Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Jim Morrison

Vita, morte, leggenda

Di

Editore: Mondadori

4.1
(198)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 478 | Formato: Altri

Isbn-10: 8804536292 | Isbn-13: 9788804536291 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: I. Castiglione , R. Bertoncelli , F. Zanetti

Genere: Biography

Ti piace Jim Morrison?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Jim Morrison è uno dei rari personaggi-mito di cui più se ne spulcia la vita epiù ne risplende la leggenda. Il Re Lucertola è stato e rimane trasgressivo,lirico, bello, perennemente giovane, e straordinariamente tutte queste coseinsieme. Poeta maledetto, evangelista acido, ha invitato il suo pubblico apassare attraverso le porte della percezione a liberarsi dalla prigione delconformismo sociale e familiare e a cercare una coscienza nuova, più alta econsapevole. Questa biografia è un'occasione per vivere un lungo e intensorapporto ravvicinato con l'angelo ribelle del rock e per compiere un viaggioemozionante negli ambienti più borderline di quegli anni.
Ordina per
  • 2

    noioso.
    Un sacco di nomi e di cognomi, di città, di date e dati.. Molti episodi sono buttati giù uno dietro all'altro in modo gelido e poco motivante, ho davvero faticato a finirlo.
    Interessantissimo il contenuto ma scritto in un modo che proprio non riesce a prendermi.

    ha scritto il 

  • 4

    Davis certe volte appare troppo impegnato a costruire lo spleen del suo personaggio e mi spiace che dedichi la maggior parte del tempo alle sue performance live (che comunque per uno che non le ha viste/vissute, come la stragrande maggioranza dei lettori non è che aiuti più di tanto, visto che si ...continua

    Davis certe volte appare troppo impegnato a costruire lo spleen del suo personaggio e mi spiace che dedichi la maggior parte del tempo alle sue performance live (che comunque per uno che non le ha viste/vissute, come la stragrande maggioranza dei lettori non è che aiuti più di tanto, visto che si descrive qualcosa che avremmo dovuto vivere), mentre avrei preferito una maggiore attenzione e spazio alla creazione artistica (musicale e poetica). In genere la lavorazione degli album è ristretta in un pugno di pagine per dare maggiore spazio, secondo anche la pratica comune della biografia anglosassone, a una pioggia di eventi ed eventucoli, a volte anche del tutto marginali, dai quali a volte si tenta anche di estrapolare troppo significato.
    Ma nonostante questi peccati veniali, questa resta di sicuro una delle biografie più complete, complesse e streganti del Re Lucertola. Splendide e ben raccontate, con vero incalzo, le pagine sugli ultimi giorni di Jim Morrison e il suo irrefrenabile declino contrapposto però a una vitalità che rompe ogni eccesso di caratterizzazione maledetta da un uomo, poeta e rocker che voleva solo vivere a modo suo e scrivere al meglio che potesse.

    ha scritto il 

  • 5

    in viaggio

    fantastico... vita sofferenza successo e declino di un mito... quando viene trovato morto non si può che piangere. mito infinito.

    il libro è scritto benissimo, documentato e più completo che non si può

    ha scritto il 

  • 4

    Jim e' morto, Viva Jim !!

    Bella biografia del grande Jimbo. Da leggere perche' ben documentata e mai noiosa malgrado la lunghezza. Ha in piu' un tocco felice nel descrivere la personalita' tormentata di questa
    grande rock star: bollato spesso come un drogato alcolizzato (cosa che in effetti era) Jim era anche un gio ...continua

    Bella biografia del grande Jimbo. Da leggere perche' ben documentata e mai noiosa malgrado la lunghezza. Ha in piu' un tocco felice nel descrivere la personalita' tormentata di questa
    grande rock star: bollato spesso come un drogato alcolizzato (cosa che in effetti era) Jim era anche un giovane con profonde angosce esistenziali che trovavano sfigo nello stle di vita dissoluto, nella sua musica e nelle sue poesie. Bello spaccato del mondo musicale rock degli Anni '60.

    ha scritto il 

  • 5

    vita e morte di un poeta.

    cercavo da tempo una biografia di James Douglas Morrison e dei suoi
    Doors. Questa di Stephen Davis (giornalista e storico musicale dal curriculum abbastanza cospicuo) ha soddisfatto appieno la mia sete di conoscenza sulla breve e intensa vita del poeta-rock per antonomasia. il libro oltre a ...continua

    cercavo da tempo una biografia di James Douglas Morrison e dei suoi
    Doors. Questa di Stephen Davis (giornalista e storico musicale dal curriculum abbastanza cospicuo) ha soddisfatto appieno la mia sete di conoscenza sulla breve e intensa vita del poeta-rock per antonomasia. il libro oltre ad essere una semplice biografia contiene anche brevi analisi storiografiche ed è colmo di aneddoti. Scritto in modo intelligente ed appassionato, non può non deludere i fan devoti del Re Lucertola, dall'inizio alla Fine.

    ha scritto il 

  • 4

    Un bellissimo libro sulla vita di un uomo sepolto nella solitudine di un cimitero parigino, luogo turistico più visitato di Francia. L'autore narra la vita di Jim Morrison senza fronzoli o sensazionalismi. Senza alcun timore, Davis, denuncia la vita dissoluta, autodistruttiva e sconvolgente di Ji ...continua

    Un bellissimo libro sulla vita di un uomo sepolto nella solitudine di un cimitero parigino, luogo turistico più visitato di Francia. L'autore narra la vita di Jim Morrison senza fronzoli o sensazionalismi. Senza alcun timore, Davis, denuncia la vita dissoluta, autodistruttiva e sconvolgente di Jim Morrison. Un libro ben scritto, a volte romanzato, che riesce a farti rimanere incollato pagina dopo pagina. Concordo con l'autore, il quale sosteneva che tutto sommato le canzoni dei The doors non erano un gran chè. Se ne salvano una decina tra tutte quelle pubblicate. Questo perchè i componenti dei doors erano degli artisti tutt'altro che virtuosi, non erano in grado di creare canzoni e se le ascoltate con attenzione alcune di esse sono veramente orrende. Che la musica dei doors fosse limitata lo si evince anche dal fatto che appena appaiono sulla scena i Led Zeppelin e i Rolling Stone i Doors cominciano a sparire dal palcoscenico mondiale. Morrison era un uomo autodistruttivo, era un tossico, un alcolizzato, un asociale,un uomo malato (lui stesso riconosceva che la propria mente era stata fottuta dalla droga e dall'acool - aveva la gonorrea presa da una delle ragazze del mucchio di Charles Manson che lo ha reso probabilmente impotente) e - probabilmente - era bisessuale .... aveva il mondo ai suoi piedi.... "we want the world and we want it NOW" .... era un bambino senza controllo in un negozio di cioccolatini. Morrison era un cantante quando voleva essere un poeta, un poeta quando voleva essere un regista, voleva Pamela quando era circondato da centinaia di donne e voleva Nico quando aveva Pamela. La vita di

    ha scritto il 

  • 5

    "L'amore non ti salva dal tuo destino."

    Un libro magnifico che, nelle sue 555 pagine, riassume tutto ciò che fu Jim Morrison: una grande star del rock, un indiscutibile poeta, ma anche un bisognoso di comprensione, un alcolizzato. Dall'inizio alla fine, tutto ciò che Jimmy ebbe modo di provare, creare ed analizzare lo troverete qui; ol ...continua

    Un libro magnifico che, nelle sue 555 pagine, riassume tutto ciò che fu Jim Morrison: una grande star del rock, un indiscutibile poeta, ma anche un bisognoso di comprensione, un alcolizzato. Dall'inizio alla fine, tutto ciò che Jimmy ebbe modo di provare, creare ed analizzare lo troverete qui; oltre 500 pagine con l'essenza del "Re lucertola".

    ha scritto il 

  • 5

    Sig. Douglas Morrison

    ...in assoluto, uno dei migliori poeti della storia moderna, chre come accade SEMPRE nella storia dell'umanità, viene apprezzato solo quando non c'è più...
    Un personaggio che ha lasciato scolpito il suo nome a lettere cubitali nella storia non solo musicale del secolo scorso, il cui mito co ...continua

    ...in assoluto, uno dei migliori poeti della storia moderna, chre come accade SEMPRE nella storia dell'umanità, viene apprezzato solo quando non c'è più...
    Un personaggio che ha lasciato scolpito il suo nome a lettere cubitali nella storia non solo musicale del secolo scorso, il cui mito continua ad ardere violentemente con le sue poesie in musica. Basta pensare che a distanza di più di 40 anni dalla morte la sua storia incendia ancora vecchie ed ancora più importante "nuove generazioni"
    Sono stato colpito soprattutto dal finale, che racconta gli ultimi drammatici momenti della sua vita, la sostanziale solitudine nella quale è morto, prima sfruttato e poi dimenticatito dagli altri "Doors"
    Consigliatissimo ai fan di James Douglas Morrison e non...

    ha scritto il