Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Jubiabà

Di

Editore: Einaudi

3.8
(364)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 420 | Formato: Copertina morbida e spillati | In altre lingue: (altre lingue) Portoghese , Tedesco , Inglese , Spagnolo

Isbn-10: A000194827 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Tascabile economico

Genere: Fiction & Literature , Romance

Ti piace Jubiabà?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Un po' sottotono (almeno per i miei gusti) rispetto al solito Amado. Ho risentito probabilmente anche della traduzione: non so se i continui salti di tempo verbale riproducano fedelmente il testo originale ma in ogni caso sono decisamente fastidiosi. Ne risulta una lettura un po' pesante. Anche l ...continua

    Un po' sottotono (almeno per i miei gusti) rispetto al solito Amado. Ho risentito probabilmente anche della traduzione: non so se i continui salti di tempo verbale riproducano fedelmente il testo originale ma in ogni caso sono decisamente fastidiosi. Ne risulta una lettura un po' pesante. Anche la resa del colorato e chiassoso mondo Amadiano di Bahia è meno sfavillante del solito.

    ha scritto il 

  • 4

    Jubiabá è un santone di Bahia che ogni tanto compare tra le pagine del romanzo, incentrato sulle vicende del negro Antonio Balduino. Quindi perché mai il libro si intitoli così resta per me un mistero.
    Comunque sia, un altro gran bel libro di Amado.

    ha scritto il 

  • 3

    Jubiabà è senza tempo, è custode dei segreti delle divinità che si manifestano durante i riti che officia ed è custode delle storie della gente del Brasile dal tempo della schiavitù fino ad oggi. Amado racconta il suo Brasile attraverso l'epopea di Baldo e confrontandosi con Jubiabà nei momenti c ...continua

    Jubiabà è senza tempo, è custode dei segreti delle divinità che si manifestano durante i riti che officia ed è custode delle storie della gente del Brasile dal tempo della schiavitù fino ad oggi. Amado racconta il suo Brasile attraverso l'epopea di Baldo e confrontandosi con Jubiabà nei momenti cruciali. I personaggi hanno nomi ma più spesso sono chiamati negri, mulatte, bianchi, tedeschi, portoghesi, ricchi, poveri, mendicanti, operai, marinai. Baldo cresce e matura con lui anche il suo ideale di vita. Il suo scopo resterà fisso ma cambierà la strada da seguire per raggiungerlo. Bella la cronaca finale dello sciopero a Bahia, si capisce perchè il romanzo (con molti altri di Amado) sia stato tra quelli requisiti, bruciati e proibiti dal regime dittatoriale del tempo in cui fu pubblicato.

    ha scritto il 

  • 4

    Lo sciopero

    Antonio Balduino si sente libero nella sua vita senza senso finché, per promessa, scopre la vita degli operai e la liberazione nello sciopero.

    Romanzo del 1935 quando il tema della ribellione per ottenere alcuni diritti fondamentali dei lavoratori è ancora caro ad Amado.

    ha scritto il 

  • 4

    NON è IL SUO MIGLIOR LIBRO, MA L'ATMOSFERA DI BAHIA DEI RACCONTI DI AMADO E' SEMPRE MAGICA.LI HO QUASI TUTTI, MA A QUESTO SONO AFFEZIONATA PERCHè DA CAPOERISTA NON POTEVO PERDERMI LE LOTTE DEL CAPOERISTA BALDO CHE VABBE' E' ANCHE PUGILE, MA VORREBBE ESSERE RICORDATO NON PER LE SUE RASTEIRAS Nè PE ...continua

    NON è IL SUO MIGLIOR LIBRO, MA L'ATMOSFERA DI BAHIA DEI RACCONTI DI AMADO E' SEMPRE MAGICA.LI HO QUASI TUTTI, MA A QUESTO SONO AFFEZIONATA PERCHè DA CAPOERISTA NON POTEVO PERDERMI LE LOTTE DEL CAPOERISTA BALDO CHE VABBE' E' ANCHE PUGILE, MA VORREBBE ESSERE RICORDATO NON PER LE SUE RASTEIRAS Nè PER I SUOI COLPI , MA PER IL SUO ABC. 4 STELLINE ,MA LO DICO , SONO DI PARTE, ADORO AMADO

    ha scritto il 

  • 4

    Mi è piaciuto molto, non so se influenzata dal recente viaggio in Brasile, dalle atmosfere, colori e suoni di Bahia che questo libro mi riporta alla mente...certamente è un viaggio dentro un mondo per noi sconosciuto che sembra ancora tanto attuale...
    Il mio primo libro di Amado.

    ha scritto il 

  • 4

    Jubiabà è uno dei primi libri scritti da Amado ed è permeato di molta malinconia. Cominciano però ad apparire, molto più che in "Sudore" i personaggi che caratterizzeranno tutta la seconda parte della sua produzione letteraria: i "padri" e le "madri di santo", i terreiros del Candomblé, i riti, l ...continua

    Jubiabà è uno dei primi libri scritti da Amado ed è permeato di molta malinconia. Cominciano però ad apparire, molto più che in "Sudore" i personaggi che caratterizzeranno tutta la seconda parte della sua produzione letteraria: i "padri" e le "madri di santo", i terreiros del Candomblé, i riti, le prostitute e i poveri dei quartieri di Bahia, le loro storie si intrecciano e sovrappongono a quelle delle figure leggendarie della storia del Brasile. In Jubiabà, comincia ad apparire anche il lato ironico (quasi sarcastico in alcuni passaggi) con cui Amado descrive i contrasti sociali o anche certi approcci dell'alta società. Jubiabà è il personaggio che fa da sfondo a tutta la storia, ma il vero protagonista è Antonio Balduino: il boxeur negro (così lo definisce Amado) che voleva essere ricordato in un ABC...

    ha scritto il 

  • 3

    Leggere un romanzo di Amado è sempre piacevole, ma questo non è fra i migliori; veramente appassionante solo nella descrizione dello sciopero dei lavoratori.

    ha scritto il 

  • 4

    Forse non sono Teresa e nemmeno Gabriella, ma Baldo, il Gordo, Filippo il Bello, Jubiabà e tutti gli altri piccoli e grandi incontri di questa storia mi hanno trascinato con loro, e mi hanno fatto innamorare ed arrabbiare e soffrire. E mi hanno regalato ancora un sorso del mondo crudo, vero, duro ...continua

    Forse non sono Teresa e nemmeno Gabriella, ma Baldo, il Gordo, Filippo il Bello, Jubiabà e tutti gli altri piccoli e grandi incontri di questa storia mi hanno trascinato con loro, e mi hanno fatto innamorare ed arrabbiare e soffrire. E mi hanno regalato ancora un sorso del mondo crudo, vero, duro, e insieme fantastico e gravido di sogni dei racconti di Amado. Un altro spicchio di una straordinaria umanità dimenticata.

    ha scritto il 

Ordina per