Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Procurar Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Julie & Julia

Por

Editor: Bertrand Editora

3.2
(596)

Language:Português | Number of Páginas: 320 | Format: Mass Market Paperback | Em outros idiomas: (outros idiomas) English , German , French , Italian , Chi traditional

Isbn-10: 9722519212 | Isbn-13: 9789722519212 | Data de publicação: 

Category: Cooking, Food & Wine , Fiction & Literature , Humor

Do you like Julie & Julia ?
Junte-se ao aNobii para ver se os seus amigos já o leram, e descubra livros semelhantes!

Registe-se gratuitamente
Descrição do livro
Sinopse<br />À beira dos trinta, encurralada num desinteressante trabalho como secretária sem fim à vista e num minúsculo apartamento, Julie Powell resolve recuperar a sua vida, perdida num quotidiano monótono, através da culinária. Ao longo de um ano, experimenta cada uma das 524 receitas da lendária Julia Child. Gradualmente passando dos oeufs en cocotte ao bistek sauté au beurre, começa a perceber que aquele Projecto (acompanhado por blog) está a mudar a sua vida. A sua recompensa é não só um recém-adquirido respeito por fígado de porco e mioleira de vaca, mas uma vida inteiramente nova - e vivida com estilo e muito gosto
Sorting by
  • 3

    Julie non scrive particolarmente bene, è abbastanza sconclusionata e salta di qua e di là nei suoi racconti. Insomma, per capire un po' la sua storia e quella della cuoca ispiratrice Julia Child, megl ...continuar

    Julie non scrive particolarmente bene, è abbastanza sconclusionata e salta di qua e di là nei suoi racconti. Insomma, per capire un po' la sua storia e quella della cuoca ispiratrice Julia Child, meglio il film. Ma Julie è simpatica e, anche se il libro è troppo lungo per basarsi solo sulla sua simpatia, è come leggere il diario di una amica un po' fuori di testa.

    dito em 

  • 2

    1 of 5 stars[ 2 of 5 stars ]3 of 5 stars4 of 5 stars5 of 5 stars

    If you saw the movie with Meryl Streep and Amy Adams then you'll probably be expecting a funny, quick read, which unfortunately is not ...continuar

    1 of 5 stars[ 2 of 5 stars ]3 of 5 stars4 of 5 stars5 of 5 stars

    If you saw the movie with Meryl Streep and Amy Adams then you'll probably be expecting a funny, quick read, which unfortunately is not the case.
    What the movie managed to hide (at least partially) is that Julie Powell is one of the whiniest person who ever set foot on this planet.
    The tragedy of her life is being a secretary for a governative agency involved in the management of the aftermath of 9/11: poor girl has to spend her days performing data entry and answering the phone calls of relatives of the victims or other (not always courteous ) concerned parties. Ok, so not so exiting but I can imagine much worse, especially for someone without apparent skill or qualification, whose only ability is complain about the miseries of her life and boast an aspiration to become an actress without ever having tried an audition.
    Her famous Julie/Julia project is basically an excuse to whine and whine and whine about everything in her life even if she has a loving and very very patient husband, no health issues and a vast group of friends who inexplicably love her despite her being a self-centered, narcissistic bitch.
    The 50% of the book is a list of all the culinary experiments which went wrong, basically because she faces them with carelessness, resignation and a vodka drink always in her hand.
    Rather than a book this looks like a very very very long blog post, written by someone who fancies herself witty but simply suffers from verbal diarrhea

    dito em 

  • 2

    Se è vero che ottimi libri si traducono spesso in film dimenticabili, è altrettanto vero che a volte una pellicola ben fatta può rivoluzionare il tono di un pessimo libro.
    È ciò che è avvenuto con que ...continuar

    Se è vero che ottimi libri si traducono spesso in film dimenticabili, è altrettanto vero che a volte una pellicola ben fatta può rivoluzionare il tono di un pessimo libro.
    È ciò che è avvenuto con questo Julie & Julia, al quale mi sono avvicinata dopo aver visto il film con Meryl Streep e Amy Adams pensando di trovare una lettura leggera e divertente. Purtroppo Julie Powell, autrice del romanzo oltre che protagonista di questa avventura tra i fornelli, ha un'idea tutta sua del divertimento, che si traduce nel lamentarsi pedantemente e insistentemente di ogni aspetto della sua vita con la scusa di raccontare qualche buffa disavventura domestica.

    Continua su
    http://www.lastambergadeilettori.com/2014/08/julie-julia-julie-powell.html

    dito em 

  • 2

    原本是看了電影預告,想要看電影的
    但是抽不時間,又懶的去借DVD,後來發現書店有電影書
    就買來看了

    結果翻譯者的問題,該蠻大的,許多地方,文章或是語意不通順
    有硬譯的嫌疑。

    其次,茱莉是以記述的方式,來寫這一本書
    有趣的程度很低
    不似電影呈現出的緊湊及茱莉/茱莉亞交差

    看了三分之一,差一些看不下去
    看了二分之一,看了一下anobii上的書評
    發現,大家都是這樣覺得
    原來電影拍的比書有趣....
    ...continuar

    原本是看了電影預告,想要看電影的
    但是抽不時間,又懶的去借DVD,後來發現書店有電影書
    就買來看了

    結果翻譯者的問題,該蠻大的,許多地方,文章或是語意不通順
    有硬譯的嫌疑。

    其次,茱莉是以記述的方式,來寫這一本書
    有趣的程度很低
    不似電影呈現出的緊湊及茱莉/茱莉亞交差

    看了三分之一,差一些看不下去
    看了二分之一,看了一下anobii上的書評
    發現,大家都是這樣覺得
    原來電影拍的比書有趣....
    花了近一個月才啃完本書

    我想談吃、烹飪的東西,如果文字不夠好的話
    又無圖片或是影像支撐
    很難引人入勝...

    dito em 

  • 4

    Try to change your life!!

    Julie doesn't like her job (as 50% of people in the world I think).
    Julie had only one boyfriend, now her husband, so she didn't live the changing-bf-phase of half of her friends (oh well!).
    Julie is ...continuar

    Julie doesn't like her job (as 50% of people in the world I think).
    Julie had only one boyfriend, now her husband, so she didn't live the changing-bf-phase of half of her friends (oh well!).
    Julie is basically unhappy with her life (as many people in the world).
    So what makes then Julie different from any average unhappy woman in the rest of the world? The BIG difference is that she decided to do something about her unhappiness, to make a change. How many of us do that?
    And it is not that she actually managed to cook 524 recipes in 1 year while keeping on with her "normal" life (and we are talking about French cooking from Julia Child!), it is the personal growth that she undertook while cooking, it is the risk she exposed her self to that make the difference; the risk of loosing her job, loosing her husband, loosing her "easy" life.

    Even though I took ages (for my standard) to read this book, it is a very nice reading, that every person that undertook, willing to or scared to making a change should read.

    "So that night I made my New Year's resolution, better late than never: To Get Over My Damned Self. If I was going to follow Julia down this rabbit hole, I was going to enjoy it, by God-exhaustion, crustacean murder, and all. Because not everybody gets a rabbit hole. I was one lucky bastard, when you came down to it".

    dito em 

  • 1

    Il problema di questo libro è che mi è saltato agli occhi in libreria perché avevo visto il film, con la magnifica, meravigliosa Julia Child di Meryl Streep che illuminava lo schermo. Il problema di q ...continuar

    Il problema di questo libro è che mi è saltato agli occhi in libreria perché avevo visto il film, con la magnifica, meravigliosa Julia Child di Meryl Streep che illuminava lo schermo. Il problema di questo libro è che dovrebbe chiamarsi Julie&Julie&Julie&Julie&Julie&Julia, e forse neanche così renderebbe la proporzione tra questi due personaggi. Julia Child rimane sullo sfondo, ogni tanto richiamata dall'autrice, e i momenti della sua vita non rendono minimamente né la persona che era prima di cominciare a cucinare né il percorso che l'ha portata a essere la grande madame della cucina francese in America. E Julie... Per carità, è un ritratto probabilmente più onesto di quanto farebbe ognuno di noi di se stesso, ma è insopportabile.
    L'altro grande problema è che anche il progetto rimane sullo sfondo: non che mi aspettassi una pubblicazione paro paro del blog di Julie, ma quanto meno una buona sintesi, quanto meno più cucina. Invece delle famose 524 ricette se ne leggono pochissime e descritte in fretta e furia, messe qua e là tra le tante seghe mentali o crisi esistenziali dell'autrice. Da questo libro non riesco a immaginarmi come fosse il blog, perché quello che ho letto è abbastanza noioso e fastidioso, e la cucina è solo un dettaglio sullo sfondo. Che peccato.

    dito em 

  • 4

    Sono approdato al libro sulla scia dei successi degli ultimi 10 anni di Meryl Streep. Dopo averla vista nei panni di Julia Child non ho potuto non appassionarmene e ho letto il romanzo. Sono anche arr ...continuar

    Sono approdato al libro sulla scia dei successi degli ultimi 10 anni di Meryl Streep. Dopo averla vista nei panni di Julia Child non ho potuto non appassionarmene e ho letto il romanzo. Sono anche arrivato a tanto così dal comprare anche The Master Coking salvo poi scoprire che non c’è in Italiano; mi sono sentito un po’ come lei che non riusciva a trovare a Parigi un libro di cucina francese in inglese. Carino, divertente, non impegnativo. Non è esattamente come il film, è più impostato sulla vita di Julie Powell, farcito qua e là con gli di scritti Paul Child e le curiose ricette della cucina francese.

    dito em 

  • 4

    Ok, è un libro "leggero"..ma non frivolo! Forse è uno di quei libri che, raccontando una storia vera ed essendo scritto in prima persona, può piacere o non piacere a seconda dei sentimenti che proviam ...continuar

    Ok, è un libro "leggero"..ma non frivolo! Forse è uno di quei libri che, raccontando una storia vera ed essendo scritto in prima persona, può piacere o non piacere a seconda dei sentimenti che proviamo verso l'eroe/eroina.
    Qui, il brutto carattere della narratrice-protagonista, la sua tendenza al catastrofismo e la crisi esistenziale nel pieno della quale si ritrova sono controbilanciati dalla sua forte determinazione nel portare a termine l'obiettivo che si era prefissa, dalla sua pungente ironia (la cui vittima è spesso e volentieri lei stessa), e dalla simpatia che suscita immediatamente una persona totalmente imperfetta come lei, ma come tutti. Giungendo alla conclusione della storia, si tira un sospiro di sollievo insieme a Julie ed è piacevole leggere tutto quello che il progetto ha significato per lei e i piccoli-grandi insegnamenti che ne ha tratto. Insomma, proprio carino!
    PS: propongo una raccolta firme per richiedere la beatificazione di Eric, il marito di Julie ;)

    dito em 

Sorting by