Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Italia più Giappone diviso due = ?

Come appare l'Italia agli occhi dei giapponesi

Di

Editore: Studio Naruse

3.9
(36)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 128 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: A000182470 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Illustratore o Matitista: Tomoyoshi Ishikawa

Genere: Non-fiction , Social Science , Travel

Ti piace Italia più Giappone diviso due = ??
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Molto carino; anzi, carinissimo. Soprattutto perchè la prospettiva è quella di un giapponese che vive in questo nostro pazzo paese. E' un punto di vista esterno alla nostra società, quindi credo sia davvero molto interessante vederci con gli occhi di qualcun altro. Lo consiglio: una lettura grade ...continua

    Molto carino; anzi, carinissimo. Soprattutto perchè la prospettiva è quella di un giapponese che vive in questo nostro pazzo paese. E' un punto di vista esterno alla nostra società, quindi credo sia davvero molto interessante vederci con gli occhi di qualcun altro. Lo consiglio: una lettura gradevole, non troppo impegnata, ma davvero molto interessante.

    ha scritto il 

  • 5

    (Italia + Giappone) / 2 = MAGARI!

    Da pagina 23:

    In Italia tutto dipende dalle persone e dalle situazioni... bisogna sempre provarci... non si sa mai.

    Ryuta Naruse ha capito tutto dell'Italia.
    In queste 120 pagine ci sono alcune delle cose per cui gli italiani non mi piacciono.
    Ma anche alcuni lati ...continua

    Da pagina 23:

    In Italia tutto dipende dalle persone e dalle situazioni... bisogna sempre provarci... non si sa mai.

    Ryuta Naruse ha capito tutto dell'Italia.
    In queste 120 pagine ci sono alcune delle cose per cui gli italiani non mi piacciono.
    Ma anche alcuni lati della cultura giapponese.

    Ironico.

    Vorrei scrivesse ancora.

    ha scritto il 

  • 1

    E' vero, siamo terribili, ma i suoi bei pregiudizi li ha pure il signor Naruse! Con le ricettine jappe finali poi, ha solo riempito una spazio vuoto. Non vale i soldi che costa.

    ha scritto il 

  • 3

    un piccolo diario annedottico di cosa puo' pensare un giapponese in italia. non e' male. Alle volte anche divertente. In effetti per un giapponese abituato alle comodità pratiche del suo paese ritrovarsi qui in italia a vivere e lavorare deve essere senz'atro dura (e per certi aspetti piacevole). ...continua

    un piccolo diario annedottico di cosa puo' pensare un giapponese in italia. non e' male. Alle volte anche divertente. In effetti per un giapponese abituato alle comodità pratiche del suo paese ritrovarsi qui in italia a vivere e lavorare deve essere senz'atro dura (e per certi aspetti piacevole). Riassume bene il tutto l'esempio del rotolo di plastica per alimenti: in Giappone si taglia bene, si applica ottimamente e la confezione e' a prova di ebete... qui da noi la plastica non si appiccica, la scatola si rompe e spesso non si capisce come aprirla... tuttavia nessun accenno alla presenza o meno di PVC... mah...
    La mia esperienza personale è limitata. ma i giappi che ho conosciuto si sono adattati bene all'Italia e a fatica ritornerebbero da dove sono venuti... sara' il fascino delle strade sporche? dei disservizi congeniti? dei mezzi pubblici sempre in ritardo? della gente piu' tattile e piu' maleducata?

    Un libro artigianale (non un granche' bello alla vista, mi perdoni l'autore) che puo' essere acquistato solo in alcune librerie o direttamente dall'autore sul suo sito: www.studionaruse.com

    ha scritto il 

  • 3

    Libretto che si può trovare solo in alcune limitate librerie, essendo distribuito dall'autore, se non ho capito male; il quale è uno dei tanti giapponesi che sono venuti a vivere in Italia, innamorati del nostro paese.
    Ryuta Naruse racconta in brevi esempi (corredati a volte da foto in bianc ...continua

    Libretto che si può trovare solo in alcune limitate librerie, essendo distribuito dall'autore, se non ho capito male; il quale è uno dei tanti giapponesi che sono venuti a vivere in Italia, innamorati del nostro paese.
    Ryuta Naruse racconta in brevi esempi (corredati a volte da foto in bianco e nero non molto chiare, a volte da piccoli disegni) le cose buffe o inspiegabili per un giapponese che sia in Italia e viceversa.
    Libri che mettano a confronto i diversi modi di vivere tra giapponesi e italiani ce ne sono diversi, è diventato quasi un genere da quando c'è stata l'esplosione dei manga e l'interesse accresciuto per il Giappone e la sua cultura.
    Nel complesso il libretto è molto artigianale e non presenta delle riflessioni molto profonde, ma presenta qua e là dei motivi di interesse per chi proprio ignora certe usanze orientali.
    Sono rimasta molto colpita dal biasimo da cui vengono colpiti gli uomini soli che in Giappone avessero la bella idea di andare in gelateria a prendersi un cono: è considerato sconvenientissimo, pare che il problema sia che un uomo che mangi il gelato per strada possa essere considerato gay, più o meno (e già, che problema!).

    ha scritto il 

  • 4

    Ho finito di leggere questo libro.
    E' un po' difficile reperirlo.
    Ma ne vale la pena.
    E' un libretto che si legge in fretta (io l'ho letto in due ore mentre le figlie erano a cavallo a Coltano).
    Ricorda per certi versi Severgnini.
    Qui un giapponese che vive in Italia da p ...continua

    Ho finito di leggere questo libro.
    E' un po' difficile reperirlo.
    Ma ne vale la pena.
    E' un libretto che si legge in fretta (io l'ho letto in due ore mentre le figlie erano a cavallo a Coltano).
    Ricorda per certi versi Severgnini.
    Qui un giapponese che vive in Italia da poco meno di tre anni scopre vizi e virtu degli italiani e li confronta con quelli dei suoi connazionali.
    E nel libro ci sono anche 7 perche', tra cui anche questo

    Perche' in treno alcuni si alzano e vanno alla porta molto prima di arrivare in stazione?

    ha scritto il 

  • 4

    Non un trattato sociologico, ma di un libricino decisamente simpatico.


    Le illustrazioni e le fotografie dall'aspetto artigianale, l'italiano un po' buffo e molto colloquiale tipico dei giapponesi, danno a questo libro un carattere di spontaneità e "genuinità", di fronte alle quali è diffic ...continua

    Non un trattato sociologico, ma di un libricino decisamente simpatico.

    Le illustrazioni e le fotografie dall'aspetto artigianale, l'italiano un po' buffo e molto colloquiale tipico dei giapponesi, danno a questo libro un carattere di spontaneità e "genuinità", di fronte alle quali è difficile infastidirsi, anche messi di fronte ad alcuni dei difetti tipicamente italiani.

    Fa conoscere qualche aspetto curioso dei giapponesi e nello stesso tempo riflettere su alcuni aspetti di noi italiani che forse diamo troppo per scontato.

    Ricorda un po' il primo Severgnini (anche se non so se sia un complimento :) ), ma meno studiato a tavolino.

    Difficile da reperire.
    Non si trova in libreria, ma in alcuni negozi o ristoranti giapponesi oppure direttamente dal blog dell'autore.
    http://nihon.blog.kataweb.it/

    ha scritto il