Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Ivanhoe

By Sir Walter Scott

(86)

| Paperback | 9788854110984

Like Ivanhoe ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

"Ivanhoe" è considerato il prototipo del romanzo storico, misto di "fiction" e di "history". La sua influenza è stata enorme, e non solo in Inghilterra ma un po' dovunque in Europa. E stato - ed è tuttora -un autentico best-seller che ha ispirato num Continue

"Ivanhoe" è considerato il prototipo del romanzo storico, misto di "fiction" e di "history". La sua influenza è stata enorme, e non solo in Inghilterra ma un po' dovunque in Europa. E stato - ed è tuttora -un autentico best-seller che ha ispirato numerose versioni cinematografiche e televisive. La lotta fra Giovanni Senzaterra e Riccardo Cuor di Leone per il trono d'Inghilterra, l'antagonismo fra sassoni e normanni, i valori della cavalleria, l'"allegra brigata" degli arcieri di Robin Hood costituiscono momenti appassionanti e indimenticabili di una narrazione sospesa tra romanticismo e realismo. Malgrado le apparenze, "Ivanhoe" non è soltanto un semplice romanzo di avventure, un libro di puro intrattenimento. La forma gradevole e spesso divertente e la magia del "colore locale" non gli impediscono di rappresentare una monografia romanzesca sul policromo, ma anche spietato, mondo medievale inglese.

259 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Promessi Sposi in salsa anglosassone normanna

    Ci sono tutti gli ingredienti: i Bravi, l'Innominato, Fra Cristoforo e Don Rodrigo. Due giovani cresciuti insieme e che sono destinati a convolare a nozze. Aggiungiamo un po' di intrighi di corte, un po' di cappa e spada che in Manzoni mancano per co ...(continue)

    Ci sono tutti gli ingredienti: i Bravi, l'Innominato, Fra Cristoforo e Don Rodrigo. Due giovani cresciuti insieme e che sono destinati a convolare a nozze. Aggiungiamo un po' di intrighi di corte, un po' di cappa e spada che in Manzoni mancano per comporre un romanzo gradevole e che, seppur scritto nel diciannovesimo secolo, fa rivivere al lettore un po' di Medioevo.

    Is this helpful?

    Maurizio Cerlienco said on Sep 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    castelli, re, cavalieri e battaglie

    Cavolo, mi è piaciuto tantissimo! Il finale sembra fatto per far contenti i romantici e stona tantissimo, ma fino al penultimo capitolo la storia è stata fantastica.
    Sono forse tra i pochi che non hanno dovuto leggerlo a scuola, quindi per me la tra ...(continue)

    Cavolo, mi è piaciuto tantissimo! Il finale sembra fatto per far contenti i romantici e stona tantissimo, ma fino al penultimo capitolo la storia è stata fantastica.
    Sono forse tra i pochi che non hanno dovuto leggerlo a scuola, quindi per me la trama era totalmente nuova. Le prime due pagine mi hanno dato l'impressione del polpettone storico, ma poi spuntano Wamba e Gurth, la nota sarcastica e divertente del racconto; degni di nota anche l'allegra compagnia di fuorilegge, anche se i ricordi dell'infanzia mi hanno fatto pensare tutto il tempo ad un tasso che dice messa e una volpe con arco e frecce.
    Ivanhoe compare poco, così come di poco spessore è la sua amata Rowena. Per me il vero protagonista è Brian de Bois-Guilbert, templare carismatico respinto dall'amata (anche se buona parte della colpa è sua).
    Finale scontato, ma veramente un bel libro.

    Is this helpful?

    LelaCosini said on Jul 30, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La sorpresa és que es tracta d'una adaptació per a nois i noies, d'aquelles que semblen fetes per facilitar tant la lectura que et treuen les ganes de llegir...

    Is this helpful?

    Carla said on Jul 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un pochino noioso in alcune parti e qualcuno potrebbe definirlo un po' sempliciotto, ma non male!

    Is this helpful?

    Stefy said on Jul 1, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Casi 200 años han pasado ya desde que se publicó por primera vez este clásico de lanza, capa y espada.
    Walter Scott pasa por ser uno de los pioneros o padres de lo que podríamos llamar la actual novela histórica o medieval.
    Sus narraciones y relatos ...(continue)

    Casi 200 años han pasado ya desde que se publicó por primera vez este clásico de lanza, capa y espada.
    Walter Scott pasa por ser uno de los pioneros o padres de lo que podríamos llamar la actual novela histórica o medieval.
    Sus narraciones y relatos tienen el sello mágico de la épica, la leyenda, la aventura y el entretenimiento.
    "Ivanhoe" es un cuadro suculento de intrigas, litigios, refriegas y discordias civiles, en el que los normandos, sajones, templarios y proscritos, toman un importante partido.
    Detalla una época salvaje en la que sólo impera la necedad, la crueldad y un ilógico fanatismo.
    En esta obra queda bien patente que ya desde los albores de los primeros tiempos, reinaba entre la mayoría de los hombres un profundo y oscuro antisemitismo.
    El libro tiene los defectos propios de su momento: Una cursi y amanerada forma de narrar el romanticismo, y la resurrección insólita de uno de los personajes secundarios, le quita bastante fuerza y temperamento.
    Sin embargo, tiene el don de entretenernos, y el de recuperar ciertas figuras emblemáticas de la cultura popular anglosajona: Ricardo Corazón de León, Robin Hood, el fraile Tuck, Juan Sin Tierra...
    A mí no me cabe duda que autores tan flamantes como Kent Follet, Patrick Rothfuss o George R. R. Martin, han debido de empaparse de muchas de sus licencias, detalles y argumentos.

    Is this helpful?

    mancusso73 said on Jun 17, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book