Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Jan Dix n. 1

Morte di un pittore

Di

Editore: Sergio Bonelli Editore

3.5
(89)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 132 | Formato: Paperback

Isbn-10: A000009513 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Illustrazione di copertina: Carlo Ambrosini ; Calligrafo o Letterer: Luca Corda

Genere: Art, Architecture & Photography , Comics & Graphic Novels , Mystery & Thrillers

Ti piace Jan Dix n. 1?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Annika Hermans, esperta d’arte del Rijksmuseum di Amsterdam e fidanzata di Jan Dix, riceve una sconcertante fotografia: un preziosissimo dipinto di Vermeer si trova in mano a un gruppo di falsari ungheresi. L’esperto d’arte si reca così in terra magiara, per accertare se si tratti o meno di un falso. Ma, giunto a Budapest, Dix è costretto a constatare che, pur trattandosi di una replica, l’opera è indistinguibile dall’originale, quasi fosse stata realizzata da Vermeer stesso, più di tre secoli dopo la sua morte! Non sarà facile fare luce su un mistero la cui soluzione, col procedere delle indagini, si rivelerà assolutamente paradossale!
Ordina per
  • 0

    Ho provato solo il primo numero, ma poi ho lasciato stare. Considerando quanto mi era piaciuto Napoleone, forse avrei dovuto dare una chance in più a Jan Dix, magari cercherò di recuperarne qualcuno in prestito...

    ha scritto il 

  • 4

    Jeremy + Julia, coppia da oscar (del fumetto)

    Serie a fumetti strutturata in 14 episodi, creata da Carlo Ambrosini, già autore del notevole Napoleone per lo stesso Sergio Bonelli Editore. Mette al centro delle storie un esperto d'arte col volto di Jeremy Irons, coadiuvato dalla fidanzata cui presta le fattezze Julia Roberts. Intrighi, delitt ...continua

    Serie a fumetti strutturata in 14 episodi, creata da Carlo Ambrosini, già autore del notevole Napoleone per lo stesso Sergio Bonelli Editore. Mette al centro delle storie un esperto d'arte col volto di Jeremy Irons, coadiuvato dalla fidanzata cui presta le fattezze Julia Roberts. Intrighi, delitti, furti e inganni di ogni tipo legati al mondo dell'arte vengono raccontati in realtà con l'intento di parlare d'altro. Si parla principalmente dell'uomo, della sua ricerca della bellezza, del senso e dei significati dell'arte, della capacità che ha l'arte stessa di riprodurre la natura e quindi della sua conseguente impossibilità a essere originale. Ogni numero permette più chiavi di lettura, ogni episodio rimanda a approfondimenti e considerazioni non consuete per una storia a fumetti. Sottovalutato e prezioso. Con un albo finale (il 14: Lo sguardo cieco) tragico e amaro e dunque eccezionale per i canoni dell'editrice. Da leggere e collezionare, magari assieme al Making of dedicato a Carlo Ambrosini (Edizioni If)uscito prima che la serie stessa avesse inizio.

    ha scritto il 

  • 4

    Miniserie aperta (nel senso che nn si sa quanti numeri usciranno) incentrata sulla figura di un esperto d'arte che si viene invarabilmente a trovare nel bel mezzo di misteri che a volte (spesso a quanto pare) hanno a che fare anche con l'occulto o l'esoterismo.
    Molto bella l'idea di utilizza ...continua

    Miniserie aperta (nel senso che nn si sa quanti numeri usciranno) incentrata sulla figura di un esperto d'arte che si viene invarabilmente a trovare nel bel mezzo di misteri che a volte (spesso a quanto pare) hanno a che fare anche con l'occulto o l'esoterismo.
    Molto bella l'idea di utilizzare il fumetto per far conoscere i grando dell'arte figurativa (classica, o contemporanea che sia).
    Il commento si può tranquillamente estendere anche agli altri numeri finora usciti.

    ha scritto il 

  • 4

    Serie italiana tuttora in corso di pubblicazione. Bella l'idea di ambientare un fumetto nel mondo dell'arte e geograficamente ad Amsterdam. Finora molto interessante e godibile.


    Ora che è finito posso dire che è stato davvero interessante, anche se devo ammettere di non essere riuscito a c ...continua

    Serie italiana tuttora in corso di pubblicazione. Bella l'idea di ambientare un fumetto nel mondo dell'arte e geograficamente ad Amsterdam. Finora molto interessante e godibile.

    Ora che è finito posso dire che è stato davvero interessante, anche se devo ammettere di non essere riuscito a cogliere proprio tutte le sfumature che quel "genio pazzo" (metaforicamente parlando ^_^) di Ambrosini ha sapientemente inserito lungo tutta la miniserie.

    ha scritto il 

  • 2

    Non mi ha convinto. L'ho trovato un po' raffazzonato, come se per presentare il personaggio ed il suo mondo avessero inserito un po' di questo e un po' quello ma l'amalgama non fosse riuscito.
    Chi vivrà vedrà.
    D'altronde, neanche il primo numero di Napoleone mi entusiasmò e poi lo trova ...continua

    Non mi ha convinto. L'ho trovato un po' raffazzonato, come se per presentare il personaggio ed il suo mondo avessero inserito un po' di questo e un po' quello ma l'amalgama non fosse riuscito.
    Chi vivrà vedrà.
    D'altronde, neanche il primo numero di Napoleone mi entusiasmò e poi lo trovai meraviglioso.

    ha scritto il 

  • 4

    Ambrosini si riconferma autore raffinato e colto. E' un signore nei disegni ed ha una fantasia piena di piacevoli sorprese. Amo il suo addentrarsi nei misteri dell'inconscio e i riferimenti alla psicanilisi. Le sue creature non deludono, anche se trovo che Napoleone fosse superiore a Jan Dix. Com ...continua

    Ambrosini si riconferma autore raffinato e colto. E' un signore nei disegni ed ha una fantasia piena di piacevoli sorprese. Amo il suo addentrarsi nei misteri dell'inconscio e i riferimenti alla psicanilisi. Le sue creature non deludono, anche se trovo che Napoleone fosse superiore a Jan Dix. Comunque è solo l'inizio... seguirò le avventure di Jan.

    ha scritto il