Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

James and the Giant Peach

By

Publisher: Penguin Books Ltd

4.0
(715)

Language:English | Number of Pages: 160 | Format: eBook | In other languages: (other languages) French , Spanish , Italian , German , Dutch , Chi simplified , Catalan , Welsh , Czech , Farsi

Isbn-10: 0141929871 | Isbn-13: 9780141929873 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Hardcover , Audio CD , School & Library Binding , Audio Cassette , Library Binding , Others

Category: Children , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Do you like James and the Giant Peach ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description

James and the Giant Peach is a favourite tale of the most marvelous adventure by Roald Dahl.



An enormous escaped rhinoceros from London Zoo has eaten James's parents. And it gets worse! James is packed off to live with his two really horrible aunts, Sponge and Spiker. Poor James is miserable, until something peculiar happens and James finds himself on the most wonderful and extraordinary journey he could ever imagine . . .



"A true genius . . . Roald Dahl is my hero" David Walliams



***with an exciting look into Roald Dahl's world***



Roald Dahl, the best-loved of children's writers, was born in Wales of Norwegian parents. After school in England he went to work for Shell in Africa. He began to write after "a monumental bash on the head", sustained as an RAF pilot in World War II. Roald Dahl died in 1990.



Quentin Blake is one of the best-known and best-loved children's illustrators and it's impossible now to think of Roald Dahl's writings without imagining Quentin Blake's illustrations.

Sorting by
  • 4

    The story is well structured and planned. I particularly like the author blending common knowledge of the insects into the story.

    said on 

  • 4

    finale ampresse ampresse

    una storia che ricorda alicionda oltre lo specchiollo che s'infrange in un frutto transgigante e si tuffa e s'invola fino all'arcobaleno, poi in qualche modo ha da finì e la fa planare in quel cesso d ...continue

    una storia che ricorda alicionda oltre lo specchiollo che s'infrange in un frutto transgigante e si tuffa e s'invola fino all'arcobaleno, poi in qualche modo ha da finì e la fa planare in quel cesso di america! Va beh!?

    said on 

  • 4

    Quite like the story.
    But I am probably too old to read a children's book and couldn't help linking the story with a quest for utopia and how the pilgrims moved from England to the USA.
    I making it to ...continue

    Quite like the story.
    But I am probably too old to read a children's book and couldn't help linking the story with a quest for utopia and how the pilgrims moved from England to the USA.
    I making it too complicated.

    said on 

  • 5

    godibilissimo

    Un'avventura in piena regola, soprattutto durante il volo transoceanico, con qualche spunto di riflessione anche. Bello il messaggio d'amicizia che ne traspare, e anche quello sul valore positivo dell ...continue

    Un'avventura in piena regola, soprattutto durante il volo transoceanico, con qualche spunto di riflessione anche. Bello il messaggio d'amicizia che ne traspare, e anche quello sul valore positivo della diversità e dell'integrazione (gli animali, seppur punzecchiandosi come il lombrico e il millepiedi, sono molto uniti e lo si vede bene quando James deve tuffarsi nel vuoto per salvare uno di essi. Oppure quando arrivano a New York dove, se all'inizio l'ignoto, il "diverso" fa paura, alla fine gli animali si integreranno perfettamente con gli umani).
    Prosa meravigliosa, racconto godibilissimo e sprazzi geniali, come sempre del resto con questo autore (la presa in giro verso i poliziotti è esilarante).

    said on 

  • 5

    Dopo tre anni interi che James Henry Trotter viveva con le zie, ci fu una mattina in cui gli accadde una cosa abbastanza strana. E questa cosa che, come dicevo, era solo abbastanza strana, diede origi ...continue

    Dopo tre anni interi che James Henry Trotter viveva con le zie, ci fu una mattina in cui gli accadde una cosa abbastanza strana. E questa cosa che, come dicevo, era solo abbastanza strana, diede origine a una seconda cosa molto strana. E poi la cosa molto strana diede a sua volta origine a una cosa davvero incredibilmente strana.

    said on