Junkspace

Per un ripensamento radicale dello spazio urbano

Voto medio di 110
| 14 contributi totali di cui 14 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
I tre scritti di Rem Koolhaas, qui riuniti insieme dall'autore su richiesta dell'editore italiano, sono da leggere come il seguito ideale di Delirious New York (1978). Essi ci offrono una nitida visione delle forze ingovernabili che regolano lo spazi ...Continua
Ha scritto il 08/04/16
Fluido
Leggere questo libro è come lasciarsi trasportare dalla corrente del fiume dei pensieri di Koolhaas, ma senza bagnarsi: l'autore è intransigente e perla come se raccontasse la verità, che non puoi mettere in dubbio e devi prendere così come è.
Ha scritto il 15/10/12
RK è una Cassandra per vocazione. Tutto il libello è intriso di toni apocalittici e contenuti postmodern che in qualche maniera mi ricordano il realismo isterico. Questo rende i suoi scritti più validi sotto il punto di vista letterario che contenuti ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 26/01/12
il problema della “bigness”
Ecco qui una mia recensione
Ha scritto il 15/04/11
Un libro così piccolo nelle dimensioni, ma che contiene dei concetti fondamentali per l'architettura di oggi. Junkspace è terzo paesaggio moralmente degradato, un non luogo pieno di efficienza capitalistica. O forse è ancora altro, inclassificabile p ...Continua
Ha scritto il 15/06/10
Kolaas è sempre incredibile!
Una lettura fantastica!
La città generica e Bigness sono due manifesti geniali.
Con una forte eco di surrealismo belga e del gruppo cobra Kolaas esprime in modo chiaro e profetico quello che è già la città di
...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi