Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Jack Frusciante è uscito dal gruppo

Una maestosa storia d'amore e di rock parrocchiale

Di

Editore: Mondadori DeAgostini (Miti collection)

3.6
(10606)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 216 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Catalano , Polacco

Isbn-10: A000080467 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Copertina morbida e spillati , Altri , eBook

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Teens

Ti piace Jack Frusciante è uscito dal gruppo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il "vecchio Alex", fino ai sedici anni, era sempre stato un ragazzo attento, ordinato, coscienzioso e diligente, sia a scuola che in famiglia: in seguito poi alla lettura di Due di due di Andrea De Carlo, nella sua mente scatta qualcosa che lo porta alla ribellione agli schemi che fino ad allora avevano prevalso su di lui. Decide allora di comportarsi in maniera decisamente "anarchica", diversa rispetto a quello che è il suo "piccolo mondo facile", cioè il liceo scientifico "bene" che frequenta e la famiglia imborghesita che lo vorrebbe conformato ai dettami della classe sociale cui appartengono. Il "bigio" Liceo Caimani è in realtà il Liceo Galvani di Bologna, celebre liceo classico della città, ben noto come scuola frequentata dai figli della Bologna bene.

Nel bel mezzo di questo non poco turbolento passaggio dalla tardoadolescenza all'età adulta, improvvisamente nella sua vita compare Adelaide, per gli amici Aidi, di un solo anno più giovane di lui. La ragazza, di origini siciliane, ha lo speciale dono di poter vedere "dentro" Alex, attraverso la corazza di indifferenza e strafottenza che lui stesso ha innalzato tra sé e il resto del mondo. Complice un libro di poesie di Cummings, i due si incontrano e, almeno per Alex, è subito amore. Per Aidi le cose non sono così semplici: ha intrapreso un progetto di scambio culturale che la porterà, finito il corrente anno scolastico, a trasferirsi per un anno in America...
Ordina per
  • 4

    Aranciata meccanica

    Ecco un altro libro a cui arrivo con quindici anni di ritardo. Che effetto mi farà leggere di una adolescenza trascorsa e finita e sepolta e lontana adesso che ho un lavoro vero? Il terrore era quello di trovarmi - come era successo con 'il giovane Holden' - davanti a qualcosa che, per l'età avan ...continua

    Ecco un altro libro a cui arrivo con quindici anni di ritardo. Che effetto mi farà leggere di una adolescenza trascorsa e finita e sepolta e lontana adesso che ho un lavoro vero? Il terrore era quello di trovarmi - come era successo con 'il giovane Holden' - davanti a qualcosa che, per l'età avanzata, non avesse più niente da offrirmi. Fortunatamente non è stato così.

    Alex si muove in un universo di citazioni e stereotipi culturali - perché a sedici/diciassette anni funziona così e facciamo tutti così e siamo tutti così - e vive una storia di normale adolescenza libero però da quelle pretenziosità altolocata che mi ha fatto odiare il personaggio di Salinger.

    Nella vita di Alex D. - è anche il nome una citazione? è tutta la scrittura una citazione? è possibile che questo libro esista solo nelle opere che cita? - non c'è niente di davvero emozionante né di avvincente ma la perfezione delle parole scelte - sono tutte al posto giusto, anche i giovanilismi invecchiati malissimo e i cazzo scritti con la K - ti incolla alle pagine.
    Soprattutto nel finale, in cui il ritmo incalza e la velocità sale e il crescendo è drammatico e

    ha scritto il 

  • 5

    il vecchio Alex

    comprato in stazione in onore del ventennale (ma l'avevo già letto a sedici anni, prestato da un amico), è stato come tornare a salutare uno zio (o un cugino!?), il tuo zio preferito.
    l'ho apprezzato anche a 23 anni, chissà se tra 10 sarà lo stesso? un cult. spero che ogni adolescente cui p ...continua

    comprato in stazione in onore del ventennale (ma l'avevo già letto a sedici anni, prestato da un amico), è stato come tornare a salutare uno zio (o un cugino!?), il tuo zio preferito.
    l'ho apprezzato anche a 23 anni, chissà se tra 10 sarà lo stesso? un cult. spero che ogni adolescente cui piaccia la lettura, il rock parrocchiale e le storie d'amore possa avere prima o poi tra le mani questo piccolo capolavoro tutto italiano. w enrico brizzi, w il vecchio alex!

    ha scritto il 

  • 3

    Bologna negli anni 80

    Come tutti quelli che hanno vissuto quella stagione a Bologna non posso che riconoscermi nei personaggi, se in alcuni c'é anche qualcosa di me in molti altri riconosco amici, parenti o anche solo semplici conoscenti.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    La prima volta che ho avuto a che fare con questo libro... mi è stato letto. E già questo... lo ricorderò per sempre.
    Non è straordinario forse, ma non lo liquidate come un libro per adolescenti; o meglio..ad avercene di libri così per i ragazzi di oggi. Funziona tutto alla perfezione, la s ...continua

    La prima volta che ho avuto a che fare con questo libro... mi è stato letto. E già questo... lo ricorderò per sempre.
    Non è straordinario forse, ma non lo liquidate come un libro per adolescenti; o meglio..ad avercene di libri così per i ragazzi di oggi. Funziona tutto alla perfezione, la storia, anzi le storie, i richiami letterari, la dolce Adelaide, tutto il mondo fuori e dentro la scuola in cui ci possiamo immedesimare tutti e poi lui, Alex D.: il nostro rocker. Se questo libro rappresenta una generazione, è di sicuro la mia.

    ha scritto il 

Ordina per