritto il 

  • 5

    Un giallo ricco di colpi di scena

    Ritmo incalzante, storia avvincente e una accurata descrizione dei luoghi (corta quanto basta per non annoiare) fanno di questo libro un dei miei thriller-gialli preferito

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per
Ordina per