Ipnosi mortale

Di

Editore: Piemme

3.3
(88)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 464 | Formato: Altri

Isbn-10: 8838429103 | Isbn-13: 9788838429101 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Mistero & Gialli

Ti piace Ipnosi mortale?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 0

    Ci troviamo a Mosca nel 1996 e siamo alla vigilia delle elezioni presidenziali. Anastasija Kamenskaja è un ispettore di polizia, giovane, dotata di una inventiva per risolvere le situazioni molto orig ...continua

    Ci troviamo a Mosca nel 1996 e siamo alla vigilia delle elezioni presidenziali. Anastasija Kamenskaja è un ispettore di polizia, giovane, dotata di una inventiva per risolvere le situazioni molto originale, una donna che dedica gran parte della sua vita al lavoro che ama. Il suo capo decide di affidarle un compito abbastanza singolare: deve riportare a Mosca un ex agente dei servizi segreti, Pavel Sauljak, rifugiatosi in prigione per scappare dalla morte certa come era accaduto al suo generale Bulatnikov che era deceduto in circostanze molto misteriose. Anastasija tra mille peripezie riesce a portare a termine l'incarico fingendosi una donna ricca molto eccentrica ma sente che Sauljak non le racconta la verità .......

    ha scritto il 

  • 4

    A me questo libro è piaciuto.
    Non sono una grande fan dei gialli nonostante ne abbia letto parecchi, ma questo qui, ambientato in un posto per me sconosciuto come la Russia, è davvero ben costruito. N ...continua

    A me questo libro è piaciuto.
    Non sono una grande fan dei gialli nonostante ne abbia letto parecchi, ma questo qui, ambientato in un posto per me sconosciuto come la Russia, è davvero ben costruito. Non solo lo si legge molto in fretta, ma la trama è tutt'altro che scontata, e la fine si intuisce non troppo prima della conclusione del libro. Ok, è un po' troppo al limite tra fantascienza e realismo, ma ciò non disturba particolarmente, anche perché si rimane sempre nell'ambito del "è davvero altamente improbabile ma non impossibile".
    E poi descrive un personaggio femminile molto positivo ed estremamente arguto, e ciò non fa mai male.

    ha scritto il 

  • 1

    Non so se la colpa è mia che ho letto questo libro in modo un po' frammentato... ma che noia! Che pesantezza quelle decine di nomi russi tutti uguali e che stile macchinoso! Non credo proprio che la M ...continua

    Non so se la colpa è mia che ho letto questo libro in modo un po' frammentato... ma che noia! Che pesantezza quelle decine di nomi russi tutti uguali e che stile macchinoso! Non credo proprio che la Marinina ricomparirà nella mia libreria.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    {Buona la prima}

    Non sono una grande intenditrici di gialli. Per qualche motivo, ho sempre snobbato il genere per concentrarmi su tutt'altro, ma complice anche un prezzo super stracciato, ho messo le mani su "Ipnosi M ...continua

    Non sono una grande intenditrici di gialli. Per qualche motivo, ho sempre snobbato il genere per concentrarmi su tutt'altro, ma complice anche un prezzo super stracciato, ho messo le mani su "Ipnosi Mortale" della Marinina.

    Ricordo ancora benissimo il mini-spot televisivo con la Stefanenko (girato secoli fa), dove si parlava di Anastasija Kamenskaja ed effettivamente già da allora mi era sorta la curiosità.

    Meglio tardi che mai insomma, che vi devo dire.

    Ho trovato l'intreccio ben orchestrato (anche se alcune cosine qua e là erano prevedibili), ma, cosa forse più importante, la mia curiosità nei confronti di Nastja è aumentata, il che mi spingerà a comprare altri libri della saga omonima.

    Magari partendo dal primo e vedendo così se c'è stata una qualche evoluzione del personaggio strada facendo.

    In conclusione, se un libro ti invoglia a comprarne altri della stessa serie, molto probabilmente vuol dire che l'autore ha raggiunto il proprio scopo.

    O forse sono stata ipnotizzata anche io da Pavel Sauljak e compagnia... ;-)

    ha scritto il 

  • 2

    Mosca, fine anni 90.
    L'atmosfera è quella decadente di una società ricca di problemi economici e politici, dove la corruzione del potere è la "faccia" dei grandi cambiamenti in atto.
    All'ispettore Anast ...continua

    Mosca, fine anni 90.
    L'atmosfera è quella decadente di una società ricca di problemi economici e politici, dove la corruzione del potere è la "faccia" dei grandi cambiamenti in atto.
    All'ispettore Anastasija Kamenskaja, alla vigilia delle elezioni presidenziali, viene assegnata una delicata missione, quella di scortare a Mosca un ex agente del KGB, Sauljak, e di consegnarlo al generale Minaev.
    Sauljak, ex collaboratore del generale Bulatnikov assassinato pochi anni prima, è a conoscenza di segreti vitali per la vita politica russa e vine ricercato un po' da tutti....politici, criminali, KGB.....ma il potere della mente è un'arma che fa paura,
    Una parola per definire questo romanzo?PESANTE!!
    A parte che con tutti questi nomi russi...Kamenskaja, Bulatnikov, Sauljak, dopo un po' non ci capisci più niente, perchè magari fossero solo questi.....continui a tornare indietro con le pagini per capire di chi diavolo sta parlando e alla fine.....ti arrendi...capisci solo il senso...poi chi e come non è più affar tuo!!

    ha scritto il