Jezabel

Voto medio di 1989
| 485 contributi totali di cui 432 recensioni , 53 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 28/11/17
Che inquietudine mi ha messo questa donna. Nel romanzo si contano: 82 volte la parola "bella" e 33 volte "bellezza", oltre a ben 87 volte la parola "giovane". Mentre vecchia, vecchia, invecchia etc. sommati sono presenti per 77 volte e "donna" per ...Continua
Ha scritto il 01/08/17
Questo libro affronta in modo brusco, ma piuttosto realistico, una fobia di cui non si parla spesso, ma che accompagna tutti noi, chi più chi meno, fin dal giorno della propria nascita: la paura di invecchiare e di avvicinarsi inesorabilmente alla ...Continua
Ha scritto il 02/06/17
La storia si apre con un processo: siamo a Parigi nel 1934 e sul banco degli imputati siede Gladys, ovvero Jezabel, come viene chiamata da quello stesso giovane che lei ha ucciso. Il processo in realtà è la fine della narrazione che racconta la ...Continua
Ha scritto il 08/05/17
Peccato
Delusione. Tanto avevo amato "Suite francese", e apprezzato "Il ballo", quanto mi ha annoiata "Jezabel". Ridondante, stancante, angoscioso. Stile come sempre ottimo ma trama scialba. Peccato
Ha scritto il 27/04/17
Giuro che è l'ultimo tentativo che faccio con lei. Brava è brava a scovare le storie ma che ne so, mi lasciano sempre in bilico. Mi resta la storia, il racconto, lo svolgimento ordinato e coerente ma nulla più.
  • 1 mi piace
  • 3 commenti

Ha scritto il Aug 23, 2016, 17:08
« Detestava la sofferenza; come i bambini, si aspettava ed esigeva la felicità. »
Pag. 61
Ha scritto il Apr 16, 2016, 14:01
"Certo, ho le mie colpe, e sono grandi; ma..." (Chi, davanti al tribunale della propria anima, è mai stato condannato senza appello?)
Ha scritto il Apr 16, 2016, 14:01
A volte parlavano tra loro con una certa intimità, ma sempre alla maniera capricciosa e frivola delle donne, che istintivamente tengono celati i pensieri più segreti, rivelandoli senza volerlo con una battuta scherzosa o un sospiro e nascondendo ...Continua
Ha scritto il Mar 14, 2016, 18:37
"Dopo, lei non riuscì a perdonargli di aver sofferto a causa sua; detestava la sofferenza, e come i bambini, si aspettava ed esigeva la felicità"
Pag. 60
Ha scritto il Aug 22, 2014, 16:53
"Alla fine, tutte le passioni sono tragiche, tutti i desideri maledetti, perché si ottiene sempre meno di quel che si è sognato..."
Pag. 140

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi